Teleischia
Senza categoria

LA TORRE DELLA DISCORDIA. DI LUIGI BOCCANFUSO

Peppe Fimiani é un giovane ischitano intelligente ed intraprendente che l’anno scorso insieme a tanti altri giovani isolani e coetanei si rese promotore del WEEK YOUNG EUROPE ,vale a dire di una intensa settimana per i giovani fatta di attività sportive diurne,iniziative culturali ed eventi musicali serali.

Sulla scia del notevole successo della edizione 2013, quest’anno voleva ripetere l’evento ed a tal fine aveva chiesto un minimo di aiuto esclusivamente logistico al Comune d’Ischia e più precisamente aveva chiesto di poter usufruire per una sola serata degli spazi all’aperto circostanti la Torre di Michelangelo.

Tonino Esposito é un organizzatore di spettacoli A SCOPO DI LUCRO che dopo aver orbitato per anni nell’area Negombo a Lacco Ameno,quest’anno ha organizzato lo spettacolo di Biagio Izzo alla medesima torre di Michelangelo.

Peppe Fimiani sin dal 15 aprile scorso ha fatto richiesta formale con tanto di protocollo al Comune di Ischia per usufruire della Torre per una sola sera.

Tonino Esposito solo qualche giorno prima dell’evento ha fatto richiesta analoga.

L’istanza di Peppe Fimiani viene prima snobbata e poi respinta solo 2 giorni prima dell’evento con la motivazione che ” si rovinerebbe il prato”

L’istanza di Esposito invece viene immediatamente accolta senza preoccuparsi minimamente del manto erboso.

Ne consegue che Fimiani ed altri centinaia di giovani ischitani che si impegnano a promuovere il territorio al fine di intercettare turismo giovanile vengono boicottati dall’amministrazione comunale.

Tonino Esposito che da imprenditore professionista opera solo per finalitá di business viene agevolato dalla medesima amministrazione comunale come puntualmente denunciato anche dal consigliere comunale avv. Carmine Bernardo.

Lunedì scorso i giovani ischitani del Week Yuoung Europe hanno reso pubblica una lettera circostanziata per manifestare tutta la loro delusione e critica negativa nei confronti dell’amministrazione comunale d’Ischia e di qualche assessore in particolare che nella circostanza ( ma non solo ) ha dimostrato di contare la metá di un impiegata….
Tale lettera non contiene solo una reprimenda al sindaco e alla sua giunta ma anche una grande lezione ed un grande insegnamento: IL VALORE DELLA GRATITUDINE e ora a qualcuno fischieranno le orecchie….
Grazie ragazzi!