PROCIDA. MISURE CAUTELARI PER DIPENDENTI COMUNALI ASSENTEISTI

Operazione antiassenteismo eseguita dai carabinieri a Procida: nella mattinata di oggi, militari della Compagnia Carabinieri di Ischia, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione di misura cautelare interdittiva emessa dal Tribunale di Napoli, Ufficio del G.I.P., 39^ Sezione, nei confronti di quattro dipendenti del Comune di Procida. Si tratta di BM, SA, SM, CA. Risultano inoltre indagati altri 8 dipendenti comunali, trai quali due dirigenti.

I quattro soggetti colpiti da misura interdittiva sono indiziati in ordine ad episodi plurimi di truffa aggravata e continuata ai danni dell’ente pubblico Comune di Procida, consistiti in allontanamenti ingiustificati ed arbitrari dalla sede di lavoro; ciò inducendo in errore il Comune di Procida sulla effettività e completezza del servizio prestato, attraverso artifizi e raggiri, e procurando a se gli ingiusti profitti derivanti dalla loro retribuzione, con corrispondente danno per il Comune di Procida.

Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Napoli, Sezione Reati contro la Pubblica Amministrazione, traggono origine da una serie di accertamenti posti in essere dai Carabinieri della Compagnia di Ischia, a seguito di segnalazione da parte di fonte confidenziale circa il fenomeno dell’assenteismo dal posto di lavoro, posto in essere da alcuni dipendenti comunali e appartenenti al Comando Vigili Urbani del Comune di Procida. Al fine di verificare la fondatezza ed effettività di quanto segnalato, sono stati posti in essere mirati servizi di osservazione, controllo e pedinamento.

Le indagini hanno così permesso di appurare sin da subito, e per tutto il corso dell’operazione, che alcuni dipendenti comunali e vigili urbani, allontanandosi dal posto di lavoro, dopo aver marcato il loro cartellino in entrata, venivamo notati in altri luoghi intenti a svolgere faccende personali, spese varie e/o interessi privati, o addirittura rientrarsene presso la propria abitazione, senza provvedere a timbrare il cartellino.

Gli accertamenti svolti hanno permesso di fare emergere, più in generale, un quadro indiziario in ordine ad una serie svariata di omesse timbrature di cartellini, doppie timbrature di cartellini da parte di colleghi compiacenti, allontanamenti arbitrari ed assenze ingiustificate parziali o totali dalla sede di servizio da parte del personale dipendente, inosservanza sistematica nella puntualità e nell’orario minimo di servizio svolto con responsabilità indirette dei rispettivi Capi Sezione e del Responsabile della 1^ Sezione Ufficio Personale.

In relazione alle ipotesi di reato contestato, quali la truffa aggravata ai danni dello stato, abuso d’ufficio e false certificazioni ed attestazioni, il G.I.P. del Tribunale di Napoli ha disposto, nei confronti dei quattro dipendenti, la misura cautelare interdittiva della sospensione dall’esercizio del pubblico ufficio o servizio per la durata di dodici mesi. Nell’ambito della stessa indagine risultano complessivamente 12 le persone indagate.

Le ultime notizie

Malandrino “Unicredit pronta a dare supporto a imprese della sanità”

PALERMO (ITALPRESS) - “Questo è il primo forum...

Vecchio “Le imprese del Sud stanno vivendo emergenza senza precedenti”

PALERMO (ITALPRESS) - “Le imprese del sud Italia...

Auto, crescono finanziamenti e vendite nei primi quattro mesi

ROMA (ITALPRESS) - Se per il mercato auto...

Crescita record per le polizze agricole agevolate nel 2023

ROMA (ITALPRESS) - Il mercato delle polizze agricole...

Newsletter

Continua a leggere

Malandrino “Unicredit pronta a dare supporto a imprese della sanità”

PALERMO (ITALPRESS) - “Questo è il primo forum...

Vecchio “Le imprese del Sud stanno vivendo emergenza senza precedenti”

PALERMO (ITALPRESS) - “Le imprese del sud Italia...

Auto, crescono finanziamenti e vendite nei primi quattro mesi

ROMA (ITALPRESS) - Se per il mercato auto...

Crescita record per le polizze agricole agevolate nel 2023

ROMA (ITALPRESS) - Il mercato delle polizze agricole...

Deficit, procedura d’infrazione Ue per l’Italia

ROMA (ITALPRESS) - Per l'Italia scatta la procedura...

TORRI IN FESTA TORRI IN LUCE 2024. PICA CIAMARRA: “L’ACQUA E’ FONTE DI VITA” (SERVIZIO TG)

https://www.youtube.com/watch?v=ClymLCfds00&ab_channel=teleischiatv