Teleischia
Attualità

DOMENICO SAVIO A DEL DEO: “PUOI E DEVI SCONGIURARE CHE FORIO PERDA IL PRESIDIO DI GUARDIA MEDICA”

di Gennaro Savio. Dopo Villa Orizzonte e il Centro di salute Mentale di Ischia, l’ultimo atto per completare il vergognoso accentramento di alcuni servizi sanitari dell’isola d’Ischia presso l’ex Hotel Stefania di Casmicciola Terme è il trasferimento della Guardia Medica di Forio e degli altri uffici al momento presenti nei locali di via Provinciale Panza. Un trasloco che qualcuno vocifera potrebbe avvenire nel corso della settimana prossima nell’ex albergo Stefania, struttura ricettiva che continua ad ospitare uffici ASL e utenti nonostante non ci sia stato il cambio di destinazione d’uso, sebbene il Comune abbia emanato nei giorni scorsi un’ordinanza di ripristino dello stato dei luoghi dell’ex albergo, malgrado sia stata intimata l’immediata cessazione delle attività sanitarie e nonostante siano stati presentati vari esposti alla Procura della Repubblica, alla Corte dei Conti e al Prefetto di Napoli e la Magistratura, proprio in questi giorni, abbia aperto un’indagine. La cosa triste è che in nome della cosiddetta spending review e in maniera autoritaria, l’ASL ha deciso di togliere a Forio, cioè al territorio più esteso dell’isola e dopo Ischia il Comune più popolato, il preziosissimo presidio di Guardia Medica che, tra l’altro, serve anche i Comuni limitrofi di Lacco Ameno, Casamicciola Terme e Serrara Fontana. Premesso che in un Paese civile ogni Comune dovrebbe avere il suo presidio sanitario, nella situazione attuale visto che ben quattro Comuni debbano accontentarsi di un solo presidio di Guardia Medica, Forio territorialmente parlando rappresenta la soluzione più logica visto che si trova praticamente a metà strada tra Lacco Ameno, Casamicciola e Serrara Fontana. Pensate che nel momento in cui il tutto sarà spostato a Casamicciola, la distanza per i cittadini di Serrara Fontana e quelli di Sant’Angelo da coprire per raggiungere la Guardia Medica sarà davvero ragguardevole. Eppure per scongiurare la soppressione della Guardia Medica a Forio basterebbe la volontà politica dell’Amministrazione Del Deo che può e deve trovare i locali per far si che l’ASL non lasci il Comune all’ombra del Torrione così come chiede con forza il Consigliere comunale Domenico Savio. “Io qualche mese fa, quando si parlava dell’accentramento dei servizi sanitari presso l’ex Hotel Stefania – ha dichiarato il comabattivo Consigliere del PCIML – ho prontamente scritto una lettera al sindaco di Forio Francesco Del Deo chiedendogli di interessarsi alla questione e di impegnarsi affinché la guardia medica non andasse mai via da Forio. Ho proposto che il Comune mettesse a disposizione dei propri locali se l’ASL non avesse più la disponibilità di quelli utilizzati sino ad oggi nella zona di Monterone. E la cosa è fattibile – sottolinea Savio – visto che già precedentemente la guardia medica di Forio era allocata al piano terra del vecchio Municipio. La guardia medica, dico a Francesco Del Deo e alla sua amministrazione, non deve per nessuna ragione andar via da Forio, i Foriani e i cittadini dei Comuni limitrofi che attualmente usufruiscono di questo importante presidio sanitario presente sul territorio del nostro Comune non potrebbero mai politicamente e socialmente perdonare un tale mancato impegno. Perciò sindaco Francesco Del Deo, – ha concluso Domenico Savio – datti da fare, evita che i Foriani e quella parte dell’isola che si servono di questo servizio corrano il rischio di non avere più la guardia medica più vicina e in un luogo facilmente raggiungibile”.

POTREBBE INTERESSARTI

ELEZIONI DEL 25 SETTEMBRE. PRESENTATI 101 SIMBOLI, ORA INIZIANO I CONTROLLI

Redazione-

ISCHIA PIANGE LUIGI ENERGE, MORTO A 57 ANNI

Redazione-

GUARDA IN TV. LA SANTA MESSA DALLA PARROCCHIA DI SAN CIRO (ISCHIA) ALLE 19.00

Redazione-

GUARDA IN TV. LA SANTA MESSA DALLA PARROCCHIA DI SAN CIRO (ISCHIA) ALLE 9.30

Redazione-

CASAMICCIOLA. NON REGISTRA OTTO OSPITI, DENUNCIATA

Redazione-