FORIO: IL COMUNE SI ATTIVA PER DOTARSI NUOVAMENTE DI UNA CASERMA DEI CARABINIERI (SERVIZIO TV)

0
51

Il sindaco del Deo ha proposto l’edificio di proprietà comunale che si trova nel rione Genala, attualmente adibito ad uffici del Consorzio di Gestione dell’Area Marina Protetta “Regno di Nettuno”.
La giunta approva.
E’ questo in estrema sintesi il risultato della seduta di giunta comunale che si è tenuta nel comune del Torrione il 31 maggio scorso, durante la quale è stata approvata all’unanimità la proposta del primo cittadino, Francesco Del Deo. Ricordiamo che il comune di Forio è sguarnito di una caserma dei carabinieri dal 2014, anno in cui fu chiusa quella di via Matteo Verde.
“ L’assenza di una stazione dei carabinieri ha determinato nel Comune di Forio un vuoto rilevante – si legge nella delibera di giunta – sia in termini di qualità ed efficienza del sistema di sorveglianza e sicurezza sul territorio, sia in termini di servizio ai cittadini. Il forte disagio esternato dai cittadini e l’oggettiva carenza di una presenza costante delle forze dell’ordine sul territorio ha portato l’amministrazione comunale ad avviare un insieme di attività, anche di dialogo con l’Arma dei Carabinieri, al fine di individuare una nuova sede per la sede della locale stazione dei carabinieri. L’immobile di via Genala – si legge nella delibera – è adeguato ad essere destinato a sede della stazione dei carabinieri di Forio, salvo piccoli interventi di adeguamento”.
Veniamo ai conti.
Quanto costerà all’arma il fitto dei locali in via Genala? La proposta del comune è 32.000 euro all’anno, in questa cifra sono incluse le spese per le utenze di massimo 6mila euro.
Sempre il comune si propone di trovare anche un alloggio per il comandante per 10.000 euro all’anno.

L’amministrazione comunale inoltre si impegna di farsi carico delle eventuali spese da sostenere per l’esecuzione degli interventi di adeguamento dell’immobile nel rione Genala fissando in 10mila euro il tetto massimo di spesa.