Teleischia
Sport

BRINDA SOLO LA FUTURA CAMPAGNANO CHE BATTE IL FORTE ARCISCAMPIA PAREGGIANO ISCHIA ED ISOLAVERDE

Con un sonoro 3 a 0 casalingo, termina la striscia di vittorie dell’ Ischia
Shock Ischia: perde senza reti e si allontana di 12 punti dalla vetta
Ischia: Lamarra, Sirabella, Puca, Todisco, Prestopino, Marsicano, Castagna, Romano, Laringe, Longo. A disposizione: De Errico, Gambardella, Di Massa, Mazzella S, Maltese, Giordano, Di Bello, Cuomo, Sorrentino. Allenatore: Antonio Porta.
La decima giornata valida per il campionato degli Allievi Nazionali vede l’Ischia, reduce da cinque vittorie consecutive, contendersi i tre punti con la Roma capolista. La partita è durissima per i ragazzi di mister Porta, che sanno di doversi impegnare al massimo per non compromettere un brillante inizio di stagione. L’atteggiamento della squadra però sembra tutt’altro: l’allenatore sin dai primi minuti è costretto a motivarli perché in campo c’è solo una squadra, e non è quella di casa. La Roma approfitta del momento di sbandamento degli avversari e spinge forte, bisogna infatti aspettare solo fino al settimo minuto per vedere la prima marcatura del match. Nel giro di mezz’ora l’ Ischia è già sotto di tre reti, tutte frutto dello stesso schema andato a buon fine. Durante l’ intervallo mister Porta si fa sentire e i suoi giocatori entrano in campo con tutt’altro spirito. La ripresa offre alcune occasioni interessanti da entrambe le parti: nell’Ischia si mettono in mostra prima Romano e poi Giordano, ma entrambi dovranno rimandare l’appuntamento con il goal. La difesa ischitana è stata più brillante rispetto a quella vista nella prima metà di gara, ha concesso poche occasioni ed ha fermato sul nascere alcune pericolose ripartenze degli avversari. La gara termina dunque con il punteggio di 0 a 3, l’Ischia cede in casa contro una squadra dimostratasi nettamente più forte sia nel gioco che nelle motivazioni. L’allenatore gialloblù commenta così al termine della gara: “Abbiamo iniziato la partita con l’approccio sbagliato, non siamo entrati in campo nella prima frazione. Nonostante una gara sottotono siamo riusciti a cambiare volto nel secondo tempo, e abbiamo giocato meglio. Un peccato non aver trovato il goal, è un 3 a 0 un po’ bugiardo quello visto oggi.” Nella prossima partita i ragazzi del mister Porta dovranno vedersela con il Lanciano, che occupa le terzultima posizione in classifica.

 

