Video

GIUDICE SPORTIVO: REAL FORIO E REAL PROCIDA FALCIDIATE, 3 MESI DI STOP A MISTER DI MEGLIO

Mano pesantissima del Giudice Sportivo nei confronti di Real Forio e Real Procida. Lunghe squalifiche comminate dal Giudice Sportivo Territoriale, Avv. Sergio Longhi, per mister Isidoro di Meglio, stop fino al 9 aprile, per il dirigente Mario Lubrano, fino al 10 maggio, per Cibelli, stop per 5 giornate, ed inoltre multe per le due società.

Ecco i dettagli delle sanzioni:

Euro 240,00 REAL FORIO 2014
Propri sostenitori, a fine gara, offendevano ed ingiuriavano la terna arbitrale e solo con la scorta delle Forze dell’Ordine la terna arbitrale poteva lasciare l’impianto; Inoltre, come da relazione del secondo assistente dell’arbitro, durante la gara lo
stesso veniva attinto da sputi e da minacce e insulti rivolti anche ai suoi familiari.

SQUALIFICA FINO AL 9/ 4/2019 ad Isidoro Di Meglio (allenatore Real Forio)
con comportamento sleale, scorretto, antisportivo, aggravato dal ruolo rivestito, come da rapporto del primo assistente dell’arbitro, in occasione della concessione di un calcio di rigore in favore della squadra avversaria, profferiva frasi offensive,
ingiuriose ed inoltre minacciava la terna arbitrale che solo con l’elicottero avrebbero lasciato l’impianto. A seguito dell’allontanamento, entrava sul terreno di gioco avvicinandosi al direttore di gara lo insultava; anche a fine gara, attendendo la terna arbitrale nello spazio antistante lo spogliatoio, reiterava gli insulti contro la stessa.

Euro 120,00 FLORIGIUM (Real Procida)
durante tutto il secondo tempo della gara i tifosi locali minacciavano il direttore di gara

A CARICO DIRIGENTI
INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITÀ FINO AL 10/ 5/2019 a Mario Lubrano FLORIGIUM (Real Procida)F

dopo aver ricevuto la notifica dell’allontanamento dal terreno di gioco, offendeva gravemente il direttore di gara e tutta la categoria arbitrale

SQUALIFICA PER CINQUE GARE EFFETTIVE Cibelli Biagio Gianmarco FLORIGIUM (Real Procida)
dopo la notifica dell’espulsione per doppia ammonizione, ingiuriava il direttore di gara; al termine della gara, si avvicinava correndo verso il direttore di gara, gli si avvicinava faccia a faccia impedendogli di raggiungere gli spogliatoi; dopo essere stato allontanato da un proprio compagno di squadra, si avvicinava nuovamente al direttore di gara, ingiuriandolo ancora

Have your say