Attualità

PROCIDA. EMERGENZA COSTONI CHIAIA: “SI E’ LAVORATO SENZA TREGUA”

Messa in sicurezza Costoni nella Zona della Chiaia. L’ultima squadra dei Vigili del Fuoco si è imbarcata poco fa per rientrare sulla terraferma. Sono trascorse 24h in cui tanti uomini hanno contribuito alla Gestione dell’emergenza. Tanti volti si sono alternati sul pezzetto di spiaggia interessata dalla frana.

Rossella Lauro a nome dell’amministrazione comunale esprime il suo plauso:

“Ringrazio le persone che hanno dimostrato la propria disponibilità con fatti concreti: i volontari della Protezione Civile che hanno sempre presidiato il luogo seguiti a distanza dallo straordinario Antonio Meglio, i vigili del fuoco unità cinofila, sub e rocciatori che hanno permesso di scavare anche di notte in una situazione ancora pericolosa, il Comando dei Carabinieri con il Comandante Casaccio che ha seguito con umanità tutte le fasi, il Comandate Scaramuzzino con la Capitaneria di Porto la quale ha dato da subito un contributo per le operazioni via mare, la Polizia Municipale con i suoi agenti presenti nelle aree interdette, Gianni della Conchiglia con il suo staff che ha messo a disposizione il proprio cingolato per spostare i massi, Maurizio di Liello che ha offerto l’utilizzo dell’ascensore per trasportare le attrezzature.

Non dimenticherò gli occhi del Sindaco quando ha accolto i tre fratelli spaventati accompagnati dai genitori. Un abbraccio va ai tre ragazzi che meritano di ricordare Procida, l’isola che tanto sognavano, in un altro modo.
Ho apprezzato il Prof. Domenico Ambrosino che questa mattina, sotto un sole caldo alternato a pioggia, è arrivato sulla spiaggia per raccogliere le testimonianze.

Tutti provati da tante ore di lavoro. Poi è arrivata la buona notizia: la macchina, che è stata attivata per scavare sotto la frana, ha portato ad un esito negativo: sotto i massi sono stati ritrovati solo oggetti che appartenevano ai ragazzi”.

Have your say