Non basta una grande Ischia, la Juve Stabia agguanta un pareggio in extremis
I Giovanissimi beffati al 95esimo!
Ischia: Baias Cosma (Di Massa), Auciello, Calise, Borrelli, Di Manso (Vicidomini), Errichiello (Conte), Manzi, Di Sapia (Taliercio), Ballirano (Gargiulo), De Luise (Patalacci), Cantelli. Allenatore: Giovanni Iovine.
Allo stadio Vincenzo Rispoli la scorsa domenica si è tenuta una partita ricca di colpi di scena fra l’Ischia dei mister Iovine e la Juve Stabia. I padroni di casa sono tenuti a giocare con concentrazione per non soccombere contro un avversario di livello superiore. Il match ha inizio con i gialloblù che si rivelano in ottime condizioni fisiche e tecniche e assediano l’area avversaria sin dai primi minuti. Al 10’ potrebbe esserci già la svolta, grazie ad un rigore abilmente procurato da Cantelli: sul dischetto va Ballirano che calcia alto e spreca la prima grande occasione. La Juve Stabia non riesce a costruire e inizia ad offrire numerose chance alla squadra locale. Al 18’ un’insidiosa punizione indirizzata a De Luise nell’area piccola, costringe un difensore a intervenire in modo scoordinato e la palla termina fortuitamente in rete. Nonostante fosse un autogoal, bisogna dire che l’Ischia fin qui ha meritato nettamente il vantaggio. Negli ultimi minuti del primo tempo, spazio anche per un destro potentissimo di Ballirano, che mette a dura prova il portiere avversario. Si va negli spogliatoi a reti inviolate, con un’ Ischia che ha qualcosa da rimpiangere e una Juve Stabia oscurata dal grande possesso palla avversario. Nella ripresa il copione è lo stesso: padroni di casa superiori e ancora pericoli per gli stabiesi. Al 10’ accade l’incredibile: Di Manso punta un difensore avversario che arretra nella propria area di rigore, l’attaccante ischitano lo salta con un dribbling a rientrare ma il difensore lo atterra con un intervento scomposto. Di Manso resta a terra in preda al dolore, ma l’arbitro lo ammonisce per simulazione; dovrà essere sostituito da Vicidomini e essere trasportato al pronto soccorso. Nonostante lo spiacevole accaduto, i suoi compagni si squadra non si demoralizzano e continuano a controllare il match. Gli innesti dalla panchina offrono una maggiore rapidità e una lucidità e permettono così di arrivare con più facilità nell’area di rigore avversaria. Gli avversari non riescono a impostare il proprio gioco, e creano solo qualche ripartenza interessante. All’80’ Conte serve Cantelli, che impegna il portiere con un bel tiro dalla sinistra. Quando ormai i padroni di casa avevano la vittoria in pugno, ecco l’improvvisa doccia fredda: un fallo ingenuo sulla destra permette agli ospiti di affollare l’area di rigore. Uno spiovente nell’area piccola trova un attaccante stabiese completamente smarcato, ed è per lui un gioco da ragazzi impattare il pallone di testa e segnare indisturbato. La partita si decide quindi al termine del recupero, e vede la Juve Stabia portare a casa un punto preziosissimo. Il mister di casa commenta così l’ottima prova dei suoi: “Risultato ingiusto, abbiamo dominato per 90 minuti e abbiamo preso un goal per una distrazione all’ultimo istante. Faccio i complimenti ai miei ragazzi, autori di un’ottima prestazione. Sono in pensiero per Di Manso, so che ha riportato una piccola lussazione alla clavicola, aveva già avuto problemi del genere l’estate scorsa. Ci tengo a sottolineare che la Juve Stabia è una squadra d’altri campionati, sulla carta questo sarebbe stato un incontro nettamente dalla loro parte.” Nel prossimo turno i ragazzi di mister Iovine saranno impegnati contro il Napoli, in una trasferta che si prospetta impegnativa ma alla loro portata.

 

L’ Isolaverde è brava a recuperare un doppio svantaggio ma spreca molto
I Giovanissimi dell’ Isolaverde ottengono uno stretto pareggio casalingo contro i Fratelli Lodi
Questo turno del campionato Giovanissimi Provinciale vede impegnata in casa la formazione Isolaverde contro Fratelli Lodi. La partita si svolge in modo equilibrato, ma è al tempo stesso ricca di emozioni. Gli isolani scendono deconcentrati in campo e in 20′ subiscono una doppia marcatura, la prima all’ 11′ e la seconda al 19′. La prima frazione di gioco offre un solo spunto offensivo per i padroni di casa, con un’azione ben costruita al 15′, ma la conclusione non impensierisce il portiere avversario Alteri. Nella ripresa i ragazzi di Buonomano rientrano in gioco con più grinta e mostrano subito di essere anch’ essi pericolosi. Grazie infatti ad un’ ottima realizzazione di De Luise al 2′ accorciano le distanze, e portano il risultato sull’ 1 a 2. Cinque minuti più tardi Aloi si rende protagonista di una splendida azione personale e gonfia la rete siglando il meritato pareggio. Da questo momento della gara l’Isolaverde prende in mano le redini del match e concede una sola blanda occasione agli ospiti, che al 22′ della ripresa concludono debolmente al seguito di una ripartenza. I ragazzi di mister Buonomano hanno almeno quattro nitide palle goal per portarsi in vantaggio, ma sia per sfortuna che per bravura degli avversari il risultato resta invariato. Al 25′ sembra davvero l’occasione giusta, con un tiro a portiere battuto che sembra ormai entrato in rete, ma è fondamentale il salvataggio sulla linea di un difensore partenopeo. Finisce dunque 2 a 2, con l’Isolaverde che ha forse qualcosa da recriminare e con Fratelli Lodi bravo e fortunato a non mollare.

 

Grande Vittoria.
FUTURA/CAMPAGNANO – ARCI SCAMPIA 2-1
Migliaccio; Napoleone, Di Meglio, Perotti; Buono, Iannotta, Cuomo, Califano, Braco; Pesce, Grifo; Sono entrati: Pilato, De Martino, De Somma, Patalano, D’ambra, Trani M., Scotti. All/ri E. Buono/G. Napoleone.
Goal Grifo e Cuomo.

