VILLA STEFANIA, “UNA SCONFITTA PER TUTTA LA COMUNITA’ ISOLANA”

Array

“Il drammatico epilogo della vicenda del trasferimento dei servizi psichiatrici presso l’ex Hotel Stefania, con l’incendio di giovedì sera e il conseguente spostamento dei pazienti residenziali presso alloggi d’emergenza, rappresenta una sconfitta per tutta la comunità isolana. – è il commento del comitato di cittadinanza attiva dell’isola d’ischia – La sorte dei nostri amici Elena & co. è legata a un filo, il trasferimento a Napoli non è affatto scomparso dall’orizzonte; allo stesso tempo, l’isola rischia di perdere l’ennesimo tassello del servizio sanitario pubblico. Il Comitato, nato la scorsa estate a sostegno della battaglia di dignità per i pazienti psichiatrici, non intende accettare con fatalismo alcuno questa deriva civica ed amministrativa, ritenendo impensabile privare il territorio isolano di un servizio sanitario fondamentale come una struttura residenziale per esigenze terapeutiche ed assistenziali particolarmente delicate. Alla luce del sempre più diffuso disagio sociale e psichiatrico, la perdita di questo servizio comporterebbe un peso insostenibile per le famiglie già coinvolte da un dramma così importante come la gestione di un proprio caro con sofferenza psichiatrica. Le alternative immobiliari ci sono e sono state più volte segnalate alle autorità preposte (l’ultima delle quali, la dichiarazione di piena disponibilità protocollata all’Asl dall’amministarzione di Villa Joseph), quella che sembra latitare è, invece, la volontà politica di risolvere in maniera decisa e seria la situazione. Per le Istituzioni non è più tempo di rimandare, né di rifugiarsi in un vile attendismo, quindi sollecitiamo, da un lato, la dott.ssa Cece ad agire in piena scienza e coscienza e con senso di responsabilità verso la collettività tutta; dall’altro, chiediamo con forza ai Sindaci di valutare con attenzione l’impatto sulle già provate casse municipali di soluzioni per i pazienti diverse da una residenza sanitaria intermedia.

Le ultime notizie

Botte per debiti di droga, 11 misure cautelari

ROMA (ITALPRESS) – Nelle province di Roma, Viterbo e...

Italia-Cina, riparte da Milano la crescita dell’interscambio

MILANO (ITALPRESS) – Le ragioni dell’amicizia e dell’interscambio commerciale...

Ismett, 3 parti in meno di 3 settimane con la circolazione extracorporea

PALERMO (ITALPRESS) – Si chiamano Ariel, Giuseppe e Giorgia...

Piano Neve 2023/24 dell’Anas, oltre 12.000 interventi in tutta Italia

ROMA (ITALPRESS) – Si è concluso oggi il piano...

Newsletter

Continua a leggere

Botte per debiti di droga, 11 misure cautelari

ROMA (ITALPRESS) – Nelle province di Roma, Viterbo e...

Italia-Cina, riparte da Milano la crescita dell’interscambio

MILANO (ITALPRESS) – Le ragioni dell’amicizia e dell’interscambio commerciale...

Ismett, 3 parti in meno di 3 settimane con la circolazione extracorporea

PALERMO (ITALPRESS) – Si chiamano Ariel, Giuseppe e Giorgia...

Piano Neve 2023/24 dell’Anas, oltre 12.000 interventi in tutta Italia

ROMA (ITALPRESS) – Si è concluso oggi il piano...

Iran, Raisi minaccia una risposta ampia e dolorosa a qualsiasi attacco

ROMA (ITALPRESS) – Il presidente iraniano Ebrahim Raisi minaccia...

Botte per debiti di droga, 11 misure cautelari

ROMA (ITALPRESS) – Nelle province di Roma, Viterbo e Frosinone, i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Roma e gli agenti della...

Italia-Cina, riparte da Milano la crescita dell’interscambio

MILANO (ITALPRESS) – Le ragioni dell’amicizia e dell’interscambio commerciale tra Italia e Cina sono più forti di qualunque difficoltà contingente: è il messaggio che...

Ismett, 3 parti in meno di 3 settimane con la circolazione extracorporea

PALERMO (ITALPRESS) – Si chiamano Ariel, Giuseppe e Giorgia e sono tre bellissimi bambini tutti e tre nati presso la sala operatoria di ISMETT-UPMC,...