News

CALCIO: IL PROCIDA BATTE IL SANT’ANTONIO ABATE 5 – 3

Procida-S.Antonio Abate 5-3 (14’Apuzzo,40’Saurino,54’,78’Pianese,60’Sene,64’Vitale,73’,90’Cibelli).
Allo Stadio “M.Spinetti” di Procida entrano in scena Procida e Sant’Antonio Abate che si giocano il primo round di questi Quarti di Finale di Coppa Italia Promozione, gara avvincente tra due grandi squadre.
INIZIA IL MATCH: Partenza sprint dei padroni di casa che al 3’ ci provano con Napolitano schierato quest’oggi in una posizione interessante di “falso 9”,quest’ultimo controlla e calcia dal limite dell’area tiro pericoloso che termina di poco fuori. All’8’ sugli sviluppi di calcio d’angolo proprio Napolitano si guadagna un calcio di rigore, penalty che può mettere in discesa la partita. Micallo va dal dischetto ma si fa ipnotizzare da Inserra che indovina l’angolo e lascia il risultato sullo 0-0. Al 14’ piove sul bagnato allo Spinetti con la rete del vantaggio degli ospiti firmata da un gran gol da fuori area di Apuzzo che rafforza la legge del calcio non scritta “gol sbagliato,gol subito”. Arriva la reazione del Procida che continua ad attaccare nonostante l’incidente di percorso ed al 20’ trova la traversa con Ciro Saurino che stacca di testa, ma quest’oggi la sfortuna sembra essersi accanita con i ragazzi di Mister Iovine. Al 25’ stesso copione dell’azione del gol con Giuliano Apuzzo che è di nuovo solo al limite dell’area di rigore e calcia, questa volta il Procida è fortunato con il tiro del centrocampista ospite che colpisce l’incrocio dei pali. Al 30’ torna ad attaccare il Procida con Muro che crossa al bacio per Micallo, il capitano del Procida viene anticipato sul più bello da un’attenta retroguardia ospite, ma il Procida c’è e continua a reagire alla ricerca del pareggio. Al 40’ ancora una volta la sfortuna a toccare il Procida con una conclusione stupenda al volo di Cibelli, la palla si stampa sulla traversa, secondo legno oltre al rigore sbagliato per i padroni di casa, davvero sfortunati. Al 41’ su azione insistita del Procida anche la sfortuna non può nulla sulla doppia conclusione di Ciro Saurino che prima si vede parare il tiro da un attento Inserra ma sulla ribattuta l’estremo difensore ospite non può nulla e Ciro Saurino firma un meritatissimo 1-1 dopo un pressing offensivo procidano, caratterizzato da tanta sfortuna. L’arbitro non concede recupero e al 45’ manda tutti negli spogliatoi, prima frazione di gioco che vede uno dei migliori Procida della stagione, peccato per tantissima sfortuna nei confronti degli isolani, da sottolineare ovviamente anche i meriti di un Sant’Antonio Abate solido e forte, non a caso capolista del campionato.
INIZIA IL SECONDO TEMPO: La seconda frazione di gioco che inizia con un Procida voglioso di mettersi alle spalle la sfortuna dei primi 45 minuti, continuando sullo stesso bel registro di gioco. Al 4’ i padroni di casa ci provano con Pianese che va sul fondo e crossa per Cibelli, cross calibrato male ma occasione ghiotta per il Procida con Cibelli pronto ad impattare. Nel giro di 2 minuti doppia occasione per Cibelli prima al 5’ poi al 6’, la seconda occasione ancor più palese con l’attaccante procidano che controlla in area di rigore ma tenta un pallonetto difficilissimo anziché calciare di potenza, para Inserra. Al 9’ ci pensa un fantastico, sublime Fabrizio Muro che arriva al limite dell’area di rigore e pennella un assist al bacio per Pianese che alza la testa, guarda Inserra e lo fredda con un tocco altrettanto dolce che va ad infilarsi nell’angolino ed è 2-1 per il Procida, vantaggio strameritato con uno dei migliori Procida della stagione per qualità e costanza offensiva. Al 15’ arriva il gol del pareggio con ottimo inserimento e colpo di testa di Sene che fredda Lamarra. Ospiti molto cinici che capitalizzano al massimo, 3 occasioni, 2 gol e 1 traversa. Neanche a dirlo, al 18’, arriva la quarta occasione pericolosa per il Sant’Antonio Abate che si conferma glaciale sotto porta, questa volta è il capitano Francesco Vitale che sfrutta una leggera incertezza di Lamarra e lo trafigge con un tocco sotto dolcissimo che firma il 3-2 e la rimonta ospite. Al 27’ il Procida è ferito ma non morto e continua ad attaccare e trova il 3-3 con il talento procidano Gio Cibelli che stoppa di petto e calcia potente di destro, tiro che Inserra tocca solamente ma non riesce ad evitare il gol ed è di nuovo pareggio per un match avvincente allo Spinetti. Al 29’ ancora Cibelli che questa volta ci riprova controllando un buon cross e calciando con Inserra in uscita, la palla sfiora il palo e termina fuori, Procida ad un passo dalla rete del vantaggio. Al 32’ Di Lorenzo entra in area di rigore e viene falciato, è calcio di rigore per il Procida che ha l’occasione del contro sorpasso. Dal dischetto questa volta va Raffaele Pianese che realizza e fa doppietta e soprattutto porta i suoi sul 4-3 per un Procida al limite della perfezione, se non perfetto quest’oggi. Gli ospiti provano a reagire ma il Procida tiene botta e protegge con gli artigli un vantaggio strameritato oltre che importante in vista della gara di ritorno. Sul finale di gara arriva perfino il gol del 5-3, a firmarlo è ancora Cibelli su assist di Pianese che gliela serve a porta vuota e di testa il numero 10 procidano può comodamente appoggiare in rete, gol che fa esplodere di gioia il pubblico dello Spinetti e mette la parola fine sul match. Termina 5-3 tra Procida e Sant’Antonio Abate una sfida bella anzi bellissima tra due grandi squadre e se prima avessimo avuto alcuni dubbi, ora possiamo dirlo con certezza, quest’oggi si è visto uno dei migliori Procida della stagione soprattutto per qualità della giocata e forcing offensivo(10 gol nel giro di 5 giorni tra campionato e coppa per i ragazzi di Mister Iovine).
PROCIDA: Lamarra, Lubrano V., Micallo, Russo, Annunziata, Muro, Saurino, Mammalella(65’Di Lorenzo), Napolitano(80’Costagliola A.), Pianese(90’Costagliola L.), Cibelli.
A disposizione: Lubrano W., Vanzanella, Barone, Varone, Trani, Peluso.
Allenatore: Iovine Giovanni.
S.ANTONIO ABATE: Inserra, Speranza, Giordano, Scala, Del Nunzio, Criscuolo(73’Ferrara), Paolino(52’Vitale), Apuzzo(85’Romano), Vitale(70’Galdi), Trapani, Sene.
A disposizione: Monaco, Celotto, Brancaccio, Siciliano, Padovani, Romano.
Allenatore: D’Aniello Enzo.
ARBITRO: Pepe Alfonso – Nocera Inferiore
ASSISTENTI: Chimenti Mariano – Napoli ; Beltrani Achille – Ercolano
AMMONITI: Russo,Lubrano V.,Costagliola A. (Procida) ; Sene (Sant’Antonio Abate)
RETI: 14’Apuzzo, 40’Saurino, 54’ Pianese, 60’Sene, 64’Vitale, 73’Cibelli, 78’ Pianese, 90’Cibelli.

Have your say