Teleischia
Politica

TESSERAMENTO PD ISCHIA E’ BOOM DI ADESIONI

“E’ stata una serata inaspettata per la gente che ha voluto farci visita e chiesto di iscriversi al

nostro Circolo. Tra rinnovi e nuove iscrizioni in una sola serata abbiamo superato i 200

iscritti. Il lavoro da fare è tanto, ma cominciare così, con tutto questo supporto è davvero

entusiasmante. Rinnovo l’invito ai nostri concittadini: tutti i Martedì e Giovedì dalle ore

19.00 alle ore 20.30 in via Alfredo De Luca 153 (Sul Bar delle Rose), chiunque voglia unirsi a

noi iscrivendosi o partecipando agli incontri che stiamo organizzando è il benvenuto. Il

dialogo ed il confronto è ciò di cui vogliamo caratterizzarci”. L’ha detto il Segretario di

Circolo PD di Ischia, Anna Fermo, all’esito della prima giornata dei tesseramenti dal cuore

digitale avviatasi giovedì 11 settembre presso il Circolo di Ischia. Una serata che oltre a tanti

amici, iscritti e simpatizzanti, ha visto la partecipazione del Sindaco di Ischia, Giosi

Ferrandino, dei Consiglieri ed Assessori comunali del PD per inaugurare il nuovo anno di

attività del Circolo. “Il Circolo avrà i pieno supporto di noi amministratori perché vogliamo

che esso si trasformi in fucina di idee e proposte politiche per il nostro territorio”ha detto il

Sindaco Ferrandino rimarcando l’importanza ed il ruolo centrale di una Sezione politica

finalmente attiva nel paese e per il paese. E chi ben comincia è a metà dell’opera sebbene il

Segretario di Circolo, Anna Fermo, nel suo intervento non ha potuto non sottolineare i diversi

gap da superare: “Ci vuole partecipazione e capacità d’ascolto. Oggi la nostra comunità non

ha punti di riferimento e soprattutto i giovani devono essere motivati a partecipare ai processi

di costruzione politico-amministrativa di Ischia. Devono essere spronati ad interessarsi alla

Politica perché quand’anche la si voglia rifuggire per tutto il marcio che l’ha contraddistinta

negli ultimi anni, essa con il loro supporto può nuovamente assurgere a valido strumento per

la concretizzazione del bene comune. Ischia necessita di interventi immediati ed a più lungo

termine su tantissime questioni: dai trasporti all’urbanistica, dalla Cultura alla scuola, dalla

raccolta differenziata al piano traffico, dalle politiche per le attività produttive alla

riorganizzazione del Sistema Turistico, dalla disoccupazione giovanile alle politiche sociali per

i più deboli, e tanto tanto altro ancora. Come Circolo PD intendiamo aprire un confronto con

la società civile per consentire a tutti di partecipare ad un processo democratico determinante

per le scelte amministrative dei prossimi mesi ed anni. Il governo della Città è all’80% PD e

sono tutti iscritti. Tutti, il Sindaco, i Consiglieri ed Assessori comunali, saranno a disposizione

per incontri e confronti e soprattutto per recepire le nostre istanza”. Due le prime attività che

il segretario del circolo PD metterà in campo la subito: Una conferenza di programma del

partito democratico di Ischia ed una conferenza di programmatica per i circoli PD dell’isola

Ecco gli indirizzi programmatici del segretario di Circolo del PD di Ischia presentata

all’inaugurazione della campagna tesseramenti di giovedì 11 settembre, da realizzarsi entro il

“UNA CONFERENZA DI PROGRAMMA DEL PARTITO DEMOCRATICO DI ISCHIA”

Lavoriamo per organizzare una Conferenza quale appuntamento per approfondire e discutere di

programmi, di idee, di proposte per il territorio dove viviamo.

Nella Conferenza, partendo dall’avanzamento del “programma di Consiliatura del nostro

Comune”, vero e proprio impegno della maggioranza verso i cittadini che ci hanno votato, dovrà

discutersi di quanto è stato fatto, quanto si poteva fare e quanto si dovrà fare nei prossimi mesi ed

Insieme ai nostri eletti al Comune intendiamo ragionare sulle necessità dei cittadini, sulle priorità

e criticità emerse nell’ultimo anno di governo, verificare gli effetti ottenuti sulla “macchina

La Conferenza dovrà essere l’avvio di una franca ed aperta discussione tra i nostri iscritti, con

le forze politiche di Ischia, con gli altri partiti a noi più vicini, con i cittadini, le associazioni ed i

comitati presenti nel territorio per fotografare la situazione attuale, aggiornare e migliorare i nostri

programmi, in altri termini potenziare la capacità del nostro Partito di incidere positivamente

sulla vita del Comune e dei suoi abitanti, siano residenti o meno, con proposte dalle ricadute

misurabili e percepibili se possibile già nel breve-medio periodo.

