IL GOVERNO? CHE FACCIA TOSTA! DI ANTIMO PUCA

“Chiagni e fotti”. In italiano piangi e fotti. È un’espressione ventricolare napoletana sdoganata dalla volgarità ed entrata nel linguaggio comune per definire chi la butta sulla lacrima per nascondere i suoi errori e i suoi interessi. Un’espressione che ben si addice a questo Governo che piange per i disgraziati di colore regolarizzati e intanto fotte milioni di italiani lasciati senza soldi e direttive chiare per una riapertura sostenibile economicamente, oltre che dal punto di vista della sicurezza sanitaria. Chissà perché i ministri piangono solo per provvedimenti sciagurati o comunque portatori di sventure sia per chi li subisce che per chi li vara. (Come fu per il precedente di Elsa Fornero, la famigerata Legge sulle pensioni che provocò gli esodati, e per l’allora Governo Monti). A far piangere è la confusione che regna su tutti i fronti. Le cinquecento pagine del decreto economico varato non troppo tempo fa sono un ginepraio di norme, vincoli e rimandi ad altre leggi da far perdere la testa. Nessuno sa cosa deve fare per non incappare nelle ire e nelle multe dei solerti controllori. Per la stessa situazione, lo Stato, tramite l’Inail, dà un’indicazione e le Regioni un’altra, spesso inconciliabili con la realtà o assurde. (Come ad esempio quella che sconsiglia ai bagnanti di fare la rianimazione bocca a bocca a un bagnante sul punto di morire annegato). La verità è che tutte queste norme sono scritte da professoroni a tre stelle che però conoscono i ristoranti solo per averci mangiato, un lido balneare per averci preso il sole, un negozio per averci fatto shopping. Sarebbe stata cosa più intelligente chiedere consigli, o, meglio ancora, lasciare fare liberamente a chi si occupa di queste cose invece che affidare la pratica al super manager Colao che in una trattoria non entra da vent’anni. Non solo nei fatti il Governo non sta aiutando nessuno, ma considera pure i nostri imprenditori un branco di dementi e li costringe a girare nei loro locali con il metro in mano. Questi sono in un delirio di potere. Qualcuno deve ricordare loro che siamo in una Democrazia Liberale. Non in uno Stato di polizia permanente.

Le ultime notizie

NAPOLI. NAVE CAREMAR URTA LA BANCHINA, GRAVE UNA DONNA

Sono una trentina, in tutto i feriti nell'incidente verificatosi...

GDF NAPOLI. INIZIATIVE PER IL SOCIALE, DEVOLUTI BENI DI PRIMA NECESSITÀ A SOSTEGNO DELLE FASCE PIÙ DEBOLI.

Proseguono le iniziative sociali del Comando Provinciale della Guardia...

LINEA DI CONFINE. LA TRAGEDIA MUTA DEGLI INVISIBILI DI ISCHIA ALLE 19.00

Saranno, Loredana, Vito, Ruben, i protagonisti della nuova puntata...

Newsletter

Continua a leggere

NAPOLI. NAVE CAREMAR URTA LA BANCHINA, GRAVE UNA DONNA

Sono una trentina, in tutto i feriti nell'incidente verificatosi...

GDF NAPOLI. INIZIATIVE PER IL SOCIALE, DEVOLUTI BENI DI PRIMA NECESSITÀ A SOSTEGNO DELLE FASCE PIÙ DEBOLI.

Proseguono le iniziative sociali del Comando Provinciale della Guardia...

LINEA DI CONFINE. LA TRAGEDIA MUTA DEGLI INVISIBILI DI ISCHIA ALLE 19.00

Saranno, Loredana, Vito, Ruben, i protagonisti della nuova puntata...

La Roma conferma De Rossi “Resta con noi”

ROMA (ITALPRESS) – A poche ore da una partita...

L’ISOLA CHE NON C’E’. ISCHIA: VIABILITA’ E SICUREZZA STRADALE, STASERA ALLE 21.10

Questa sera appuntamento in diretta con inizio alle ore 21.10 con “L’isola che non c’è”, trasmissione di approfondimento di cronaca, attualità e politica di...

VINCENZO SCHIAVO: “IL MERCATO DEL FALSO SOTTRAE 200 MILIONI DI FATTURATO ALL’ANNO ALLE ATTIVITA’ IN REGOLA”

Confesercenti Campania alza la voce contro la contraffazione diffusa nel commercio, un fenomeno che provoca ingenti danni alle attività commerciali che pagano le tasse, rispettano...

MIMMO LOFFREDO: PERCHE’ IL CONCERTO DI GIGI D’ALESSIO NON SI FARA’ A FORIO?

Il consigliere comunale di minoranza al comune di Forio Mimmo Loffredo si chiede con enorme sorpresa perchè il concerto di Gigi D’Alessio non si...