SICCITA’ GLI ULTIMI NOVE MESI SONO STATI I PIU’ SECCHI DI SEMPRE

siccitaIl caldo e l’afa sono stati ‘opprimenti’ ma è per la siccità che è passata alla storia l’estate 2017: anzi, gli ultimi 9 mesi. Da dicembre 2016 ad agosto 2017, infatti, è stato registrato un deficit di piogge del 40%, che ne fanno i primi 8 mesi più secchi dal 1800, facendo chiudere la stagione estiva con un deficit di precipitazioni pari al 41% rispetto alla media, la quarta estate più secca di sempre. E’ quanto rende noto il climatologo del Cnr Michele Brunetti. “Le scarse precipitazioni estive – sottolinea – non hanno fatto altro che peggiorare una condizione di siccità già molto grave alla chiusura della stagione primaverile che, con un deficit di quasi il 50% rispetto alle precipitazioni medie primaverili, è risultata la terza più secca di sempre. A parte le importanti precipitazioni che hanno caratterizzato il Centrosud nel mese di febbraio, è da dicembre 2016 che le precipitazioni risultano sotto la media sull’intero territorio nazionale, tanto che, se consideriamo le precipitazioni cumulate sulle ultime tre stagioni (i 9 mesi da dicembre 2016 ad agosto 2017), siamo di fronte a un deficit di precipitazioni di quasi il 40%, senza grosse differenze tra nord e sud e, se le confrontiamo con le medesime tre stagioni dal 1800 ad oggi, quelli di quest’anno risultano i 9 mesi più secchi di sempre”. In futuro la siccità, secondo il climatologo Massimiliano Fazzini, docente delle Università di Camerino e Ferrara, non è destinata a migliorare. “Durante le future estati – è il suo allarme – avremo sempre meno acqua e di peggiore qualità. Regioni come Puglia, Sicilia e Sardegna dovranno mettere in campo processi di desalinizzazione utilizzando così l’acqua del mare”. “Dobbiamo iniziare – è il suo monito – a non sprecare l’acqua quando ci laviamo. Considerando i modelli climatici futuri, problemi di tale portata per il Centro Italia non dovrebbero esserci”. La siccità è ovviamente collegata con le temperature sopra la media e si è quindi accentuata quest’estate, risultata – secondo Brunetti – seconda solo a quella del 2003. Mentre il mese di agosto è stato il terzo più caldo per l’Italia dal 1800, con un’anomalia di 2.53 gradi sopra alla media. Più caldi sono stati solo l’agosto del 2012 e del 2003, con anomalie di più 2.56 gradi e più 3.86 gradi rispettivamente. Il caldo dell’ultimo mese, assieme alle temperature eccezionalmente alte del mese di giugno (il secondo più caldo di sempre con un’anomalia di +3.22C) e a un luglio non eccezionale ma comunque tra i 10 più caldi di sempre, hanno portato l’estate 2017 ad essere seconda solo a quella eccezionalmente torrida del 2003 (anomalia di +2.48C quella di quest’anno contro +3.76C dell’estate 2003). (ANSA).

Le ultime notizie

GUARDA IN TV. ALLE 19.00 IN DIRETTA SANTA MESSA DALLA CHIESA DEL BUONCONSIGLIO A CASAMICCIOLA

Questa sera alle ore 19.00 Teleischia trasmetterà in tv...

Il Prescelto: Lamine Yamal, 16 anni e un futuro da star

PALERMO (ITALPRESS) - Non ha dovuto scegliere fra...

Anas, certificazione di qualità per tre norme internazionali

ROMA (ITALPRESS) - Ambiente, salute e sicurezza stradale....

Meloni “Concretezza tratto distintivo piano Mattei”

ROMA (ITALPRESS) - "Ciò che distingue il piano...

Newsletter

Continua a leggere

GUARDA IN TV. ALLE 19.00 IN DIRETTA SANTA MESSA DALLA CHIESA DEL BUONCONSIGLIO A CASAMICCIOLA

Questa sera alle ore 19.00 Teleischia trasmetterà in tv...

Il Prescelto: Lamine Yamal, 16 anni e un futuro da star

PALERMO (ITALPRESS) - Non ha dovuto scegliere fra...

Anas, certificazione di qualità per tre norme internazionali

ROMA (ITALPRESS) - Ambiente, salute e sicurezza stradale....

Meloni “Concretezza tratto distintivo piano Mattei”

ROMA (ITALPRESS) - "Ciò che distingue il piano...

Errigo “Stanca ma felicissima, finalmente ho vinto”

BASILEA (SVIZZERA) (ITALPRESS) - “Fantastico vincere dopo le...

LACCO AMENO. DUE “PANI” DI GAMBERO ROSSO PER IL FORNO ROMEO

Il forno Romeo di Lacco Ameno entra nella guida di Gambero Rosso. La popolare guida gastronomica italiana, nella sua versione “Pane e Panettieri d’Italia...

L’ISOLA CHE NON C’E’, LE REPLICHE. STASERA: “LE TERME, UNA RISORSA O UN PRODOTTO SUPERATO?” ALLE 21.10; “LO STATO DI SALUTE DELL’OSPEDALE RIZZOLI” ALLE...

Questa sera, nell’ambito della programmazione estiva potrete seguire le repliche “L’isola che non c’è”, trasmissione di approfondimento di cronaca, attualità e politica di Teleischia....