Se vogliamo migliorare la gestione e l’organizzazione dei nostri terrori, gli argomenti oggi prioritari

e su cui è necessario un confronto ampio e libero da schemi sono per esempio: l’urbanistica come

motore di rigenerazione sociale e riqualificazione del patrimonio immobiliare storico e di quello di

più recente costruzione, pubblico e privato; la scuola e la cultura intesi come motore di crescita,

opportunità per l’economia oltre che la qualità sociale del nostro territorio; una nuova politica

di integrazione sociale finalizzata a ricostruire una comunità tra i cittadini, utile e necessaria

a risolvere i conflitti emergenti anche con gli immigrati; il turismo, l’eccezionale patrimonio

ambientale e storico-culturale presente, la capacità di produrre innovazione e nuove opportunità di

lavoro; i trasporti, marittimi e terrestri, emergenza degli ultimi anni; e tanto altro ancora.

La Conferenza dovrà essere organizzata in più fasi, attraverso gruppi di lavoro da costituirsi

con la partecipazione di iscritti e simpatizzanti, consiglieri ed assessori comunali, permettendo di

avviare un lavoro di analisi, verifica e confronto sulle opportunità e sulle problematiche presenti

sul territorio e di produrre, una lista di idee e proposte prioritarie per i nostri Amministratori, ma

più che altro di avviare la costituzione di una rete di scambio di conoscenza, un sistema di relazioni

attive interno al Partito, che possa coinvolgere sempre più cittadini.

Potremmo dirci soddisfatti solo se alla fine di questo lavoro condiviso congiuntamente ai nostri

amministratori ed ai cittadini che, spero, vorranno venirci a raccontare le loro idee, vengano fuori

almeno cinque o sei linee operative concrete su cui operare nei prossimi mesi per migliorare.

Pensiamo ad esempio: il consumo energetico e l’impronta ecologica, il miglioramento dei

servizi socio-sanitari ed alla persona, la promozione del lavoro e di supporto alle economie del

territorio, l’avvio di un grande progetto territoriale per la cultura, l’inclusione tra le diverse fasce di

popolazione presenti per trasformare il comune in elemento attrattivo ed attraente per i più giovani

garantendo una vita sociale attiva anche per i più anziani e così via.

Per questo intento, come circolo cercheremo di dare massimo spazio al dibattito attraverso

l’organizzazione di giornate di discussione.

“UNA CONFERENZA PROGRAMMATICA CON I CIRCOLI PD DI TUTTA L’ISOLA”

Con i segretari degli altri cinque circoli PD dell’isola d’Ischia siamo convinti che si possa

promuovere una Conferenza interisolana che tratti i temi comuni attraverso altre ed ulteriori forme

di discussione, incontro e verifica sui singoli argomenti e che, perché no, inizi a lavorare seriamente

sulla possibilità del Comune Unico in vista del Referendum 2016

Avviare un “Circolo virtuoso” è il nostro obiettivo anche alla luce dei nuovi assetti organizzativi

che si è dato il Partito Democratico sia in sede nazionale che locale.

E’ indispensabile una riflessione collettiva degli iscritti e simpatizzanti al Partito nella

riscoperta del rapporto con il proprio territorio. Dobbiamo costruire un moderno sistema di

alleanze e rappresentanza con i cittadini, per rispondere a una delle maggiori esigenze del nostro

tempo: eliminare le nuove povertà e dare futuro giovani. E’ utile lavorare per un “partito del

territorio”, coeso, ampio, trasversale alle diverse esigenze sociali, generazionali, ricco di idealità e

valori, capace di raccogliere i conflitti emergenti, vecchi e nuovi, nel comune e al di fuori di esso.

Un Partito in grado di immaginare, progettare, proporre e costruire, per Ischia e per la nostra

isola, un tessuto sociale ed urbano inclusivo, capace di generare opportunità per chi vi abita, di

essere una positiva calamita per nuove risorse umane ed economiche, diventando un luogo in cui è

Per far questo, sappiamo che il Partito Democratico, il nostro Circolo e la nostra Amministrazione

PD dovrà adeguarsi ad un processo continuo di miglioramento della sua forma organizzativa,

rivedendo il rapporto tra gestione amministrativa e politica, tra eletti ed elettori e tenendo conto in

modo sostanziale delle nuove forme di rappresentanza dei cittadini.

In questo senso, è di fondamentale importanza per il Circolo PD di Ischia avviare un percorso di

conoscenza, discussione sui contenuti, condivisione delle scelte che possano rafforzare la Comunità

locale, il luogo dove un partito di territorio ha il dovere di trovare spazio e fondamento.

POTREBBE INTERESSARTI

IL GOVERNO VARA IL DECRETO-BIS. NUOVI AIUTI PER 17 MILIARDI

Redazione-

CASAMICCIOLA. PUBBLICATO SULLA GAZZETTA UFFICIALE IL DECRETO DI SCIOGLIMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE

Redazione-

PISCINA DISABILI AD ISCHIA. DOMANI ALLE 12.00 ROSA IACONO AL COMUNE PER INCONTRARE L’AMMINISTRAZIONE

Redazione-

CONSIGLIO METROPOLITANO, OK AL REGOLAMENTO PER I CONCORSI. SORRENTINO: “IL 9 AGOSTO I BANDI PER 1.400 POSTI”

Redazione-

ISOLE MINORI, FRANCESCO DEL DEO PROPONE LO “STATUTO SPECIALE”

Redazione-