Teleischia
Attualità News Sport

CALCIO A 5, SERIE C. BRUTTO SCIVOLONE IN CASA DELLA VIRTUS LIBERA CON IL CUS NAPOLI

Le prime settimane del 2022 non saranno ricordate, in casa Virtus Libera, come il momento più
emozionante della stagione. Dopo l’eliminazione alla Final Eight di Coppa Italia, la squadra di mister
Monaco stecca anche la prima in campionato post sosta natalizia (la settimana scorsa non fu giocata la gara
contro il Sorrento, che sarà recuperata mercoledì). Al Palazzetto Casale, il Cus Napoli batte una Virtus
Libera Forio lontana parente, soprattutto nel primo tempo, di quella splendida macchina di gol e gioie
ammirata nella prima parte del campionato.

Schieramenti. Mister Gino Monaco deve rinunciare al capitano Enzo Coppa ed ai portieri Curci e Di Meglio,
ma recupera Buono. Il quintetto iniziale foriano è composto da De Nicola tra i pali, mentre i giocatori di
movimento sono: Melise, Polito, Fondicelli e Beneduce. Dall’altra parte, invece, mister Russo si affida ai
riflessi di Scognamiglio, all’esperienza di capitan Giacalone ed ai guizzi di Solombrino.
La partita. Che non sia un pomeriggio facile per la Virtus Libera Forio si comprende ben presto: a capitan
Giacalone bastano una manciata di secondi, dopo il fischio di avvio, per portare in vantaggio gli ospiti. I
padroni di casa cercano il pareggio, ma Scognamiglio con il piede devia la conclusione di Melise. Il Cus è più
in palla e raddoppia con la conclusione di D’Avalos che, deviata da un giocatore locale, beffa De Nicola. I
padroni di casa non sono neppure fortunati: Fondicelli coglie il palo (sarà il primo di una lunga serie di legni
per la Virtus Libera Forio) e quando invece la Dea Bendata non ci mette lo zampino ci pensa Scognamiglio a
superarsi, come sulla conclusione di Melise deviata dal numero uno ospite. La squadra di Russo colpisce
ancora: stavolta in ripartenza con due giocatori che si presentano soli davanti a De Nicola, con la
conclusione semplice ma vincente di Naviglia. Nella circostanza protesta la Virtus Libera Forio per un
contatto a centrocampo dal quale nasce la ripartenza. Gli ospiti esauriscono il bonus falli, ma per la Virtus
Libera non è giornata neppure dalla lunetta: Rossi si fa neutralizzare il tiro libero da Scognamiglio e poco
dopo Cuomo non si comporta meglio, mandando la palla fuori. Tra i due tiri liberi, si registra anche il palo
colpito da Buono. Sul finire del primo tempo, è il Cus Napoli ad andare due volte dalla lunetta con i
medesimi risultati degli avversari: Sacco, per due volte, manda la palla fuori.
Nella ripresa, la gara si accende subito: la splendida parata di Scognamiglio su Ortega, precede la rete di
Rossi che vale l’uno a tre. La Virtus Libera sembra finalmente in campo con il giusto approccio, ma proprio
nel loro momento migliore, gli isolani commettono una ingenuità difensiva che favorisce il quarto gol di
marca ospite firmato da D’Avalos. La squadra di Gino Monaco reagisce ancora una volta: Melise riceve da
angolo e con una bella conclusione batte il portiere avversario; poco dopo Cuomo coglie il terzo legno della
gara per la Virtus Libera Forio. Nonostante il gol del 2 – 4, ancora una volta sono i biancoverdenero a
complicarsi la vita: De Nicola è costretto ad una uscita kamikaze per fermare un avversario con troppa
libertà: è cartellino rosso per il numero uno foriano e calcio di punizione per gli ospiti. Solombrino batte

Migliaccio appena entrato dalla panchina. Non finisce qui: perché D’Avalos segna ancora, portando il Cus
Napoli sul 6 a 2. Sembrerebbe il gol della certezza per la squadra di Marco Russo, ma la Virtus Libera Forio
non si arrende e ricorre anche al portiere di movimento. Cuomo realizza il 3 – 6, ma quasi immediatamente
Solombrino recupera palla e dalla distanza “sfrutta” il portiere di movimento per siglare la settima rete dei
suoi. Dall’altra parte, Cuomo prima sciupa una ghiotta occasione sprecando un assist al bacio di Melise, poi
si fa perdonare trovando la rete del 4 – 7. Il tempo scorre veloce e la Virtus attacca con insistenza: Lorenzo
Rossi, nei panni del portiere di movimento, finalizza una bella azione corale dei suoi e porta gli isolani sul
meno due. I padroni di casa ci credono, ma ancora una volta la Dea Bendata non è favorevole: la traversa
(quarto legno nell’arco del match) dice di no ad Ortega. Poco dopo, va meglio a Cuomo che realizza, in un
colpo solo, la rete del 6 – 7 nonché la tripletta personale. Al triplice fischio, però, manca un nulla: appena
37 secondi, troppo pochi per cambiare la storia di un match maledetto per gli isolani. Vince il Cus Napoli; la
Virtus Libera Forio, invece, dovrà cercare riscatto già mercoledì nel recupero con il Sorrento.

VIRTUS LIBERA FORIO – C.U.S. NAPOLI 6 – 7
V. Libera Forio: De Nicola, Fondicelli, Mainolfi, Polito, Morgera, Melise 1, Beneduce, Buono, Rossi 2, Cuomo
3, Soares Ortega, Migliaccio. All. Monaco
Cus Napoli: Scognamiglio, Paladino, Giacalone 1, Carannante, Solombrino 2, Esposito, Naviglia 1, D’Avalos 3,
Mazzocchi, Palmieri, Sacco. All. Russo
Arbitri: Sigg.ri D’Auria (Frattamaggiore) e Solimini (Napoli)
Note. Nella ripresa espulsi De Nicola (VLF) e Palmieri (CUS), quest’ultimo per doppio giallo. Ammoniti:
Melise (VLF); Giacalone, Paladino, Solombrino, D’Avalos, Palmieri (CUS)

POTREBBE INTERESSARTI

SICUREZZA STRADALE RIPARLIAMONE ANCORA. DI VINCENZO ACUNTO

Redazione-

GUARDA IN TV. ISCHIA INTERNATIONAL SCHOOL FESTIVAL ALLE 21.05 SFILATA DEL PREMIO FRANCESCHINA

Redazione-

LACCO AMENO. LO SBARCO DI SANTA RESTITUTA NELLA BAIA DI SAN MONTANO (SPECIALE TV)

Redazione-

FORIO. IL 22 MAGGIO ALLE 12.00 LA XI EDIZIONE DELL’ISCHIA SUNSET TRIATHLON, OSPITE JUSTIN MATTERA (SERVIZIO TV)

Redazione-

FONDAZIONE UNA – ARCI CACCIA. RIUSCITA L’OPERAZIONE PALADINI DEL TERRITORIO

Redazione-