LECCE-PAGANESE 1-0. SOLO IL RISULTATO PUNISCE GLI OSPITI

Partita decisa da una rete, in avvio del primo tempo, di Miccoli. Gliazzzurrostellati protagonisti al Via del Mare di una bella reazione alla quale è mancata solo il gol del meritato pari negato dalle prodezze di Caglioni. Va cancellato solo il risultato, ma in effetti la prestazione della Paganese al Via del Mare, al cospetto della corazzata Lecce, è sicuramente da incorniciare. Subito in svantaggio, gli azzurrostellati hanno il merito di imbrigliare i salentini, di dominare per larghi tratti del match e avrebbero anche il merito di pareggiare. Solo un super Caglioni, proprio nel finale, nega a Caccavallo la sua seconda rete consecutiva. Unico neo? L’assenza di un attaccante degno di tal nome capace, quantomeno, di creare scompiglio nella difesa avversaria.

Il possesso palla dei giallorossi è più fluido e il Lecce al 13’ riesce anche a passare. Azione personale di Carrozza sulla destra, tocco morbido al centro per Miccoli che elude la trappola del fuorigioco e in girata batte Marruocco. Gli azzurrostellati non si scompongono e, col passare dei minuti, provano a guadagnare metri e a mettere in difficoltà i salentini. Dopo una punizione di Herrera al 26’, che Caglioni respinge coi pugni, la Paganese si rifà viva al 40’, con una doppia occasione. Spunto sulla sinistra di Caccavallo, Bussi in tuffo riesce ad anticipare Martinez, ma non a schiacciare e così alza un campanile; sul prosieguo dell’azione, il destro di Paterni termina a lato.

Nella ripresa Cuoghi si affida così all’ex Malcore per uno spento Bussi, sperando nell’ispirazione di Baccolo, subentrato poi a Calamai. In effetti i liguorini conservano il pallino del gioco e a metà frazione seminano il panico in area di rigore del Lecce: prima con una girata debole di Caccavallo e poi con una bordata di Deli respinta da Caglioni. Per l’assalto finale Cuoghi manda in campo anche il figlio Marco, ma sono i salentini a mancare di un soffio il 2-0, con Tartaglia che nega a Moscardelli il facile tap-in, dopo il tentativo di Miccoli stoppato da Marruocco. Le speranze della Paganese di pareggiare svaniscono definitivamente nell’ultimo minuto di recupero, quando Caglioni vola all’incrocio a deviare una precisa punizione di Caccavallo.

LECCE (4-4-2): Caglioni 7; Mannini 6, Martinez 6, Sacilotto 6, Lopez 6; Carrozza 6,5 (1’ st Donida 5,5), Papini 5,5, Filipe Gomes 5, Doumbia 6 (28’ st Carini sv); Della Rocca 5,5 (17’ st Moscardelli 5,5), Miccoli 6. A disp.: Petrachi, Rullo, Rosafio, Morello. All.: Chini (Lerda squalificato)
PAGANESE (3-5-2): Marruocco 6,5; Tartaglia 6,5, Moracci 6, Bocchetti 6; Paterni 5,5 (29’ st M. Cuoghi sv), Deli 6, Calamai 6 (17’ st Baccolo 6), Herrera 6,5, Vinci 5,5; Caccavallo 6,5, Bussi 5 (13’ st Malcore 6). A disp.: Casadei, Djibo, Armenise, Bergamini. All.: S. Cuoghi
Arbitro: Fourneau di Roma
Rete: 13’ pt Miccoli
Note: spettatori 4mila circa. Ammoniti: Herrera, Caccavallo, Papini, Mannini. Angoli 2-9. Recupero 1′ pt, 4′ st

DA http://lacittadisalerno.gelocal.it/

 

 

Le ultime notizie

Newsletter

Continua a leggere