Teleischia
Attualità News Sport

PALLANUOTO A2. DEBUTTA PEREZ, MA L’ISCHIA MARINE PERDE 9-7

All’Ischia Marine Club non basta il debutto di Perez: la Vela Ancona vince 9-7.La Bava Opportunity gioca una buona partita ma cede nel finale

Nel giorno in cui l’isola di Ischia vive ore di apprensione per la frana che l’ha sconvolta, per i dodici dispersi e piange la persona scomparsa, la Bava Opportunity non riesce a regalarsi la prima gioia stagionale. Nell’incontro valevole per la quarta giornata del girone Sud del campionato di serie A2 la formazione partenopea perde 9-7 contro la Barbato Design Vela Ancona al termine di una sfida che vive il suo epilogo nel finale. A decidere le sorti del confronto è il parziale di 4-1 grazie a cui i dorici, nel periodo conclusivo, ribaltano lo svantaggio ed incamerano il loro primo successo stagionale. I padroni di casa approcciano il match nel migliore dei modi e, dopo lo 0-1 iniziale, si portano sul 3-1 grazie alle reti di Saviano, Droghini e Serino, top scorer per i suoi con una tripletta. La spinta propulsiva del sette in calottina bianca proietta capitan Centanni e compagni fino al 5-2. La formazione allenata da Igor Pace è però rivale ostica che vanta un roster composto da pallanuotisti che giocano insieme da anni e reagisce con lo strappo che le permette di recuperare il gap iniziale. La superiorità numerica trasformata da De Florio è l’ultimo sussulto della compagine isolana che non riesce però ad arginare il prepotente ritorno dei marchigiani. La truppa allenata da Federico Calvino deve recriminare per i due rigori non trasformati da Simonetti e Napolitano, ipnotizzati da Edoardo Bartolucci, e per le occasioni non concretizzate, come ben testimonia la percentuale di realizzazione ampiamente insufficiente nel fondamentale della superiorità numerica. Amaurys Perez, al debutto con la calottina del club presieduto dal tandem Starace-Di Iorio, mette in acqua tutta la sua leadership, fa sentire la sua presenza in difesa e si propone anche in fase offensiva. La condizione non può essere certamente la migliore ma non potrà che migliorare, con il trascorrere del tempo, insieme a quella di tutta la squadra.

A fine partita arrivano le parole del protagonista più atteso:” Purtroppo l’abbiamo buttata noi. La verità dei fatti è questa. Ci dobbiamo prendere noi la nostra responsabilità.  Esprimo la mia vicinanza alle vittime della tragedia di Ischia e dire che sono vicino al loro dolore. Avrei voluto regalare un sorriso all’isola con una vittoria ma non fa niente. Gli ischitani devono sapere che l’Ischia Marine Club è insieme al loro dolore. Buttarmi nuovamente in acqua alla Scandone è stata un’emozione pazzesca, tuffarmi nuovamente nella vasca che mi ha regalato tanto e in cui ho vissuto gli anni più belli è stato un qualcosa di indescrivibile. Al di là di quello vedo che l’Ischia è una bella famiglia e mi fa piacere farne parte”.

Lorenzo Lindstrom, tra i migliori nelle fila dei padroni di casa, commenta così la prestazione odierna:” Purtroppo sulla partita di oggi c’è poco da commentare. Se per i primi due tempi abbiamo avuto il giusto approccio e la possibilità di dire la nostra, a fine partita purtroppo ci è mancata la grinta giusta per tenere testa ad una squadra ben organizzata e agguerrita come l’Ancona. Sono sicuro però che già con la prossima ostica trasferta riusciremo a giocare bene le nostre carte e fare tesoro degli errori commessi”

POTREBBE INTERESSARTI

INCENDIO AD ISCHIA. AL MOMENTO TUTTO SOTTO CONTROLLO, NON CI SONO ABITAZIONI A RISCHIO

Redazione-

ISCHIA. VASTO INCENDIO SUL MONTAGNONE

Redazione-

CORONAVIRUS. BOLLETTINO CAMPANIA 8 FEBBRAIO, 299 I NUOVI CONTAGI SU 7.662 TEST ESEGUITI

Redazione-

BIBLIOTECA ANTONIANA ISCHIA. DOMENICO CIRILLO: MEDICO, BOTANICO, PATRIOTA NAPOLETANO DEL 1799 (SPECIALE TV)

Redazione-

LACCO AMENO. WEDDING TIME UN EVENTO PER GLI SPOSI (SPECIALE TV)

Redazione-