TRASPORTI MARITTIMI: NUOVE TARIFFE, I SINDACI SCRIVONO ALLA REGIONE

tariffe snavtariffe lauroSulla vicenda della rimodulazione delle tariffe dei trasporti marittimi per i residenti scendono in campo i sindaci delle isole di Ischia, Capri e Procida che oggi hanno inviato una richiesta di audizione al presidente della Regione Campania, De Luca e al presidente della quarta commissione regionale trasporti, Cascone, in concerto con il coordinamento per la mobilità, con tutte le associazioni di categoria e di disabili e tenuto conto delle istanze provenienti dalla società civile delle tre isole.

Alcune compagnie di navigazione – scrivono infatti i sindaci – interpretando in maniera errata l’impianto normativo ed i provvedimenti della regione campania, tra cui il decreto dirigenziale n.74 dell’8 maggio 2017, hanno – in maniera del tutto arbitraria – applicato una rimodulazione delle tariffe per i residenti, nel quale è prevista una maggiorazione del costo dei biglietti per i residenti, in ragione della coincidenza o meno con le fasce orarie di “prevalente interesse regionale”. Queste fasce orarie hanno lo scopo di fornire maggiore tutela per i cittadini residenti e dunque non prevede di consentire libertà alle singole compagnie di navigazione di applicare, nelle altre fasce orarie, tariffe notevolmente maggiori e fortemente penalizzanti per i residenti.

Nella Deliberazione di giunta regionale n.442 del 2 agosto 2016 che ha approvato la regolamentazione dell’organizzazione del trasporto pubblico locale marittimo viene precisato che le società di navigazione dovranno assicurare il rispetto della politica tariffaria regionale.

In nessuna delle delibere regionali, così come nel decreto dirigenziale viene autorizzato il cambiamento delle tariffe in relazione al quadro orari esistente, anzi viene esplicitamente ribadito che la politica tariffaria regionale in favore dei residenti delle isole deve essere rispettata.

Quindi i nove sindaci nella nota inviata alla regione denunciano che non appare coerente il mutamento del costo dei biglietti, in assenza della istituzione di nuove corse al di fuori del quadro orari già approvato. Il cittadino residente – sottolineano i sindaci – è tale per l’intera giornata e non a seconda delle fasce orarie, e che il principio della continuità territoriale non può subire compressione e il costo del biglietto non può subire alcuna variazione se non per ragioni contingenti e assolutamente straordinarie.

Con tutte queste motivazioni, i sindaci di Ischia, Capri e Procida hanno richiesto l’audizione urgente per verificare la correttezza dell’operato delle compagnie, per vedere riconosciuto al residente il diritto di ottenere un’unica tariffa e per ottenere chiarimenti sulla corretta interpretazione del decreto dirigenziale n.74 dell’8 maggio 2017.

Le ultime notizie

Malandrino “Unicredit pronta a dare supporto a imprese della sanità”

PALERMO (ITALPRESS) - “Questo è il primo forum...

Vecchio “Le imprese del Sud stanno vivendo emergenza senza precedenti”

PALERMO (ITALPRESS) - “Le imprese del sud Italia...

Auto, crescono finanziamenti e vendite nei primi quattro mesi

ROMA (ITALPRESS) - Se per il mercato auto...

Crescita record per le polizze agricole agevolate nel 2023

ROMA (ITALPRESS) - Il mercato delle polizze agricole...

Newsletter

Continua a leggere

Malandrino “Unicredit pronta a dare supporto a imprese della sanità”

PALERMO (ITALPRESS) - “Questo è il primo forum...

Vecchio “Le imprese del Sud stanno vivendo emergenza senza precedenti”

PALERMO (ITALPRESS) - “Le imprese del sud Italia...

Auto, crescono finanziamenti e vendite nei primi quattro mesi

ROMA (ITALPRESS) - Se per il mercato auto...

Crescita record per le polizze agricole agevolate nel 2023

ROMA (ITALPRESS) - Il mercato delle polizze agricole...

Deficit, procedura d’infrazione Ue per l’Italia

ROMA (ITALPRESS) - Per l'Italia scatta la procedura...

TORRI IN FESTA TORRI IN LUCE 2024. PICA CIAMARRA: “L’ACQUA E’ FONTE DI VITA” (SERVIZIO TG)

https://www.youtube.com/watch?v=ClymLCfds00&ab_channel=teleischiatv