Teleischia
Sport

ISCHIA-MARTINA FRANCA: LA CRONACA

ISCHIA – Alla fine, nonostante il pareggio, applausi convinti accompagnano l’uscita dei gialloblu dal campo. Poi il boato: lo speaker del “Mazzella” annuncia che in extremis il Cosenza ha pareggiato a Chieti, un risultato che permette all’Ischia di conservare il +8 sulla zona playout a cinque giornate dal termine del torneo. E non è finta qui: più tardi arriverà anche la notizia del pareggio dell’Aversa Normanna sul campo della Vigor Lamezia, altra pericolosa concorrente della squadra di Porta nella corsa che porterà le prime otto della graduatoria in terza serie.

Un’altra giornata pro Ischia, che rafforza la convinzione di quanto sia importante il punto ottenuto contro il Martina Franca, che al Mazzella ha “rischiato” seriamente di vincere. Se non c’è riuscita, la tifoseria gialloblu deve dire grazie innanzitutto a Mennella, che al 7′ della ripresa ha parato a Petrilli un rigore concesso per un fallo di Mattera sull’ex Masini, e poi a Tito, che dieci minuti dopo ha tolto letteralmente dalla porta il diagonale con il quale l’argentino (molto buona la sua gara) aveva superato il portiere ischitano in uscita.

Occasioni da gol a parte, per buona parte della gara il Martina Franca ha messo sotto pressione la difesa gialloblu. Già nel primo tempo, infatti, lo stesso Tito si era messo in evidenza con un paio di interventi provvidenziali nelle retrovie. Ciò, tuttavia, non significa che l’Ischia sia rimasta a guardare. I gialloblu, così come in tutte le precedenti partite della gestione Porta, hanno lottato su ogni pallone, ma senza la lucidità mostrata in altre occasioni. Pochi i palloni veramente giocabili per le punte Cunzi e Scalzone, anche se è stato proprio quest’ultimo a far gridare al gol allo scadere del primo tempo la tifoseria gialloblu con una perfida conclusione di sinistro da una dozzina di metri neutralizzata con un grande intervento di Modesti, portiere del Martina Franca.

Per il resto, l’Ischia si è affidata prevalentemente a tiri da fuori (punizioni di Mattera comprese) nel tentativo di superare l’estremo difensore pugliese, che però non ha dovuto compiere altri interventi di particolare difficoltà.

Anche Fabio Tito a fine gara è convinto che, a conti fatti, sia un punto guadagnato quello di oggi pomeriggio: “Non abbiamo giocato all’altezza delle nostre possibilità consentendo al Martina Franca di sfiorare in più di un’occasione la segnatura. Quanti punti occorrono per raggiungere la quota necessaria ad entrare tra le prime otto? Sei, forse anche cinque. Il primo dobbiamo assolutamente andare a prenderlo domenica prossima in casa del Tuttocuoio, anche se non sarà facile: vuoi perchè ci mancherà Alfano (era diffidato ed è stato ammonito, ndr) vuoi perchè in questo campionato nessuno ti regala niente”.

ECCO LA CRONACA

7′: punizione di Tito (I) da trequarti, in area Impagliazzo devia di testa, ma abbondantemente fuori.

16′: ammonito Salvatori (M).

20′: ammonito Petrilli (M).

23′: il Martina Franca colleziona calci d’angolo, finora ben 6. In occasione del quinto, Memolla costringe Mennella ad una deviazione in angola direttamente dalla bandierina.

27′: punizione di Mattera (I). Modesti blocca a terra senza particolari problemi.

33′: sugli sviluppi del primo angolo per l’Ischia, Tito calcia a volo da poco fuori area: pallone alto e fuori.

38′: tiro di Muro (I) dal limite, palla a lato.

40′: punizione da trenta metri di Gai (M), il pallone sibila poco lontano dall’incrocio dei pali.

46′: in pieno recupero Ischia vicinissima al gol. Scalzone all’interno dell’area si libera al tiro, ma Modesti è bravissimo e devia il pallone destinato ad insaccarsi nell’angolino basso alla sua destra.

SECONDO TEMPO

Nell’Ischia entrano De Francesco per Muro e Longo per Trofa.

5′: occasionissima per il Martina Franca: Aperi, lanciato tutto solo verso la porta di Mennella sulla sinistra, allunga di quel tanto il pallone da permettere al portiere di uscire e di catturare il pallone.

7′: rigore per il Martina Franca per fallo di Mattera sull’ex Masini. Tira Petrilli, Mennella si distende sulla sua destra e para.

9′: Tito (I) da fuori area, pallone alto.

17′: Martina Franca ad un passo dal gol: Masini, lanciato sulla sinistra, anticipa Mennella in uscita ma Tito, che già si era segnalato nel primo tempo per un paio di interventi provvidenziali in difesa, toglie letteralmente il pallone dalla porta gialloblu.

22′: nel Martina Franca entra Kalombo per Aperi.

34′: nell’Ischia entra Crimaldi per Liccardo.

38′: buona occasione per l’Ischia. Tito all’interno dell’area raccoglie una respinta della difesa pugliese ma il suo tiro è completamente fuori bersaglio.

40′: nel Martina Franca entra Provenzano per Petrilli.

46′: ammonito Alfano (I).

47′: nel Martina Franca entra Lescano per Masini.

ISCHIA: Mennella, Finizio, Tito, Liccardo, Mattera, Impagliazzo, Trofa (1′ s.t. Longo), Alfano, Scalzone, Cunzi, Muro (1′ s.t. De Francesco). A disp. Taglialatela, Florio, Tricoli, Crimaldi, Longo, Spadafora. All. Porta.

MARTINA FRANCA: Modesti, Zampano, Memolla, De Martino, Salvatori, Zammuto, Aperi, Gai, Masini, Petrilli. Ilari. A disp. Bleve, Frasciello, Kalombo, De Lucia, Provenzano, Diop, Lescano. All. Napoli.

ARBITRI: Vesprini.

NOTE: ammoniti Petrilli e Salvatori (M).

POTREBBE INTERESSARTI

ISCHIA CALCIO. BUONOCORE: “PARTITA DA NON SOTTOVALUTARE”

Redazione-

PROMOZIONE. IL BARANO AFFIDA LA PRIMA SQUADRA A GIOVANNI IOVINE ED A MICHELE MONTEFUSCO

Redazione-

ECCELLENZA. RIDOTTA LA SQUALIFICA PER IL DS LUBRANO, PIENAMENTE OPERATIVO DAL 1 GENNAIO 2023

Redazione-

ECCELLENZA. AL DON LUIGI DI IORIO IL REAL FORIO BATTE 1-0 IL VILLA LITERNO GRAZIE AL GOL DI DELGADO.

Redazione-

REAL FORIO. SIRABELLA: “CONTENTO PER IL RAGGIUNGIMENTO DELL’OBIETTIVO PREFISSATO”

Redazione