ECCELLENZA. IL BARANO TRAVOLGE IL MARCIANISE (4-1) ED ORA SPERA NELL’IMPRESA SALVEZZA

Era il match più atteso, quello del dentro o fuori, quello che poteva aprire le porte alla speranza, o chiuderle del tutto, stiamo parlando della gara con il Marcianise, ad attendere risposte era il Barano. E le risposte oggi ci sono state, e sono state tutte a favore degli aquilotti. Una vittoria netta che dipana i dubbi, che da risposte concrete ai tanti interrogativi, e che fa capire  che la luce che si vede in fondo al tunnel, è più vicina che mai.  Il Barano ha vinto 4-1, ma ha sopratutto convinto contro il Marcianise. Le reti di Angelo Arcamone, Sburlino, Capuano e D’Antonio, quelle di marca bianconera; di Allegretta per i gialloverdi.

La partita. Il Barano si schiera con il solito 4-2-3-1, ma sugli esterni preferisce Rosi e Sirabella, più difensivi, a D’Antonio e Selva, più offensivi. Il Marcianise si presenta con un classico 4-3-3 dove il suo giocatore migliore Allegretta parte alto a destra. I locali cercano di spingere, ma il primo vero tiro lo scoccano al 17′ con Sirabella che sfiora dal limite il secondo palo. E’ il preludio al goal: su cross di Cuomo dalla trequarti, Angelo Arcamone stoppa bene di petto ed infila in diagonale Martellone.  Al 28′, però, arriva la doccia fredda per gli aquilotti: Allegretta ben servito in area dribbla Manieri e calcia sul primo palo bucando Di Chiara: è l’1-1. Al 31′ il Marcianise potrebbe raddoppiare con Di Filippo che calcia bene dagli undici metri, ma Di Chiara con un vero miracolo smanaccia e mette in angolo. Al 40′ Sirabella si divora un goal già fatto: da circa 6 metri calcia alto con la porta spalancata e senza marcatura.

Ripresa. Esce Rosi per D’Antonio al 46′. E’ un messaggio chiaro dei bianconeri alla partita: si gioca ora all’offensiva. E subito giunge il primo squillo del secondo tempo: gran tiro di Arcamone, parato. Al 50′ altra opportunità con Arcamone che con una parabola velenosa coglie la traversa a portiere battuto. Al 52′ è Sirabella a sfiorare ancora la rete: tiro in diagonale con Martellone battuto, ma Di Ronza salva sulla linea. Al 61′ palla in profondità per Arcamone che giunge prima del portiere e viene “abbattuto”. L’arbitro fischia il rigore e Sburlino spiazza il portiere e fa 2-0.  Al 67′ altra conclusione di Arcamone, con parata di Martellone. E’ l’ultima giocata del forte centravanti, migliore in campo, che lascia il posto a Pesce.  All’83’ giunge il terzo goal del Barano: è di Capuano che di testa impatta benissimo e devia in rete un pallone calciato dall’angolo. Al 92′ giunge il quarto goal: è di D’Antonio. Il classe 2002 dopo aver conquistato palla nei pressi della sua area di rigore, salta tre avversari e vola nella metà campo avversaria, completando l’azione con un perfetto passaggio per Selva. L’esterno giunto a tu per tu col portiere serve un assist su un piatto d’argento a D’Antonio che conclude la sua bella azione depositando in rete. Il Barano vince e convince, davvero straripante la ripresa della formazione del presidente Gaudioso. Ed ora a 7 gare dal termine oltre a poter migliorare la propria posizione nei play-out si potrebbe anche iniziare a sperare in una salvezza diretta. E’ troppo? vederemo…

Il tabellino

Barano – Marcianise 4 -1

Barano: Di Chiara, Cuomo, Manieri, Conte, Capuano, De Simone, Rosi (D’Antonio al 46’), Di Spigna, Arcamone A. (Pesce al 19’), Sburlino, Sirabella (Selva al 53’). Panchina: Arcamone R., Pascarella, Buono, Mattera, Scritturale, Castaldi. Allenatore: Mennella.

Marcianise: Martellone, Sanginario, Di Ronza, Delli Paoli (al 71’ Di Santo), Castaldi, Federico, De Filippo, Maietta (Vertuccio al 46’), Allegretta G., Colella, Massaro (Famiano al 72’). Panchina: Palmiero, Esposito, Letizia, De Lucia, Chianese, Allegretta P.. Allenatore: Scalera.

Arbitro: Coppola di Castellamare di Stabia; assistenti: Chianese di Napoli, Beltrani di Ercolano.

Goal: Arcamone A. al 18’,  Allegretta G. al 28’ (Marcianise), Sburlino al 61’, Capuano al 83’, D’Antonio al 92′

Calci d’angolo: 11 (Barano), 2 (Marcianise)

Ammoniti: Arcamone A. al 28’, Sirabella al 44’ (Barano); Federico al 44’ Maietta al 77’.

 

Le ultime notizie

BALNEARI. DA GENOVA LINEE GUIDA: GLI INDENNIZZI SARANNO VERSATI DAI NUOVI CONCESSIONARI

Iniziano le procedure che tengono conto delle linee guida...

Intelligenza Artificiale, Cafà “Su lavoro fondamentale contrattazione”

FIRENZE (ITALPRESS) - "La preoccupazione è che il...

Intelligenza artificiale, Di Modica “Norme su lavoro si adeguano”

FIRENZE (ITALPRESS) - "Sono in arrivo non solo...

Intelligenza Artificiale, Orrù “Nuova sfida per parti sociali”

FIRENZE (ITALPRESS) - "E' importante che questi fenomeni...

Newsletter

Continua a leggere

BALNEARI. DA GENOVA LINEE GUIDA: GLI INDENNIZZI SARANNO VERSATI DAI NUOVI CONCESSIONARI

Iniziano le procedure che tengono conto delle linee guida...

Intelligenza Artificiale, Cafà “Su lavoro fondamentale contrattazione”

FIRENZE (ITALPRESS) - "La preoccupazione è che il...

Intelligenza artificiale, Di Modica “Norme su lavoro si adeguano”

FIRENZE (ITALPRESS) - "Sono in arrivo non solo...

Intelligenza Artificiale, Orrù “Nuova sfida per parti sociali”

FIRENZE (ITALPRESS) - "E' importante che questi fenomeni...

Lavoro, nasce un master per le politiche attive

FIRENZE (ITALPRESS) - Nasce il Master in Politiche...

BALNEARI. DA GENOVA LINEE GUIDA: GLI INDENNIZZI SARANNO VERSATI DAI NUOVI CONCESSIONARI

Iniziano le procedure che tengono conto delle linee guida delle direttive Bolkestein dell'Unione Europea. Infatti il comune di Genova ha deciso che ad indennizzare...

GUARDA IN TV. ALLE 21.10 IN ONDA LO SPECIALE SULLO SBARCO DI SANTA RESTITUTA DEL 2024

Ieri sera a San Montano sono tornate la magia e l’emozione della Sacra Rappresentazione del Martirio e dello sbarco di Santa Restituta. Questa sera...

ROMA. SI E’ SPENTO FRANCO DI MARE, VOLTO DELLA RAI E DEL PREMIO ISCHIA

Si è spento all’età di 68 anni, al termine di una terribile malattia Franco Di Mare, giornalista, scrittore, conduttore televisivo, storico volto della RAI....