Teleischia
Cronaca

FINE VACANZE PER TANTI TURISTI…E GLI ISCHITANI TIRANO UN SOSPIRO DI SOLLIEVO!!!

Come era naturale, ultimo weekend di agosto all’insegna del controesodo. Tanti i turisti che hanno lasciato la nostra isola, ma fortunatamente non si è registrato alcun incidente. Le operazioni di imbarco e sbarco in tutti i porti di Ischia sono infatti procedute regolarmente: gran folla, lunghe code sia per gli aliscafi, sia per i traghetti, un po’ di ritardo accumulato a causa del gran numero di veicoli e di persone che salivano e scendevano dai mezzi, ma il tutto senza problemi. Per far fronte all’alto numero di turisti che lasciavano l’isolaverde, inoltre, le compagnie marittime hanno aggiunto alle corse ordinarie, quasi tutte complete, anche alcune corse straordinarie che hanno sicuramente aiutato il tranquillo deflusso dei vacanzieri. Da rilevare anche che sempre più raramente i turisti si recano agli imbarchi sprovvisti di biglietto. Da segnalare anche l’alta l’attenzione della Polizia di Stato che ha vigilato con 40 uomini del reparto mobile affinchè non si registrassero incidenti di alcun tipo. Tutto, quindi, come da copione, ma rispetto agi scorsi anni una novità importante: molti, operatori del turismo, albergatori, ma anche semplici residenti, hanno accolto come una liberazione questo controesodo. E questo stato d’animo si percepiva passeggiando nelle principali vie dell’Isola, ma anche leggendo i commenti sui social network. A questo punto la speranza per molti è che a questo controesodo corrisponda un nuovo arrivo di turisti, di qualità superiore rispetto quelli che hanno caratterizzato questo agosto 2014, magari anche qualche straniero in più proveniente da quei mercati su cui le amministrazioni isolane avevano tanto puntato nelle diverse borse del turismo e che sinora hanno portato magri risultati. E poi, a fine stagione, ognuno si dovrà assumere le proprie responsabilità: tutti si sono lamentati della tipologia di turisti che ha affollato le nostre strutture, e tutti hanno individuato in qualcun altro il responsabile: i proprietari degli appartamenti in fitto stagionale, gli alberghi low-cost, l’offerta turistica troppo nazional-popolare. Probabilmente ognuno di questi fattori ha influenzato il target che ha scelto Ischia, ma ora bisogna capire dove l’Isola vorrà andare nei prossimi anni: la scelta non deve per forza escludere una categoria o l’altra, ma nel caso in cui si decida di far convivere mondi tanto diversi, bisogna anche trovare il modo di costruire un’offerta turistica che riesca a soddisfare entrambi, garantendo soprattutto l’ordine pubblico e la tranquillità di chi decide di trascorrere da noi le proprie vacanze.

POTREBBE INTERESSARTI

GUARDA IN TV. LA SANTA MESSA DALLA PARROCCHIA DI SAN CIRO (ISCHIA) ALLE 19.00

Redazione-

GUARDA IN TV. LA SANTA MESSA DALLA PARROCCHIA DI SAN CIRO (ISCHIA) ALLE 9.30

Redazione-

CASAMICCIOLA. NON REGISTRA OTTO OSPITI, DENUNCIATA

Redazione-

ISCHIA. CONTROLLI DELLA POLIZIA: 22 I VEICOLI MULTATI”

Redazione-

REGNO DI NETTUNO. VIA LIBERA AI MAXI YACHT: POTRANNO ANCORARE IN ZONE “AD HOC”

Redazione-