ELEZIONI IN CAMPANIA. NCD CORTEGGIATO TRA PD E FI

Quali manovre in campania in vista delle elezioni regionali? Il Pd renziano vuole a tutti i costi stringere un accordo con il Nuovo centro destra. C’è da tirare dentro Alfano e da evitare le primarie, questi sono i due piccioni che potrebbe prendere Matteo Renzi con una fava sola. È infatti ormai probabile che le primarie convocate per il 20 febbraio slittino per la quarta volta, all’8 marzo, e che poi però non si facciano proprio per lasciare il passo a un candidato che unisca, eviti l’imbarazzo di eventuale vittoria di Vincenzo De Luca (che, già in piena campagna elettorale, non a caso sbotta «È una vergogna inaccettabile») e strappi gli alleati a Stefano Caldoro che intervistato dal Corriere prova invece a tenere insieme la Lega e Ncd, che sono però ai ferri corti.

Ma ilc entrodestra non ci sta. «È logico e naturale» dice il governatore uscente e candidato del centrodestra, «mantenere compatta una alleanza che ha dimostrato di funzionare». Due sono i nomi che girano in queste ore per quello che palazzo Chigi considera un colpaccio: il Pd, ex ministro e presidente del Cnr, Luigi Nicolais, o anche Gaetano Quagliariello, alfaniano stimato da molti che pure ha smentito così: «Non ne so nulla e comunque ho troppi impegni, devo già succedere a Benitez sulla panchina del Napoli». All’accordo con gli alfaniani non chiude neancheGennaro Migliore, ultimo candidato in ordine di tempo alle primarie campane (con i democratici Andrea Cozzolino e Vincenzo De Luca, Nello Di Nardo e il socialista Marco di Lello). Migliore, ex Sel ora sostenuto da una fetta di renziani, ha aperto la sua campagna elettorale, «Vai mò», e si è mostrato prudente ma possibilista: «Non faccio distrinzioni tra Sel e Area popolare, per vincere serve una coalizione forte. Ma quelli che ora sono vicini a Caldoro devono segnare una netta discontinuità con quell’esperienza. Non credo comunque saranno della partita». Già, Sel, l’ex partito di Migliore. Cosa farebbe Sel nel caso in cui il Pd stringesse un accordo con Ncd? Arturo Scotto, capogruppo dei vendoliani alla Camera, non ha dubbi: «Che dobbiamo fare? Se il Pd preferisce loro, andremo sicuramente da soli». A prescindere da Alfano, comunque Sel e Pd non hanno chiuso l’accordo quasi da nessuna parte, e certo non in Campania.

da espresso.repubblica.it/

Le ultime notizie

Verona, 7 arresti e 29 persone indagate nell’estrema destra scaligera

VERONA (ITALPRESS) – Dalle prime ore dell’alba, la Polizia...

Vertice Nato, Meloni “Sostegno a Kiev per tutto il tempo necessario”

WASHINGTON (STATI UNITI) (ITALPRESS) – “La parte che mi...

Formez, Anastasi “Smart working a supporto della genitorialità”

ROMA (ITALPRESS) – Possibilità di utilizzare lo smart working...

Vecchioni “BF in Africa crea lavoro e porta conoscenze e tecnologie”

ROMA (ITALPRESS) – “BF opera in Africa come in...

Newsletter

Continua a leggere

Verona, 7 arresti e 29 persone indagate nell’estrema destra scaligera

VERONA (ITALPRESS) – Dalle prime ore dell’alba, la Polizia...

Vertice Nato, Meloni “Sostegno a Kiev per tutto il tempo necessario”

WASHINGTON (STATI UNITI) (ITALPRESS) – “La parte che mi...

Formez, Anastasi “Smart working a supporto della genitorialità”

ROMA (ITALPRESS) – Possibilità di utilizzare lo smart working...

Vecchioni “BF in Africa crea lavoro e porta conoscenze e tecnologie”

ROMA (ITALPRESS) – “BF opera in Africa come in...

Calabrò “Relazione Milano-Palermo fondamentale per il Mediterraneo”

MILANO (ITALPRESS) – “Se devi pensare al futuro dell’Europa,...