PRIMA CATEGORIA: PESANTE K.O. DEL LACCO AMENO. IL QUALIANO PASSA 3-2 AL “PATALANO”.

Il Lacco Ameno di Thomas Dinolfo esce sconfitto tra le mura amiche per 3-2 dal Qualiano.
Gara dalle due facce quella dei rossoneri che vanno avanti 2-0 nella prima frazione.
Il black-out del Lacco Ameno nella ripresa agevola la rimonta del Qualiano.
Pellecchia prende per mano i suoi e con una fantastica tripletta consente agli ospiti di uscire dal “Patalano” con i 3 punti.

Al “Patalano” di Lacco Ameno si disputa la settima giornata del campionato di Prima Categoria, girone A.
Il Lacco Ameno di mister Dinolfo, reduce da una sonora sconfitta in casa del Maued Sport (3-0) ospita la Città di Qualiano. Gli ospiti sono usciti vittoriosi nella precedente gara con un ampio 6-1 esterno ai danni dello Sporting Campania.
Mister Dinolfo recupera una pedina importante a centrocampo: Capuano (fuori da sette mesi per un serio infortunio).
Si affida ad un 4-3-3 a trazione anteriore. Mazzella tra i pali con Ragosta e Monti al centro della difesa, Calise e Boccia sugli esterni. Centrocampo a 3 con il rientrante Capuano in cabina di regia, supportato da Caruso e Tessitore.
In attacco Lista perno centrale supportato da Gianfranco Mattera e Barbieri.
Il Qualiano di mister Di Mauro schiera un 4-2-3-1 per rispondere al Lacco Ameno. Rippa a difesa dei pali con i 4 difensori Szquino-Silvestre-Muzzico-De Rosa. Chiavi del centrocampo affidate a  Sabatino e Chianese.
In avanti De Tommaso e Napoli sugli esterni con Amato sulla trequarti a supporto dell’unica punta Pellecchia.

Partita interessante sin dai primi minuti, con il Lacco Ameno che si dimostra più propositivo. Al 7’ c’è subito una buona occasione per i rossoneri. Punizione interessante affidata a Capuano. Il numero 10 calcia di un soffio alto dalla porta difesa da Rippa. Al 18’ c’è il vantaggio per la squadra di Dinolfo. Funziona bene la catena di destra del Lacco Ameno: Capuano serve Barbieri che si inventa un tiro-cross interessante dove Mattera è il più lesto di tutti ad insaccare alle spalle del portiere ospite. È un buon momento per la squadra di casa, che trova il raddoppio pochi minuti dopo. Al 21’ calcio d’angolo di Barbieri, Boccia svetta più in alto di tutti e batte un incolpevole Rippa siglando il 2-0.
Si sveglia il Qualiano al 23’.
La conclusione di Pellecchia a tu per tu necessita di un miracoloso Mazzella a sventare la minaccia.
Al 39’ altra buona occasione per il Qualiano. Sullo schema da palla inattiva De Rosa viene liberato da Pellecchia. Il numero 4 si divora il gol che avrebbe riaperto il match sparando a lato.
In pieno recupero Lacco Ameno vicino al 3-0: Capuano cambia gioco verso Barbieri, il numero 11 si ritrova a tu per tu con Rippa, ma si fa ipnotizzare dall’estremo difensore ospite che salva il Qualiano dalla capitolazione.
E’ l’ultima emozione della prima frazione che si chiude con i rossoneri avanti 2 reti a 0.
Nella ripresa è notte fonda per il Lacco Ameno che incassa subito la rete del 2-1.
Pellecchia salta il diretto marcatore e va alla conclusione. Monti è sulla traiettoria della sfera e  mette fuori causa Mazzella che nulla può sulla sfortunata deviazione del difensore. Al 3′ minuto arriva dunque il 2-1 che rimette in corsa gli ospiti.
Prova a reagire subito la squadra di Dinolfo: al 5′ Mattera si ritrova da solo di fronte a Rippa. L’attaccante calcia addosso all’estremo difensore ospite mancando il gol del 3-1.
Sale in cattedra Pellecchia che trascina letteralmente i suoi al gol del pareggio.
Prima colpisce il palo al 9′ con una grande girata mancina.
Poi trova il gol del pareggio al 13′: grande combinazione tra gli avanti del Qualiano, Bercano (appena entrato) libera col tacco il numero 10 che di fronte a Mazzella non riesce a marcare sul primo tentativo. Sulla respinta però, il suo tap-in è vincente e vale il 2-2.
Il Lacco Ameno corre ai ripari affidandosi ad un 4-4-2. Barbieri lascia il posto ad Abbandonato, con caratteristiche nettamente più difensive. Il tandem d’attacco si compone di Mattera e Lista.
Al 24′ una grande occasione per i rossoneri, vicini al nuovo vantaggio: punizione di Capuano che disegna una traiettoria splendida diretta all’incrocio. La traversa nega la gioia del gol al centrocampista. Sulla respinta Mattera non riesce a metterla dentro, malgrado la porta fosse sguarnita.
3 minuti più tardi è Lista a sfiorare la rete calciando a lato da pochi passi l’ottimo cross di Calise.
Nel momento migliore della ripresa dei rossoneri, arriva la doccia fredda al 32′. Il Qualiano riparte splendidamente con De Tommaso che entra in area, attende l’uscita di Mazzella e serve Pellecchia per il facilissimo 3-2.
Tripletta per il numero 10 che si porta il pallone a casa e regala il 3-2 alla sua squadra.
L’ultima buona chance per il pari del Lacco Ameno capita sui piedi di Mattera al 37′ ma l’attaccante si divora il 3-3 calciando sul corpo di Rippa.
Mister Dinolfo si scopre nel tentativo di recuperare la partita. D’Anna prende il posto di Caruso per supportare l’offensiva rossonera. Il Lacco però, non ha più forze e non riesce a recuperare lo svantaggio.
Termina dunque 3-2 per la Città di Qualiano.
Il Lacco Ameno manca una vittoria che dopo i primi 45 minuti sembrava scritta, uscendo addirittura sconfitto.
Umori opposti tra i due allenatori con un deluso mister Thomas Dinolfo che sottolinea quanto abbia inciso il calo fisico della sua squadra nella ripresa. Al contrario Stefano Di Mauro, allenatore del Qualiano, soddisfatto di come la sua squadra abbia reagito ad una situazione molto complicata come il doppio svantaggio della prima frazione.

