Teleischia
Attualità Video

STAMANI IN CATTEDRALE LA MESSA DEL CRISMA CON LA BENEDIZIONE DELL’OLIO SANTO

Stamattina come è consuetudine tutti i sacerdoti della diocesi si sono stretti attorno al vescovo in cattedrale per la celebrazione dela santa messa del crisma. Questa celebrazione del givoedi santo da inizio al triduo santo che culminerà poi nella notte santa della resurrezione di cristo. E’ detta messa del crisma perchè in questa celebrazione il vescovo consacra gli olii santi: il crisma, l’olio dei catecumeni e l’olio degli infermi.

questi sono gli olii che si useranno durante tutto il corso dell’anno liturgico per celebrare i sacramenti:

  • il crisma viene usato nel battesimo, nella cresima e nell’ordinazione dei presbiteri e dei vescovi;
  • l’olio dei catecumeni viene usato nel battesimo;
  • l’olio degli infermi viene usato per l’unzione degli infermi.
  • Il mattino del Giovedì Santo la Chiesa di Roma celebrava soltanto, fino al VII secolo, la Riconciliazione dei Penitenti, che venivano riammessi nella comunità cattolicaAd inizio della celebrazione di oggi, il pensiero di mnos.lagnese è andato alle vittime degli attentati di bruxelles.
  • Quindi, il ricordo dle signifcato di questa messa, molto importante per tutti i sacerdoti, che sono chiamati a rinnovare la propria promessa fatta all’atto dell’ordinazione sacerdotale: un rinnovo dei voti, per un nuovo inizio, ha detto il vescovo, chiedendo all’assemblea di pregare per tutti i sacrerdoti che sono essere umani.
  • La messa del givoedi santo è quasi una festa quindi, una ricorrenza che serve alla chiesa di manifestarsi in tutta la sua interezza, dai presbiteri ai diaconi, ha sottolineato compiaciuto mons.lagnese; una grande famiglia quella diocesana, che deve essere riconoscibile dal popolo di Dio in quanto tale
  • E così con gli ultimi canti di gioia, si da inizio ai momenti forti della passione e morte di cristo: stasera, nelal messa in cedna domini, viene ricordata l’ultima cena con il tradimento di giuda, con il simbolico gesto della lavanda dei piedi, che gesù fece a ciascuno dei 12 apostoli. Venerdi e sabato, altari spogli e nessuna celebrazione id messa: venerdi, solo l’azione liturgica dell’adorazione della croce che poi darà il là nelle varie realtà parrocchiali dell’isola a processioni o vie crucis. La visita ai sepolcri con l’adorazione dle cristo morto nelle ultime ore del giorno, fino a quando sabato sera, nella veglia pasquale, ci si aprirà verso la resurrezione del cristo, luce nuova per tutte le genti

POTREBBE INTERESSARTI

CAPRI. TRAGEDIA A MARINA GRANDE: VENTENNE PERDE LA VITA ANNEGANDO

Redazione-

CAPRI. TURISTA DISPERSO: RICERCHE ANCORA SENZA RISULTATI

Redazione-

GUARDA IN TV. LA SANTA MESSA DALLA CHIESA DI SANTA MARIA DELLE GRAZIE IN SAN PIETRO (ISCHIA) ALLE 19.00

Redazione-

LUTTO. E’ MORTO RAFFAELE MIGLIACCIO (TRIPPACCHIELLO), LO STALLONE ISCHITANO

Redazione-

ISCHIA. PROMOSSI ALLA CAND GLI ARBITRI ANGELA CAPEZZA E GIOVANNI DI MEGLIO

Redazione-