Video

ISCHIA.FORTI E VELOCI.BUONA PROVA DI ANTONIO BERNASCONI ALLA MEZZA MARATONA DI MONACO

Il 10 ottobre 2021 si è svolta a Monaco la Generali München Marathonl.

Un sole splendente anche se tiepido ha accolto i circa 11.000 partecipanti alla trentacinquesima maratona della Capitale della Baviera, città bellissima, accogliente, con un centro storico pedonale molto esteso ed una mobilità con una vocazione alternativa: al recente Salone dell’Auto – che Minga (Monaco in bavarese) ha scippato a Francoforte che lo aveva ospitato per 70 anni – in esposizione biciclette, monopattini, robotaxi, mobilità elettrica e servizi digitali, per una mobilità efficiente e sostenibile. Insomma a Monaco il futuro è now… e soprattutto green!

Una delle maratone europee più scenografiche: partenze dall’ Olympiastadion dalle 9:00 alle 9:40 per la 42 e la 21 km e dalle 13:00 alle 13:40 per la 10 km.

Gli atleti – 3300 in gara per la 42 km, 5500 per la 21 km e 1900 per la 10 km – hanno attraversato l’elegante quartiere di Schwabing e l’Englisher Garten, uno dei più grandi parchi metropolitani d’Europa, correndo tra gli antichi palazzi Jugendstil dell’uno e le querce e gli aceri dell’altro.

Lo Stadio Olimpico di Monaco è il cuore del parco costruito in occasione delle Olimpiadi del 1972, tristemente celebri per il sequestro della squadra israeliana. Per il cinquantesimo anniversario del massacro è in corso il restauro del Memoriale dedicato agli 11 atleti israeliani e al poliziotto tedesco uccisi il 6 settembre 1972.

In cima al podio della maratona: Alexander Hirschhäuser con 2:18:38 e Corinna Harrer con 2:43:11.

In cima al podio della mezza maratona: Thomas Kotissek con 1:09:23 e Maria Kerres con 1:15:55.

In cima al podio della 10 Km: Maximilian Thorwirth con 0:30:30 e Hanna Klein con 0:32:13.

In rappresentanza dei Forti e Veloci e dell’Isola d’Ischia, Antonio Bernasconi – 818esimo della graduatoria generale e 30esimo di quella di categoria- ha chiuso la mezza maratona con 1:44:26. Il crono finale sarebbe stato anche migliore se Antonio non avesse commesso piccolo errore di percorso che lo ha penalizzato di qualche minuto. A breve potrà ripetersi, insieme alla sua squadra , alla mezza di Napoli che si svolgerà il prossimo 14 novembre.

Have your say