ARRESTATO GIOVANE ISCHITANO: AVEVA LABORATORIO DROGA IN CASA

QUESTA NOTTE, I CARABINIERI DEL NUCLEO OPERATIVO DI ISCHIA, DOPO AVER ORGANIZZATO UN SERVIZIO DI CONTRASTO AL FENOMENO DELLO SPACCIO DI SOSTANZE STUPEFACENTI SULL’ISOLA, HANNO TRATTO IN ARRESTO D.P. CLASSE 81, INCENSURATO DI ISCHIA, PER SPACCIO E DETENZIONE DI SOSTANZE STUPEFACENTI DI VARIO TIPO. IN PARTICOLARE DOPO AVER DISPOSTO UN SERVIZIO DI OSSERVAZIONE TRA I VARI VICOLETTI VICINI A PIAZZETTA CROCE AD ISCHIA, I MILITARI NOTAVANO UN GIOVANE ISCHITANO ENTRARE CON FARE SOSPETTO IN UN VICOLETTO E NASCONDERE, DIETRO UNA CABINA DELL’ENEL, UN INVOLUCRO DI CELLOPHANE. DOPO POCO ENTRAVA NEL VICOLETTO UN NOTO PREGIUDICATO DEI QUARTIERI SPAGNOLI, QUI SULL’ISOLA PER VILLEGGIATURA, CHE MENTRE STAVA PER PRELEVARE IL CELLOPHANE CHE AVEVA LASCIATO L’AMICO ISCHITANO VENIVA BLOCCATO. ALL’INTERNO DELL’INVOLUCRO, 5 GRAMMI DI COCAINA (SI PENSI CHE UNA DOSE SINGOLA SOLITAMENTE SI AGGIRA SUI 0,2 GRAMMI. INDOSSO ALL’ISCHITANO VENIVANO TROVATI 220EURO SEQUESTRATI PERCHE’ OGGETTO DELLA VENDITA DELLO STUPEFACENTE.

VISTO QUANTO RISCONTRATO, I MILITARI PROSEGUIVANO GLI ACCERTAMENTI PERQUISENDO L’AUTOVETTURA DEL GIOVANE E SUCCESSIVAMENTE L’ABITAZIONE – ENTRAMBE LE PERQUISIZIONI ERANO POSITIVE PER LA RICERCA DI STUPEFACENTI – E VENIVA RINVENUTO:

– NR.5 INVOLUCRI DI SOSTANZA STUPEFACENTE DEL TIPO “COCAINA” PER UN PESO COMPLESSIVO DI GRAMMI 16 CIRCA;

– NR.2 PANETTI E NR.4 DOSI DI SOSTANZA STUPEFACENTE DEL TIPO “HASHISH”, PER UN PESO COMPLESSIVO DI GRAMMI 192 (CENTONOVANTADUE) CIRCA;

– NR.1 BUSTA CONTENENTE SOSTANZA STUPEFACENTE DEL TIPO “MARIJUHANA” PER UN PESO COMPLESSIVO DI GRAMMI 38 (TRENTOTTO) CIRCA;

– NR.2 BILANCINI ELETTRONICI DI PRECISIONE;

– NR.13 BUSTINE CONTENENTI SEMI PER LA COLTIVAZIONE DELLA CANAPA INDIANA;

– LA SOMMA CONTANTE DI EURO 370,00, SEQUESTRATI PERCHE’ RITENUTI PROVENTO DI ATTIVITA’ ILLECITA;

INFINE, ALL’INTERNO DELLA CANTINA, IL GIOVANE AVEVA REALIZZATO UN VERO E PROPRIO “LABORATORIO” DI FABBRICAZIONE DI STUPEFACENTI: LI’ TROVATI NR.7 VASI CONTENENTI PICCOLE PIANTE, POTATE, DI “CANNABIS INDICA”, RINVENUTE IN CANTINA, ALL’INTERNO DI DUE BOX IN LEGNO, REALIZZATI ARTIGIANALMENTE PER LA LORO COLTIVAZIONE E PRODUZIONE, DOTATI DI SISTEMA DI AEREAZIONE, ILLUMINAZIONE E RISCALDAMENTO ARTIFICIALE; ED ANCORA SISTEMA DI TERMOSIGILLATURA PER CONFEZIONARE LA COCAINA E VARI COLTELLI E BILANCINI PER L’HASHISH. TUTTO SOTTOPOSTO A SEQUESTRO.

L’ARRESTATO E’ STATO ACCOMPAGNATO A POGGIOREALE DOVE RIMARRA’ IN ATTESA DELLA CONVALIDA DELL’ARRESTO NEI PROSSIMI GIORNI.

Le ultime notizie

Al via a Bari “La Ripartenza” di Nicola Porro, Made in Italy al centro

BARI (ITALPRESS) – La centralità del Made in Italy...

Nations Award 2024 a Taormina, ospiti Kevin Spacey e Giancarlo Giannini

TAORMINA (MESSINA) (ITALPRESS) – Le stelle del cinema pronte...

Caporalato, 33 cittadini indiani ridotti in schiavitù a Verona

VERONA (ITALPRESS) – Le Fiamme Gialle di Legnago hanno...

Newsletter

Continua a leggere

Al via a Bari “La Ripartenza” di Nicola Porro, Made in Italy al centro

BARI (ITALPRESS) – La centralità del Made in Italy...

Nations Award 2024 a Taormina, ospiti Kevin Spacey e Giancarlo Giannini

TAORMINA (MESSINA) (ITALPRESS) – Le stelle del cinema pronte...

Caporalato, 33 cittadini indiani ridotti in schiavitù a Verona

VERONA (ITALPRESS) – Le Fiamme Gialle di Legnago hanno...

Salvini “La storia di Trump mi ricorda quella di Silvio Berlusconi”

ROMA (ITALPRESS) – “Ricordo la storia di Silvio Berlusconi...