Lacco Ameno 2
Città di Qualiano 3

Lacco Ameno: Mazzella, Boccia, Calise, Caruso (dal 35′ s.t. D’Anna), Ragosta, Monti, Mattera, Tessitore, Lista, Capuano, Barbieri (dal 14′ s.t. Abbandonato). A disposizione: Petrone, Ursomanno, Capuano G., Giulietti, Barr.

Allenatore: Thomas Dinolfo.

Città di Qualiano: Rippa, Szquino, Matarozzi, De Rosa (dal 5′ s.t. Bercano), Silvestre, Napoli A., Chianese, Amato (dal 27′ s.t. Scotto di Clemente), Pellecchia (dal 47′ s.t. Grati), De Tommaso (dal 40′ s.t. Napoli G.)

Allenatore: Stefano Di Mauro.

Reti: 18′ p.t. Mattera, 21′ p.t. Boccia (Lacco Ameno) 3′ s.t., 13′ s.t. e 32′ s.t. Pellecchia (Città di Qualiano)

Ammoniti: Ragosta, Tessitore e Barbieri (L) Pellecchia, Sabatino, Scotto di Clemente e Bercano (Q)

Note: Spettatori 50 circa.

Le ultime notizie

Netanyahu “A Gaza guerra di civiltà”

ROMA (ITALPRESS) – “Se si permette al terrorismo di...

Foggia, evasione fiscale nel settore dei giochi. Sottratti oltre 14 mln

FOGGIA (ITALPRESS) – I Finanzieri della Tenenza di Vieste...

Bce, ripresa meglio del previsto grazie alle famiglie

ROMA (ITALPRESS) – La ripresa registrata dall’economia dell’area dell’euro...

Anas, certificazione di qualità su ambiente, salute e sicurezza

ROMA (ITALPRESS) – Concluso il percorso con l’ente RINA,...

Newsletter

Continua a leggere

Netanyahu “A Gaza guerra di civiltà”

ROMA (ITALPRESS) – “Se si permette al terrorismo di...

Foggia, evasione fiscale nel settore dei giochi. Sottratti oltre 14 mln

FOGGIA (ITALPRESS) – I Finanzieri della Tenenza di Vieste...

Bce, ripresa meglio del previsto grazie alle famiglie

ROMA (ITALPRESS) – La ripresa registrata dall’economia dell’area dell’euro...

Anas, certificazione di qualità su ambiente, salute e sicurezza

ROMA (ITALPRESS) – Concluso il percorso con l’ente RINA,...

Performance sociosanitarie delle Regioni, Italia divisa in due

ROMA (ITALPRESS) – Performance regionali: Veneto, Piemonte, Bolzano e...

TORRI IN FESTA TORRI IN LUCE 2024. PICA CIAMARRA: “L’ACQUA E’ FONTE DI VITA” (SERVIZIO TG)

https://www.youtube.com/watch?v=ClymLCfds00&ab_channel=teleischiatv