SCUOLE, GENNARO SAVIO: “GLI STUDENTI DI CASAMICCIOLA PAGANO LE COLPE DI AMMINISTRATORI INCAPACI”

Sulla situazione degli studenti di Casamicciola, costretti ai doppi turni a causa delle scuole rese inagibili dal sisma del 21 agosto ed a seguito della decisione dei circoli didattici di Ischia di ospitare, dal 22 gennaio prossimo, questi studenti nelle proprie strutture solo nel pomeriggio, interviene Gennaro Savio, componente del consiglio di circolo “Ischia 2”:


“A tre mesi di distanza dal terremoto del 21 agosto scorso, presso la stragrande maggioranza delle scuole di Casamicciola Terme rese inagibili dalla scossa tellurica, è tutto fermo e non sono mai iniziati i lavori di messa in sicurezza. Si tratta di una situazione di stallo vergognosa e di cui sono responsabili tutte le istituzioni del nostro paese tra cui l’amministrazione comunale casamicciolese, la Città metropolitana, la regione e il governo nazionale. Una situazione vergognosa che tiene in “ostaggio” dei doppi turni scolastici migliaia di alunni e studenti dell’isola d’Ischia. Doppi turni che in un paese degno di poter essere definito civile non sarebbero stati neppure presi in considerazione visto che nelle ore pomeridiane nei ragazzi è bassa la soglia di attenzione e di conseguenza la capacità di apprendimento. Ma anziché provvedere, già dal giorno seguente il sisma, alla locazione o alla requisizione di immobili idonei  ad ospitare le scolaresche oppure alla sistemazione dei moduli scolastici prefabbricati per evitare i doppi turni, le istituzioni scolastiche e governative si sono preoccupate solamente di fare iniziare la scuola nel giorno stabilito e la cosa più grave è che nessuna di esse si è assunto il compito che si facesse il possibile per mettere quanto prima in sicurezza gli istituti inagibili. E questo con la grave conseguenza che i turni pomeridiani potrebbero  protrarsi per anni presso le scuole dei comuni limitrofi. Ieri 21 novembre 2017, a tre mesi esatti dal terremoto, i Circoli Didattici “Ischia 1” e “Ischia 2” hanno deciso che dal 22 gennaio 2018 presso le proprie scuole i bambini di Casamicciola potranno frequentare solo nelle ore pomeridiane. Per quanto mi riguarda questa decisione rappresenta una palese ed intollerabile discriminazione verso dei bambini che hanno già patito la sciagura del terremoto e che non possono pagare le colpe di amministratori e governanti incapaci di garantire il pieno diritto costituzionale allo studio dei nostri figli o di quei genitori che continuano inspiegabilmente ad opporsi alla collocazione dei moduli prefabbricati. Bambini a cui come rappresentante dei genitori nel Circolo didattico “Ischia 2” garantisco il mio impegno affinché non debbano mai subire nessuna discriminazione. Inoltre ritengo che bisogna da subito mettere fine alla odiosa “guerra tra poveri” che si è scatenata in queste ore tra le mamme e i papà di Ischia e di Casamicciola. i genitori ischitani e quelli casamicciolaesi siano uniti nell’individuare e lottare i responsabili politici che ci costringono ai doppi turni affinché tutti i ragazzi possano quanto prima frequentare scuola nelle ore mattutine.

Naturalmente và condannato con forza l’immobilismo con cui l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Castagna sta gestendo il post terremoto in modo particolare per quando concerne il mondo della scuola. Castagna e i suoi devono spiegarci perché sulla stampa avevano annunciato per gennaio la fine dei lavori presso la scuola elementare di Perrone e al momento invece non si conoscono neppure i tempi di consegna. Devono spiegarci cosa stanno facendo per le altre scuole inagibili e, soprattutto, come mai a Lacco Ameno, al contrario di Casamicciola, i lavori presso le scuole comunali sono andati avanti spediti. Così come ho sostenuto già dallo scorso 22 agosto, per eliminare la sciagura dei doppi turni, le istituzioni preposte a garantire il pieno diritto costituzionale allo studio ai nostri ragazzi, in attesa che inizino celermente i lavori di messa in sicurezza delle scuole inagibili,  devono provvedere alla locazione o alla requisizione di immobili idonei  ad ospitare le scolaresche oppure alla sistemazione dei moduli scolastici prefabbricati. E bisogna farlo subito, perché già si sono persi tre mesi preziosi”.

Le ultime notizie

Inflazione, l’Europa resta vigile

ROMA (ITALPRESS) - L'inflazione in Europa non abbassa...

Autonomia, Valditara “Qualcuno racconta balle colossali”

BARI (ITALPRESS) - “Voglio testimoniare che per la...

Piantedosi “Ennesima strage migranti ci addolora, fermare trafficanti”

ROMA (ITALPRESS) - Le ultime stragi di migranti...

Ita Airways alla 3^ edizione del Festival nazionale delle Università

ROMA (ITALPRESS) - "La sicurezza delle reti e...

Newsletter

Continua a leggere

Inflazione, l’Europa resta vigile

ROMA (ITALPRESS) - L'inflazione in Europa non abbassa...

Autonomia, Valditara “Qualcuno racconta balle colossali”

BARI (ITALPRESS) - “Voglio testimoniare che per la...

Piantedosi “Ennesima strage migranti ci addolora, fermare trafficanti”

ROMA (ITALPRESS) - Le ultime stragi di migranti...

Ita Airways alla 3^ edizione del Festival nazionale delle Università

ROMA (ITALPRESS) - "La sicurezza delle reti e...

Ue, Gentiloni “Non è il momento dell’austerità”

BRUXELLES (BELGIO) (ITALPRESS) - "Con il nuovo Patto...

CAPRI. NOMINATA LA GIUNTA, SONO 4 GLI ASSESSORI PER IL SINDACO PAOLO FALCO

In seguito alle elezioni amministrative dei giorni 8-9 giugno, il dottor Paolo Falco era diventato il nuovo sindaco di Capri. Lo stesso sindaco, con...

MATURITA’ 2024. GLI STUDENTI ISOLANI: “PROVA DI ITALIANO, TRACCE FATTIBILI” (SERVIZIO TG)

https://www.youtube.com/watch?v=cNxzR_0mml8&ab_channel=teleischiatv