Teleischia
Attualità

CAREMAR: CORSE SOPPRESSE, IL SINDACO DI ISCHIA PROTESTA

Trasporti Marittimi: in relazione alla soppressione di alcune corse giornaliere di aliscafi e traghetti caremar tra l’isola d’ischia, procida e la terraferma il sindaco di ischia ha scritto una dura nota di protesta alla regione, al prefetto ed alla procura della repubblica “Tali corse – scrive infatti ferrandino – devono assicurare la continuità territoriale delle isole di Ischia e Procida, e la soppressione per motivi tecnici che è stata resa nota a solo mezzo stampa dalla compagnia rappresenta interruzione di pubblico servizio a tutti gli effetti di fatto favorendo i vettori privati. La totale inerzia dell’Ente Regione, conferma ancora una volta – secondo il primo cittadino di ischia – quanto la stessa autorità non abbia assolutamente contezza della reale, drammatica, situazione in cui versano i trasporti nel Golfo”.

questo il testo della nota inviata dal sindaco di ischia:

“si rappresenta la più viva preoccupazione dell’Amministrazione comunale di Ischia in relazione alla soppressione delle Corse OSP giornaliere NAPOLI-ISCHIA/CASAMIC delle ore 10:45 e delle ore 15:45, ISCHIA-PROC-NAPOLI delle ore 08:45, 13:50 20:15, POZZUOLI-PROC-ISCHIA delle ore 18:55 e CASAMICCIOLA-PROC-POZZUOLI delle ore 17.30, effettuate dal vettore pubblico, a mezzo aliscafi e traghetti. Tali corse devono assicurare la continuità territoriale delle isole di Ischia e Procida, e la soppressione per motivi tecnici che è stata resa nota a solo mezzo stampa dalla compagnia rappresenta interruzione di pubblico servizio a tutti gli effetti di fatto favorendo i vettori privati.

La totale inerzia dell’Ente Regione, conferma ancora una volta quanto la stessa autorità non abbia assolutamente contezza della reale, drammatica, situazione in cui versano i trasporti nel Golfo.

Al riguardo, tenuto conto che la illegittima sospensione delle corse OSP operata dalla CAREMAR, senza previsione regionale di vettori sostitutivi atti a garantire il servizio minimo di che trattasi, determina notevolissimi danni all’utenza delle Isole facendo venir meno la sostanzialità del diritto alla mobilità e continuità territoriale, si ravvisa che le amministrazioni delle Isole in violazione del procedimento continuano a non essere informate.

Peraltro, l’annoso ritardo nelle procedure di gara per l’affidamento delle corse O.S.P. da e per le Isole continua a creare grave pregiudizio al sistema dei trasporti marittimi nel Golfo di Napoli confermando una condizione di incertezza e grave danno all’utenza.

Alla Procura della Repubblica, che legge per conoscenza, si rappresenta quanto evidenziato anche in ordine alla valutazione della sussistenza di eventuali ipotesi di reato nei fatti esposti.

Al Prefetto di Napoli si richiede la possibilità di valutare un intervento in relazione alla interruzione di servizi pubblici essenziali e di indire un tavolo di concertazione urgente tra le parti.”

POTREBBE INTERESSARTI

IL CORAGGIO DI IMMACOLATA LA SPOSA FANCIULLA. DI VINCENNZO ACUNTO

Redazione-

ELEZIONI DEL 25 SETTEMBRE. PRESENTATI 101 SIMBOLI, ORA INIZIANO I CONTROLLI

Redazione-

ISCHIA PIANGE LUIGI ENERGE, MORTO A 57 ANNI

Redazione-

GUARDA IN TV. LA SANTA MESSA DALLA PARROCCHIA DI SAN CIRO (ISCHIA) ALLE 19.00

Redazione-

GUARDA IN TV. LA SANTA MESSA DALLA PARROCCHIA DI SAN CIRO (ISCHIA) ALLE 9.30

Redazione-