ANTIMO PUCA: “STOP ALLA VERGOGNA PARCHEGGIO”

“L’uomo è la specie più folle:venera un invisibile Dio e distrugge una Natura visibile senza rendersi conto che la Natura che sta distruggendo è quel Dio che sta venerando”- Hubert Reeves –

Il fattore di riduzione delle distanze nella vita quotidiana è ciò che fa davvero risparmiare. Noi abitiamo territori la cui metrica non ha più alcun senso spaziale ma solo temporale. Agire sugli spazi della mobilità è prioritario per innescare fenomeni virtuosi di rigenerazione urbana di aree problematiche sia dal punto di vista della mixitè funzionale,migliorando la sicurezza degli spazi,sia dal punto di vista dello spazio pubblico,che si presenta come biglietto da visita dell’isola e del Comune nei suoi nodi più significativi. Dal punto di vista dell’uso del suolo è indispensabile analizzare la quantità di spazio utilizzato dalla mobilità privata nei centri,sia spazio per la sosta che per gli spostamenti;spazio che potrebbe essere drasticamente ridotto a favore della qualità delle aree da abitare e del vivere nei centri. La questione della impermeabilizzazione dei suoli può essere completamente ripensata sia nella introduzione di nuove forme di mobilità sia nella riduzione di spazi legati all’automobile,immaginando che in qualche caso si possa restituire sia alla Natura che ad altre forme di uso del suolo qualche cosa che oggi è costruito ed inquinato.

Monta l’indignazione. Li’ dove sono in costruzione nuovi posti auto è in corso uno scempio.

Stop ai lavori. Bisogna trovare soluzioni condivisibili,più rispettose del patrimonio Naturale e Naturalistico locale. Tema vitale:il futuro della nostra isola,del nostro Comune. Se il prezzo da pagare per la pedonalizzazione è la riduzione del Verde,già declinante per tante sostituzioni inadeguate,ribadisco fermamente che questo è un prezzo che Ischia non deve più pagare. Dopo i ritenuti allarmi lanciati negli ultimi mesi sull’inquinamento atmosferico,non può non essere chiaro a tutti che il tessuto isolano ha bisogno di polmoni verdi per mitigare gli effetti nocivi dell’inquinamento sulla salute. Il problema parcheggi non si può risolvere con soluzioni tampone,ma ha bisogno di un progetto di più ampio respiro che comprende anche provvedimenti per favorire la mobilità leggera. Suggerisco pertanto di introdurre bus navetta ad intervalli regolari a servizio delle aree di sosta e più lontane. Si devono proporre le condizioni per il recupero delle aree verdi. L’obiettivo è salvaguardare. Raccogliamo l’invito di papa Francesco,da Cracovia,a “scendere dal divano”. Difendiamo il nostro Comune da una decisione che è segno evidente di un’isola che lascia seccare le proprie radici per fare posto ad un parcheggio per auto.

Perchè portare avanti un’opera pubblica pensata per favorire un interesse privato? Considero uno scandalo ed un crimine il danno irreversibile che continua ad essere perpetrato ai danni dell’ambiente. L’opera in questione,il parcheggio,appare come il regalo di un bene pubblico ad un privato che ne trarrà vantaggio personale senza apportare benefici al Comune ed all’isola e riceverà per questo un finanziamento pubblico. Un ulteriore parcheggio non corrisponde ad una necessità del Comune,già invaso da un numero esorbitante di costruzioni. L’aggravarsi della crisi ecologica dovuta all’aggressività dell’uomo pone una sfida:formare un’ attenzione ed una sensibilità nuova verso la Creazione e reagire alla distruzione ecologica,coscienti che la responsabilità verso il Creato deve costituire una dimensione essenziale della nostra vita. L’impegno per la Salvaguardia del Creato va svolto in strettissima correlazione con la lotta al superamento del dominante modello economico di sviluppo. L’idea liberista di espansione illimitata per la crescita confligge,in modo strutturale,con le risorse ambientali che sono limitate,non rinnovabili. Gli interessi economici attentano direttamente alla Creazione. Per la salvaguardia del Creato e per poterlo rendere”fruibile”anche alle future generazioni,si deve lavorare per un ordine economico fondato sulla giustizia,sull’equa distribuzione delle risorse,sulla condivisione e sulla solidarietà. Vivere come Creature vuol dire firmare un patto di simpatia e solidarietà con tutto il Creato,malgrado i fallimenti e le violenze diluviane che ci sommergono. ConCreaturalità è attenzione alla dignità di ogni Creatura;stupore per la pienezza,la bellezza,l’alterità delle Creature. Partendo dal principio che,per la difesa dell’ambiente ,bisogna pensare globalmente ed agire localmente”,per meglio motivare un impegno responsabile,bisogna formare ad una lettura del territorio. Per la conoscenza del proprio territorio occorre tenere presente:

-La situazione:rapporto tra cementificazione e spazi verdi nei centri abitati;esistenza dei parchi e protezione di specie animali e floreali;rapporto agricoltura/chimica,zootecnialchimica e coltura biologica;presenza di fonti energetiche a rischio;smaltimento rifiuti;servizi pubblici e trasporto;uso di strumenti inquinanti;detersivi;pesticidi;elettrodomestici;automobile;conoscenza dei grandi problemi ecologici.

