Teleischia
Senza categoria

ISCHIA PAGANESE 0-2. SCONFITTA E CONTESTAZIONE AL MAZZELLA.

Iniziamo dalla fine. In sala stampa per la società Ischia Isolaverde non si presnetano i protagonisti della partita bensì il presidente Pino Taglialatela: “Chiedo scua a tutti per la butta prestazione di oggi. E stata davvero una pessima prova. Abbiamo sbagliato tutti, io per primo.” Questo l’epilogo di una prestazione decisamente incolore dei gialloblu davanti a circa 700 tifosi.

Si pensava che quella di oggi poteva essere la partita della svolta, la partita chiave per risalire la china, ma oggi sono emersi più di altre volte i limiti della squadra. Ed inoltre in questa stagione si sta pagando a caro prezzo ogni errore. La partita nasce sotto una cattiva stella tant’è che il cronometro appena ha completato il primo giro giunge la prima rete avversaria: cross di Vinci diretto in piena area di rigore dell’Ischia, Rainone allontana di testa debolmente verso Herrera che con un piatto destro trafigge Mennella. L’Ischia ha una buona reazione ed all’8′ Schetter da un assist davvero invitante ad Ingretolli che ritarda la battuta a rete e perde l’opportunità: era a circa dieci metri e libero davanti a Marruocco. L’errore rende ancora maggiormente farraginosa la manovra dei Gialloblù ed il primo tempo continua su di un binario favorevole per gli Azzurrostellati che non rischiano nulla e controllano la gara senza rischi m anche senza contruire altre azioni pericolose. E quando meno te lo aspetti al 43′ giunge il raddoppio ospite, ancora con Herrera, che finalizza una bella e corale manovra dei suoi, raccogliendo un assit di Calamai: il suo colpo di testa finisce in rete nonostante Mennella riesca a toccare la palla. La ripresa si attesta su un sostanziale equilibrio con l’Ischia che raggranella le forze e cerca di portarsi alla segnatura: buona la prestazione di Cruz che entra in campo con personalità. Maione a metà ripresa ha sulla sua testa una buona occasione, ma la direzione della sua conclusione è errata ed il pallone finisce a lato: ha colpito libero a circa 7 metri dalla porta. La Paganese tiene ed, anzi, sfiora il tris in alcune circostanze:, al 78′ e al 79′, quando Mennella salva su Herrera, poi su una conclusione dal corner di Caccavallo . E’ festa per gli Azzurrostellati a fine partita; la contestazione dei tifosi gialloblu per la brutta prova della squadra è forte ma corretta.

Il tabellino della gara

ISCHIA (4-3-2-1): Mennella; Finizio, Rainone, Sirignano, Empereur; Bulevardi, Falagario (46’ Cruz), Iannascoli; Schetter, Ciotola; Ingretolli (63’ Maione). A DISPOSIZIONE: Taglialatela, Impagliazzo, De Agostini, Di Maio, Conte. All. Porta.

PAGANESE (4-3-2-1): Marruocco; Vinci, Tartaglia, Moracci, Bocchetti; Calamai, De Liguori (90’ Deli), Armenise; Caccavallo, Herrera (84’ Paterni); Bernardo (71’ Girardi). A DISPOSIZIONE: Casadei, Cancelloni, Bergamini, Malcore. All. Sottil.

Arbitro: Bichisecchi di Livorno (Di Stefano-Vingo).

Reti: 2’ e 43’ Herrera (P).