VIA LIBERA AL DECRETO ‘SALVA CASA’ PER SEMPLIFICARE E REGOLARIZZARE

Il Consiglio dei ministri ha concluso la sua riunione a Palazzo Chigi in poco più di un’ora, dando il via libera al tanto atteso decreto ‘salva casa’. Il Ministro delle Infrastrutture, Matteo Salvini, ha dichiarato: “Lo avevamo promesso e lo abbiamo fatto: approvato in consiglio dei ministri il decreto salva-casa.”

Il decreto legge si concentra su interventi mirati a regolarizzare piccole irregolarità che riguardano la vita quotidiana all’interno delle abitazioni, come verande, tende, soppalchi, gradini, grondaie, finestre, pareti e porte interne.

Tra le novità principali del piano, vi è l’inserimento nel criterio di edilizia libera per vetrate panoramiche amovibili, tende e altre opere di protezione dal sole e dagli agenti atmosferici. Inoltre, sono previsti l’ampliamento delle tolleranze costruttive ed esecutive e la semplificazione dell’accertamento di conformità, eliminando la doppia conformità.

Il Ministro Salvini ha sottolineato l’importanza di queste misure, definendo il decreto una “grande opera di semplificazione, sburocratizzazione e liberazione di denari, immobili e energie”, con l’obiettivo di ridurre il costo del mattone sul mercato.

Tra le altre disposizioni del provvedimento, vi è la semplificazione del cambio di destinazione d’uso di singole unità immobiliari e l’introduzione del principio del silenzio assenso, eliminando il paradosso del silenzio rigetto.

Il Ministro ha espresso soddisfazione per l’approvazione del decreto, anticipando un impatto positivo una volta che sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale, evidenziando la sua efficacia nel tagliare i tempi della burocrazia e rappresentare una vera rivoluzione culturale.

È importante sottolineare che il decreto ‘salva casa’ non rappresenta un condono sull’esterno, ma mira a risolvere problemi decennali legati alla suddivisione interna degli immobili, consentendo ai legittimi proprietari di riappropriarsi pienamente dei loro beni.

Oltre al decreto ‘salva casa’, il Consiglio dei ministri ha esaminato diversi altri temi, tra cui il sostegno didattico agli alunni con disabilità, il recepimento delle direttive europee, la sicurezza delle ferrovie e delle infrastrutture stradali e autostradali, nonché questioni relative al sistema sanzionatorio tributario e alla gestione della quota dell’otto per mille dell’Irpef.

In conclusione, il decreto ‘salva casa’ rappresenta un passo significativo verso la semplificazione e la regolarizzazione del settore immobiliare in Italia, con l’obiettivo di favorire una maggiore efficienza amministrativa e una riduzione della burocrazia a vantaggio dei cittadini e delle imprese.

Le ultime notizie

Sorsi di benessere – Una bevanda antiossidante e “sgonfiapancia”

ROMA (ITALPRESS) - Tè verde e semi di...

Guardia Costiera mette in salvo 45 diportisti sul Lago di Como

COMO (ITALPRESS) - Sono stati dodici gli eventi...

La barba al palo – Attenti a Modric e alla Croazia

PALERMO (ITALPRESS) - Il direttore editoriale di Italpress,...

Bonaccini al Fancy Food “Emilia-Romagna regina prodotti Igp e Dop”

NEW YORK (STATI UNITI) (ITALPRESS) - "Al Fancy...

Newsletter

Continua a leggere

Sorsi di benessere – Una bevanda antiossidante e “sgonfiapancia”

ROMA (ITALPRESS) - Tè verde e semi di...

Guardia Costiera mette in salvo 45 diportisti sul Lago di Como

COMO (ITALPRESS) - Sono stati dodici gli eventi...

La barba al palo – Attenti a Modric e alla Croazia

PALERMO (ITALPRESS) - Il direttore editoriale di Italpress,...

Bonaccini al Fancy Food “Emilia-Romagna regina prodotti Igp e Dop”

NEW YORK (STATI UNITI) (ITALPRESS) - "Al Fancy...

Ue. Bonaccini “Togliere il diritto di veto ai singoli Stati membri”

NEW YORK (STATI UNITI) (ITALPRESS) - "Noi crediamo...