STANDING OVATION PER I LUNA NOVA

Array

Standing ovation per i Luna Nova in scena a Ischia con il teatro di Eduardo
Entusiasta il pubblico ischitano dopo la visione de “Il Berretto a Sonagli” , «Eduardo – ha dichiarato in regista – non morirà mai»
Un’altra serata da incorniciare per il Premio Ænaria la prima rassegna di teatro amatoriale a premi dell’isola d’Ischia. Sabato scorso, direttamente da Latina, è andato in scena con “Il berretto a sonagli” il gruppo amatoriale Luna Nova diretto da Roberto Becchimanzi. É stato proprio lui a interpretare il ruolo che fu di Eduardo De Filippo, quello di Ciampa, conquistando il pubblico ischitano che dopo il monologo finale gli ha regalato un applauso lungo pieno di entusiasmo. La sua è stata un’interpretazione di chi il teatro di Eduardo lo ha studiato a fondo, talmente tanto da riuscire a riportarlo sulla scena attraverso la gestualità e quel modo unico di stare sul palco che ha fatto la storia del teatro napoletano. Memorabile anche l’interpretazione di Rossella Nobile nelle vesti di Beatrice Fiorino, padrona della scena e del personaggio che, preso dalla sua gelosia, architetta un piano per incastrare il marito accusato di commettere adulterio con la moglie di Ciampa. Veri professionisti, anche se di teatro amatoriale si parla, anche tutti gli altri attori in scena Maria Rosaria Amato, Cristian Mirante, Roberto Calì, Linda Guarino e Marina Casaburi. Sul palcoscenico ischitano, agghindato da un’atmosfera barocca che riporta, anche grazie alle musiche scelte per alcuni momenti della scena, agli spettacoli andati in scena per la vecchia mamma Rai, si è svolto il teatro del mondo, lo stesso di cui parla Ciampa nel meraviglioso monologo in cui si colgono i grandi temi della poetica di Pirandello, quello del conflitto insanabile tra la finzione e la verità, l’apparenza e la realtà, in un mondo in cui l’uomo scopre, angosciato, di ritrovarsi da solo. Ognuno di noi non è altro che un “pupo”costretto dalle circostanze della vita a interpretare la parte che la società ci assegna. «Eduardo – ha dichiarato Becchimanzi – non è mai morto, non morirà mai. Da sempre lo abbiamo nel nostro cuore, sulle nostre corde e sul palcoscenico. Lo portiamo in giro da tanti anni e speriamo che lui non ne abbia a male lì dov’è nel paradiso dei grandi»

Le ultime notizie

PROMOZIONE. BARANO-MP SAN GIORGIO: 4-2, LA SINTESI DEL MATCH

https://youtu.be/v2cz_wmh8e0

TIGI 60SEC ORE20 DEL 13 04 2024

https://youtu.be/5vZVMCVwgVc

ISCHIA. IL COMUNE HA UN NUOVO SOFTWARE PER RILEVARE LE PRESENZE E LA GESTIONE TASSA DI SOGGIORNO

Nel corso della seduta del Consiglio Comunale tenutosi nella...

Newsletter

Continua a leggere

PROMOZIONE. BARANO-MP SAN GIORGIO: 4-2, LA SINTESI DEL MATCH

https://youtu.be/v2cz_wmh8e0

TIGI 60SEC ORE20 DEL 13 04 2024

https://youtu.be/5vZVMCVwgVc

ISCHIA. IL COMUNE HA UN NUOVO SOFTWARE PER RILEVARE LE PRESENZE E LA GESTIONE TASSA DI SOGGIORNO

Nel corso della seduta del Consiglio Comunale tenutosi nella...

TIGI 60SEC ORE20 DEL 13 04 2024

https://youtu.be/5vZVMCVwgVc

SERIE D. GLADIATOR, FOGLIA MANZILLO: “ISCHIA SQUADRA SORPRESA DEL CAMPIONATO MA ANCHE NOI POSSIAMO DIRE LA NOSTRA”

Si avvicina sempre di più la gara tra l'Ischia Calcio e il Gladiator, che si disputerà al Vincenzo Mazzella domani, domenica 13 aprile, alle...