-Problemi e cause dei problemi legati al territorio:verde;salute;servizi e pianificazione politica;tutela della natura;attività umana e carenza culturale;produzione;guadagno;ecologia e piani di sviluppo;tutela ambientale ed illegalità.

Ai pubblici amministratori chiedo di non procedere alla realizzazione del parcheggio e di aprire una Riflessione Pubblica sulla Salvaguardia e Valorizzazione dei nostri spazi verdi. Un obiettivo è scatenare uno scontro storico-politico sul filo della memoria e della tutela dell’ambiente,scegliere di schierarsi a difendere dalla cementificazione..e diciamo che la cosa migliore è salvare il patrimonio verde. Priorità è valorizzarlo. Come tenerci in disparte di fronte alle prospettive di un dissesto ecologico che rende inospitali e nemiche dell’uomo vaste aree dell’isola?

Propongo modelli di comportamento ecologico significativo:

-Uso energetico compatibile;bioarchitettura;energia solare per gli ambienti;

-Sperimentazione biologica nei possedimenti agricoli;

Educazione e sperimentazione di una alimentazione sana;prodotti biologici;commercio equo e solidale;

-Educazione ad una corretta educazione domestica;uso parsimonioso dell’acqua,dell’energia,del riscaldamento,degli elettrodomestici,dei detersivi,dell’automobile;

-Conoscenza delle leggi di tutela dell’ambiente;

Unico progetto:un’isola ed un Comune a misura di famiglia. Riformulare il progetto tenendo conto di una migliore organizzazione distributiva della infrastruttura all’interno di un contesto che dovrà per sempre avere cura dell’ambiente e nel quale dovrebbero trovare collocazione ampie e dense alberature con insiemi di siepi. Progettare un giardino pubblico con spazio giochi per bambini,area cani ed area destinata a piccolo bosco,..un giardino di agrumeto o uliveto..un’oasi dove placare un po’ i tormenti,lontani da caos e mondanità..un progetto bene integrato ed adatto alle esigenze della vita quotidiana di tutti,cittadini e forastieri,con una spiccata attenzione all’aspetto green. Una nuova ulteriore area verde che va ad aggiungersi alle altre già presenti:una idea vincente che fa scuola per soddisfare l’esigenza di eco sostenibilità nel pieno rispetto dello Spirito green.

Decalogo tratto dagli scritti di San Francesco

1-Sii uomo nel Creato,fratello tra i fratelli.

2-Abbraccia tutti gli esseri Creati con Amore e devozione.

3-Ti è stata affidata la Terra come giardino;reggila con Sapienza.

4-Abbi cura dell’uomo,dell’animale,delle erbe,dell’acqua,dell’aria per tuo Amore e perchè la Terra non ne resti priva.

5-Usa le cose con parsimonia perchè la dissipazione non ha futuro.

6-Ti è dato il compito di svelare il mistero del cibo:perchè la vita si nutre di vita.

7-Sciogli il nodo della violenza per comprendere quali siano le leggi dell’esistere.

8-Ricorda che il Creato non riflette solo la tua immagine,ma di Dio Altissimo porta significazione.

9-Quando tagli l’albero lascia un virgulto perchè la sua vita non venga troncata.

10-Cammina con riverenza sulla pietra poiché ogni cosa ha il suo valore.

Antimo PucaPUCA

Le ultime notizie

CAPRI. NOMINATA LA GIUNTA, SONO 4 GLI ASSESSORI PER IL SINDACO PAOLO FALCO

In seguito alle elezioni amministrative dei giorni 8-9 giugno,...

MATURITA’ 2024. GLI STUDENTI ISOLANI: “PROVA DI ITALIANO, TRACCE FATTIBILI” (SERVIZIO TG)

https://www.youtube.com/watch?v=cNxzR_0mml8&ab_channel=teleischiatv

Newsletter

Continua a leggere

CAPRI. NOMINATA LA GIUNTA, SONO 4 GLI ASSESSORI PER IL SINDACO PAOLO FALCO

In seguito alle elezioni amministrative dei giorni 8-9 giugno,...

MATURITA’ 2024. GLI STUDENTI ISOLANI: “PROVA DI ITALIANO, TRACCE FATTIBILI” (SERVIZIO TG)

https://www.youtube.com/watch?v=cNxzR_0mml8&ab_channel=teleischiatv

PROCIDA, VICENDA OSPEDALE. MURO: “L’ASL AGISCE IN MODO SCORRETTO”

“L’Asl ha depositato, in modo scorretto all’ultimo momento una...

CAPRI. NOMINATA LA GIUNTA, SONO 4 GLI ASSESSORI PER IL SINDACO PAOLO FALCO

In seguito alle elezioni amministrative dei giorni 8-9 giugno, il dottor Paolo Falco era diventato il nuovo sindaco di Capri. Lo stesso sindaco, con...

MATURITA’ 2024. GLI STUDENTI ISOLANI: “PROVA DI ITALIANO, TRACCE FATTIBILI” (SERVIZIO TG)

https://www.youtube.com/watch?v=cNxzR_0mml8&ab_channel=teleischiatv