Grande prestazione della formazione isolana contro il fortissimo Arci Scampia giunto sull’isola con i favori del pronostico e una classifica a punteggio pieno. La Futura Campagnano però questa volta ha fatto la partita perfetta; attenta in difesa e brava in attacco, qui sopratutto nel primo tempo. Gli Isolani sono subito molto concentrati e tutti dietro la linea della palla per eviatre di lasciare spazi letali. E proprio grazie a questa tattica che nasce il primo goal dopo appena cinque minuti: grazie ad un bell’assist di Braco, grifo entra in area e segna battendo il portiere in uscita. Poi è assedio degli ospiti ma senza grosse palle goal e con un Migliaccio sempre attento sia tra i pali che in uscita. L’ennesima ripartenza porta ad un fallo al limite dell’area avversaria: sul pallone va cuomo. Punizione alla Totti con un collo leggermente esterno che si va ad insaccare all’incrocio dei pali. Poi altra occasione per Grifo che vede il suo tiro respinto dal portiere eda Pesce che calcia alto da buona posizione. Così finisce il primo tempo. Nella ripresa altra battaglia con lo scampia che accorcia le distanze a dieci munti dal termine. I ragazzi ischitani possono per fare il terzo goal ma sbagliano in contropiede.

 

Mini Allievi Provinciali:
Sporting Bagnoli Soccer-Mater Ecclesiae 6-3
Mater Ecclesiae:Paolella,Buono,Trani,Ballardini,DI Iorio,La Monaca,Punzo L.,Punzo C.,Fiore,Ciatosky,Barano2.In panchina:Di Iorio S.1,Iacono,Marna,Curci.All:Mattera Luigi.

Risultato bugiardo per la partita del Mater Ecclesiae, che perde in casa dello Sporting Bagnoli per 6 a 3. Partita dominata dalla squadra ospite, che chiude nella propria aria di rigore la squadra di casa, con varie azioni e tiri da fuori aria, non riuscendo però a trovare il goal. Verso il 30° del primo tempo, palla persa in fase di attacco, squadra sbilanciata in avanti e contropiede avversario fanno si che il Bagnoli si porti in vantaggio, chiudendo il primo tempo per 1 rete a zero.
Il secondo tempo vede una squadra di casa di nuovo in vantaggio per ben 2 volte consecutive, ma un Mater Ecclesiae più grintoso, riesce a portarsi sul risultato di 3 a 2 con una doppietta di Barano. La squadra di casa non demorde, e riesce a segnare prima il 4 e poi il 5 a 2. Verso il 70° arriva il terzo goal per la squadra ospite, firmato da Di Iorio S. Mater Ecclesiae che non molla e continua ad attaccare, ma verso lo scadere del 90° arriva la sesta rete del Bagnoli che mette al sicuro il risultato con una vittoria di 6 reti a 3.

 

Giovanissi Regionali
Soccer Panza – Domenico Luongo 1-5
Soccer Panza:
Di Chiara,Trofa,D’Abundo,Maltese,Di Maio,Stornaiuolo,Nicolella,Reale,Polito G. Monichetti1,Calise.In Panchina:Polito M.,Del Deo,Iacono,Calise A.,Luongo.All: Di Meglio Massimo

Brutta domenica per i giovanissimi del Soccer Panza,che domenica hanno affrontato allo stadio “Calise” di Forio l’invincibile formazione della Domenico Luongo. Primo tempo a senso unico per il Soccer Panza, rinchiusi nella loro metà campo dalla squadra ospite che riesce a concretizzare 5 azioni, portandosi così alla fine del primo tempo con il risultato di 0 a 5.
Il secondo tempo un po’ meno drammatico, con alcune ripartenze della squadra di casa, che purtroppo non si concretizzano. Verso il 20° del secondo tempo, fallo in aria di rigore per il Soccer Panza che con Monichetti dal dischetto, riesce a siglare il suo primo ed unico goal della giornata. La partita si conclude con il risultato di 1 a 5 per la Domenico Luongo che torna a casa con la seconda vittoria in questo campionato.

 

 

 

 

 

 

POTREBBE INTERESSARTI

CALCIO. ZIGARELLI: “MINUTO DI RACCOGLIMENTO SUI CAMPI CAMPANI PER ISCHIA”

Redazione-

CALCIO A 5. VIRTUS LIBERA: ARRIVA LA PRIMA VITTORIA IN SERIE B, BATTUTO IN TRASFERTA 3-0 IL FORTE COLLEFERRO

Redazione-

PALLANUOTO A2. DEBUTTA PEREZ, MA L’ISCHIA MARINE PERDE 9-7

Redazione-

ALLERTA METEO. DOMANI CHIUSI GLI IMPIANTI SPORTIVI DI BARANO, CASAMICCIOLA TERME E FORIO

Redazione-

REAL FORIO. IERVOLINO: “CONTRO IL MASSALUBRENSE SARÀ IMPORTANTE UN APPROCCIO DA SQUADRA”

Redazione-