Desaparecidos: si stringe cerchio su Malatto, ex militare argentino che vive in Italia (2)

(Adnkronos) – La novità di questi ultimi mesi, fanno sapere le associazioni che nel nostro Paese da anni si occupano delle dolorose vicende dei desaparecidos di origine italiana, sono le nuove testimonianze, perizie e documenti raccolti dagli avvocati di parte offesa Francesca Sassano, Marta Lucisano, Alessia Liistro, Arturo Salerni e Mario Angelelli e diversi testimoni potrebbero essere sentiti prossimamente in Argentina dal procuratore federale di San Juan, Francisco Maldonado.

Fuggito dall’Argentina, grazie alla doppia cittadinanza Malatto vive in Italia dal 2010 e le diverse richieste di estradizione, che sono state presentate nel corso del tempo, non sono mai andate a segno. Nel maggio del 2020 il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, ha firmato l’autorizzazione per estendere le imputazioni contro Malatto e consentire di processarlo in Italia.

Le ultime notizie

UNDER 18, IL GENOA È CAMPIONE D’ITALIA. BATTUTA 2-0 LA ROMA, A SEGNO MARCO ROMANO

Il Genoa e Marco Romano sono campioni d'Italia Under...

LACCO AMENO. PORTO TURISTICO, IL COMUNE CERCA CONSIGLIERI PER LA NUOVA AZIENDA SPECIALE

Porto turistico di lacco ameno, si procede con atti...

REAL FORIO. CONFERMATO ANCHE NICOLAS JOAQUIN CABRERA

Dopo Mario Pistola e Antonio Di Costanzo, del reparto...

Newsletter

Continua a leggere

Loiero: “Valenza contrattazione rimane tema ancora molto solido”

(Adnkronos) - "Sono a favore sul tema della valenza della contrattazione che rimane un tema ancora molto solido. Come più volte è stato...

L’economista De Romanis: “Dentro Europa eterogeneità, puntare su formazione e demografia”

(Adnkronos) - "Dentro l'Europa c'è molta eterogenità, e aggiungo, purtroppo, se noi vogliamo avere più Europa, dobbiamo diventare più simili. Il vero problema...

Il sociologo Morace: “Patto e equità sociale sono temi da affrontare con decisione”

(Adnkronos) - "Il patto e l'equità sociale sono i temi che l'Italia deve in qualche modo affrontare con molta più decisione, perché la...