Teleischia
Senza categoria

Oggi i Carabinieri ai piedi della “Virgo Fidelis”, Patrona dell’Arma

Puntuale e importante l’appuntamento religioso diramato dal Comandante della Compagnia dei Carabinieri d’Ischia e Procida, il Capitano Melissa SIPALA, per la prima volta una donna valorosa alla guida dell’Arma. Come ogni anno l’incontro è molto sentito e quest’anno sarà celebrato oggi alle 11 (ricorrenza della Presentazione della Beata Vergine Maria) presso la Chiesa e Convento di S.Antonio a Ischia (nella foto) dedicato a S.M. delle Grazie, ove peraltro si conserva l’urna col corpo di San Giovan Giuseppe della Croce, francescano al cantarino come San Pasquale. La Chiesa fu costruita sull’orlo della colata dell’Arso e una lapide scritta in latino ricorda che nel 1740 fu edificata l’attuale Chiesa e rafforzato il convento crollante. La facciata è maestosa e si affaccia sulla breve discesa che porta all’antica strada provinciale e alla spiaggia. A fianco la famosa Biblioteca Antoniana fondata da Mons. Buonocore. Qui, al termine della S.Messa officiata dal Cappellano militare, il Capitano Sipala pregherà con l’assemblea dei Carabinieri, Autorità civili e militare, la Consacrazione del Carabiniere alla Madonna loro onnipotente Patrona con lo splendido titolo di “Vergine Fedele” ispirato ai versetti dell’Apocalisse (2,10): -Sii fedele fino alla morte e ti darò la corona della vita”. Fu il Papa Pio XII a promulgare con un apposito “Breve apostolico” la Madonna a Patrona dei Carabinieri e la ricorrenza fissata al 21 novembre, giorno in cui cade la Presentazione della Beata Vergine Maria e la ricorrenza della battaglia e del sacrificio di Culqualber. Alla “dolcissima e gloriosissima Madre di Dio e nostra” eleveranno il pensiero, la preghiera e il cuore i Comandanti di Stazione: Luigi TAMBURRINO per Ischia, Giuseppe TRIVELLATO per Casamicciola-Lacco Ameno, Alessandro PAGLIARONI per Forio, Giuseppe MARESCA per Barano-Serrara Fontana e Massimiliano ALBERO per Procida. Tutti a invocare Maria “da un capo all’altro d’Italia per suscitare in ognuno di noi l’entusiasmo di testimoniare, con la fedeltà fino alla morte l’amore a Dio e ai fratelli italiani. Amen”.

PASQUALE BALDINO – Responsabile diocesano Cenacoli Mariani, docente Liceo, poeta (su Fb mail: prof.pasqualebaldino@libero.it)