ECCELLENZA. PROCIDA, TRATTATIVE IN STALLO: SI PROVA A TENERE IL TITOLO, ALTRIMENTI ISCHIA FAVORITA

Sembra esserci una tregua nella calda trattativa sull’asse Procida – Ischia. Dopo l’accantonamento (quasi definitivo) di un possibile sodalizio con l’Oplonti Savoia, la Nuova Ischia si è subito tuffata nella trattativa con il presidente Luigi Muro, intenzionato a liberarsi del titolo di Eccellenza viste le poche risorse a disposizione. Non solo la Nuova Ischia, però, ha manifestato il proprio interesse per il titolo procidano che, anzi, ha attratto anche diverse realtà napoletane con cui il presidente Luigi Muro ha parlato nella settimana che volge ormai al termine; uno su tutti, quella dello Turris è stato sicuramente un interesse concreto, forse l’unico in grado di competere con quello ischitano. Sembra essere comunque in vantaggio la società del patron Ivano Balestriere, che pare abbia presentato l’offerta più interessante – dal punto di vista economico – al presidente Luigi Muro. Il numero uno della società biancorossa ha comunque preso tempo. Sono giorni che le trattative sono ferme, anche perchè ognuno la propria offerta l’ha già presentata. Se la risposta definitiva da Procida non è ancora arrivata, il motivo è abbastanza semplice: sembrerebbe che sull’isola di Graziella si stia provando a trattenere il titolo. Muro non sembra convinto o comunque, al momento, ha potuto prendere atto solo di voci e poca concretezza. Ecco perchè il presidente del Procida avrebbe dato un ultimatum agli altri soci nel corso di una riunione top secret: entro la settimana prossima vuole una proposta concreta da parte di dirigenti o novi soci purché essi siano procidani. Nel caso in cui non ci fossero gli estremi per riuscire a mantenere il titolo di Eccellenza, Muro venderà al miglior offerente (la Nuova Ischia), ovviamente solo dopo aver incassato la cifra pattuita. In ogni caso il calcio a Procida non morirà. Infatti, l’intenzione del presidente sarebbe quella di ripartire da capo (probabilmente dalla Prima Categoria), va dunque escluso un possibile scambio di titoli tra il Procida e la Nuova Ischia. Nel frattempo, a comprovare le difficoltà che sta attraversando la società biancorossa, sono le dichiarazioni rilasciate da Bruno Mandragora nel corso di un’intervista. “La società è confusa in questo momento – ha riferito l’ex mister –  e questo mi ha fatto capire che sono un allenatore libero”. Parole abbastanza chiare. Dunque, dopo il passaggio (tra gli altri) di Nicola Crisano,il sogno serie D e la massima serie regionale sull’isola di Graziella sembrano arrivati al capolinea. Difficile che altri procidani si propongano per prendere in mano le redini della società. O Muro o nessuno. E se il presidente ha fatto chiaramente capire di non avere più la possibilità di portare avanti questo progetto, è probabile che a sfruttare questa occasione così importante sia la Nuova Ischia. La prossima settimana (post elezioni) sarà decisiva per conoscere le sorti delle due compagini isolane.

Le ultime notizie

Inflazione, l’Europa resta vigile

ROMA (ITALPRESS) - L'inflazione in Europa non abbassa...

Autonomia, Valditara “Qualcuno racconta balle colossali”

BARI (ITALPRESS) - “Voglio testimoniare che per la...

Piantedosi “Ennesima strage migranti ci addolora, fermare trafficanti”

ROMA (ITALPRESS) - Le ultime stragi di migranti...

Ita Airways alla 3^ edizione del Festival nazionale delle Università

ROMA (ITALPRESS) - "La sicurezza delle reti e...

Newsletter

Continua a leggere

Inflazione, l’Europa resta vigile

ROMA (ITALPRESS) - L'inflazione in Europa non abbassa...

Autonomia, Valditara “Qualcuno racconta balle colossali”

BARI (ITALPRESS) - “Voglio testimoniare che per la...

Piantedosi “Ennesima strage migranti ci addolora, fermare trafficanti”

ROMA (ITALPRESS) - Le ultime stragi di migranti...

Ita Airways alla 3^ edizione del Festival nazionale delle Università

ROMA (ITALPRESS) - "La sicurezza delle reti e...

Ue, Gentiloni “Non è il momento dell’austerità”

BRUXELLES (BELGIO) (ITALPRESS) - "Con il nuovo Patto...