CAVA DELL’ISOLA DECISA LA RIAPERTURA PARZIALE DOPO LAVORI. IERI GIORNATA DI PROTESTE

Sta diventando un caso nazionale quello di Cava dell’Isola dove ieri a protestare in maniera piuttosto animata con i vigili che impedivano l’accesso alla spiaggia c’erano anche dei turisti molto arrabbiati perché non potevano fare il bagno sul loro lido preferito.
I turisti hanno addirittura tentato di forzare le transenne, ma i due vigilini sono stati irremovibili; la tensione dunque è arrivata alle stelle, i due toscani hanno commentato con parole forti l’operato dell’amministrazione foriana e del sindaco Francesco Del Deo a loro dire “ incapace di gestire la situazione”;
non erano soli i turisti a protestare ieri; anche un gruppo di ragazzi si è unito a loro nel ribadire che la spiaggia doveva essere riaperta alla fruizione pubblica; a stremare emotivamente isolani e turisti è stato proprio il continuo tira e molla di chiusura e riapertura della spiaggia di cava, che ormai va avanti dal mese di marzo;
mese al quale risale la prima ordinanza di chiusura per un pericolo di caduta massi dal costone. Ma a esacerbare ancora
di più gli animi è il sospetto nato nell’opinione pubblica che sotto queste manovre si nasconda il tentativo di privatizzazione di una parte della spiaggia a favore della struttura alberghiera che si trova al di sopra del costone pericolante.
Il giro di vite da parte dell’amministrazione è stato stretto qualche giorno fa con l’ennesima ordinanza di chiusura della spiaggia, questa volta però seguita da una recinzione guardata a vista da due agenti municipali.
Intanto gli afecionados di cava cercano in tutti i modi di riprendersi il loro posto al sole tentandole tutte: come sbarcare sulla spiaggia dal mare con canoe o pedalò.
Addirittura sembra che anche il figlio di un assessore foriano sia arrivato sulla spiaggia dal mare; il ragazzo ha sostenuto di non sapere che l’arenile fosse interdetto.
Infine sono intervenuti i Verdi e francesco borrelli realizzando una protesta con tanto di cartelli.

Questa mattina il Sindaco di Forio ha convocato una conferenza dei servizi con la capitaneria di porto e il geologo saverio toma; si è deciso per la riapertura di una parte della spiaggia – circa 200 metri – non prima però di alcuni interventi di messa in sicurezza.
Il resto della spiaggia invece resterà off limits perchè ritenuto pericoloso.

 

Le ultime notizie

TIGI 60SEC ORE20 DEL 15 04 2024

https://youtu.be/dchpgjENQ3A

TIGI LIS DEL 15 04 2024

https://youtu.be/OKhWjfr1vAc

CITTA’ METROPOLITANA. APPROVATO IL BILANCIO: 680 MILIONI PER IL TERRITORIO, OK ANCHE PER AR.ME.NA E ANEA

Ok definitivo al bilancio della Città Metropolitana: manovra da...

NAPOLI. RIUNIONE PROVINCIALE PER L’ORDINE E LA SICUREZZA PUBBLICA

Nel pomeriggio di oggi, presso il Palazzo di Governo,...

Newsletter

Continua a leggere

TIGI 60SEC ORE20 DEL 15 04 2024

https://youtu.be/dchpgjENQ3A

TIGI LIS DEL 15 04 2024

https://youtu.be/OKhWjfr1vAc

CITTA’ METROPOLITANA. APPROVATO IL BILANCIO: 680 MILIONI PER IL TERRITORIO, OK ANCHE PER AR.ME.NA E ANEA

Ok definitivo al bilancio della Città Metropolitana: manovra da...

NAPOLI. RIUNIONE PROVINCIALE PER L’ORDINE E LA SICUREZZA PUBBLICA

Nel pomeriggio di oggi, presso il Palazzo di Governo,...

CALCIO A 5. CLAMOROSO, CALCIATORE DELL’EPOMEO AGGREDITO, MA LA GARA DOVRA’ CONTINUARE

La gara tra Futsal Vesuvio ed Epomeo dovrà essere...

NAPOLI. ALLA MOSTRA D’OLTREMARE LA PRIMA EDIZIONE DEL FESTIVAL DEL BUSINESS

Tutto pronto per la prima edizione del Festival del Business, che avrà luogo alla Mostra d’Oltremare di Napoli il prossimo 22 marzo 2024 dalle...