Video

BUONOCORE: E’ UNA GRANDE SFIDA PER UNA GRANDE PIAZZA

Forio.
Enrico è ufficiale sei nuovo allenatore del Forio:
“ Sono molto contento di questo incarico e spero di riuscire ad invertire la rotta; è vero siamo ultimi ma c’è tempo per riuscire ad uscire fuori dai bassifondi della classifica.”
E’ una nuova avventura e difficile:
“Sono a casa mia e quindi è una esperienza molto bella e difficile come sono tutte le cose della vita: il successo te lo devi guadagnare e io farò il possibile per fare bene. Comunque sono molto contento e felice e non vedo l’ora di iniziare.”
La classifica è corta è basta qualche vittoria per risalire:
“ Certo però bisogna cominciare subito, c’è bisogno della voglia di fare risultato, nelle partite bisogna non aver paura, bisogna essere organizzati essere squadra ed avere anche qualità perchè le partite si vincono con giocatori bravi.”
Molti hanno ribadito che il momento no della squadra è anche dovuta a un fatto mentale, hai parlato con qualche giocatore?
“ E’ indubbio che il momento non è dei più felici e quindi dal punto di vista mentale i giorcatori sono un po’ demotivati ma devono capire che devono essere sereni che c’è tempo per tirarsi fuori.”
Si è parlato anche di un tuo impiego in campo:
“Più in là si vedrà, certo non mi tiro indietro ma ora è preso per un mio probabile impiego mancando di allenamenti.”
Gli allenatori grintosi trasmettono il loro impeto ai giocatori Buonocore “poeta” trasmetterà poesie ai suoi giocatori?
“ Forio è una piazza importante è un paese che vive di calcio ed è un peccato che navighi nei bassifondi della classifica ma sono certo che ne usciremo da questo momento di crisi.”
Sugli acquisti?:
“ Ho fatto delle richieste alla società e mi hanno assicurato che riusciranno ad accontentarmi, prima vedremo con gli svincolati (già preso Del Franco i prossimi dovrebbero essere Formidabile e Musella), poi guarderemo con attenzione il mercato di dicembre (Davide Trofa e Gianluca Sogliuzzo).”
Il “poeta del goal” se na dal Calise tra gli applausi dei numerosi tifosi che hanno atteso fino all’imbrunire la fumata bianca.

di Vincenzo Savarese

 

Have your say