Teleischia
Senza categoria

DDL ABBATTIMENTI: AVV. MOLINARO “SERVE A PROTEGGERE LE FAMIGLIE PIU’ POVERE”

Soddisfazione sull’approvazione di ieri in Senato del ddl sulle demolizioni arriva dall’avvocato Bruno Molinaro. “A mio avviso, il Ddl Falanga, rispetto alla complessa problematica delle demolizioni giudiziali, si pone come una soluzione assolutamente legalitaria ed in linea con il dettato costituzionale. Non è un condono e serve a proteggere per decenni le case abitate dai nuclei familiari più poveri, dall’altro ancora fa sì che le esigue risorse disponibili vengano utilizzate per abbattere gli immobili della speculazione, gli ecomostri e gli scheletri edilizi che deturpano il paesaggio”.

“Una novità significativa – continua Molinaro – è rappresentata dal fatto che, all’interno delle varie categorie di immobili, in caso di pluralità di procedure, la priorità è valutata tenendo conto della gravità della pena inflitta con la sentenza di condanna e della data di accertamento del fatto. In altri termini – precisa l’Avvocato – la posizione di chi ha patteggiato la pena, usufruendo dello sconto previsto dalla legge, deve essere posposta dal Pubblico Ministero rispetto a quella di chi ha optato per il processo ordinario, all’esito del quale ha riportato una condanna più severa. Non è invece chiaro quanto alla data di accertamento del fatto, se a trarne maggiore beneficio è il condannato che ha commesso l’abuso in epoca più risalente o – viceversa – quello il cui abuso è stato sanzionato in epoca più recente”.

“Certo è – conclude Molinatro – che il lavoro delle Procure dovrà essere preceduto, d’ora in avanti, da una rigorosa attività istruttoria, al fine di evitare disparità di trattamento all’interno della speciale graduatoria ed anche all’interno delle specifiche categorie di abuso prese in considerazione dal legislatore, soprattutto al fine di evitare defatiganti contenziosi in sede di esecuzione penale. È un compito arduo ma sono certo che verrà assolto nel migliore dei modi”.