Teleischia
Senza categoria

ISCHIA AMBIENTE: COMPLOTTI? NO, INCAPACITA’!

Cos’ e pazz. L’iniziativa di Giosi Ferrrandino di ipotizzare inesistenti complotti per la disastrosa situazione del servizio di Ischia Ambiente prova la totale incapacità ed inadeguatezza di questo Sindaco a svolgere il suo compito.Aveva ereditato dal Commissario Spena una situazione tecnico amministrativa della società di elevato livello tanto che il servizio fino a poco tempo fa rappresentava il fiore all’occhiello della nostra comunità. Appena ci ha messo lui le mani non funziona più niente. Nel decorso anno ha voluto rifare il capitolato di appalto ed in quella sede gli dicemmo che il servizio sarebbe decaduto di qualità ed Ischia sarebbe stata invasa dai rifiuti. Dopo rifatto il capitolato, per alimentare la guerra contro qualche consigliere della sua stessa maggioranza, ha deciso la messa in liquidazione ipotizzando di affidare il servizio ai privati ( Dio ce ne liberi) . Anche in quel caso gli dicemmo che i privati sarebbero stati una jattura ed ad Ischia si sarebbe verificato quello che sta accadendo negli altri comuni isolani. Nell’ultimo consiglio comunale, dopo aver tessuto le lodi della società, ha prorogato il servizio senza revocare la liquidazione ( anche questo un assurdo tecnico amministrativo) Oggi assistiamo alla solita iniziativa che cerca di nascondere le proprie deficienze ed incapacità incolpando gli altri. E’ un gioco che non funziona più. Gli ischitani hanno capito che il, vero colpevole della attuale situazione ha un solo nome e questo è Giosi Ferrandino.Si è vero la società è oggetto di una attività di boicottaggio, ma la causa sta nella incapacità di un personaggio inadeguato che vuole fare il Sindaco d’Ischia, nonostante la sonora bocciatura ricevuta alle ultime elezioni .Voglio chiudere con una domanda: perchè il Sindaco cerca sempre di colpire i lavoratori della società e non denuncia le numerose illegittimità nel conferimento dei rifiuti che tanto costano ai cittadini di Ischia in termini di costi del servizio?Se si vuole risparmiare sul costo del servizio non si devono fare riorganizzazioni cervellotiche che non potranno mai funzionare, si deve colpire lo spreco ed il malaffare presente nel conferimento dei rifiuti.