Teleischia
Politica

DEPURATORE: IL GRANDE BLUFF DI CALDORO

La Regione non ha soldi: la transazione tra Arcadis e ditta incaricata dei lavori rischia di restare lettera morta. Ferrandino infuriato: «Sotto elezioni sbandierano soluzioni che non hanno, spalleggiati dai delegati locali» Il grande bluff del depuratore di Ischia è stato smascherato. Nel corso dell’incontro avvenuto oggi negli uffici della Regione, l’assessore Romano, pressato sull’argomento dal sindaco di Ischia, Giosi Ferrandino, e dall’assessore Isidoro Di Meglio, ha candidamente ammesso che la transazione da 7 milioni fatta lo scorso 4 febbraio dalla Arcadis, il braccio operativo della Regione, con la ditta incaricata dei lavori per la realizzazione del depuratore di San Pietro, è destinata a restare insoluta. «Mancano i fondi, impossibile trovarli» ha ammesso Romano scatenando la reazione furiosa della delegazione ischitana. «Siete bravi solo a redigere comunicati stampa, senza rendervi conto che giocate con la pelle dei cittadini. Risolvete il problema oppure andate a casa» ha tuonato un furioso Giosi Ferrandino quando l’assessore, risentito dalle insistenze del sindaco di Ischia, con un tentativo maldestro ha cercato di scaricare le responsabilità sulla Arcadis. «La Arcadis siete voi, smettetela di prenderci in giro» la replica piccata di Isidoro Di Meglio, che ha suggerito all’assessore l’utilizzo di parte della cifra destinata all’ultimazione dei lavori (circa 8 milioni di euro) per coprire parte dei debiti contratti dalla Regione con la ditta appaltatrice. «Venite ad Ischia a sbandierare che avete a cuore i problemi dell’isola e dei suoi cittadini, grazie al sostegno dei vostri delegati sul territorio. Adesso assumetevi la responsabilità di questo fallimento e venire a spiegare agli ischitani che dovranno aspettare altri 15 anni per vedere realizzata un’opera che è un loro diritto e che doveva essere completata già da anni» l’affondo rivolto da Ferrandino a Romano. «Il depuratore è un’opera fondamentale per l’isola e la sua economia. Caldoro avochi a sé la materia, sottraendola ad un assessore che ha dimostrato tutta la sua incapacità facendosi scoppiare in mano una questione così delicata» ha aggiunto Isidoro Di Meglio.

POTREBBE INTERESSARTI

IL GOVERNO VARA IL DECRETO-BIS. NUOVI AIUTI PER 17 MILIARDI

Redazione-

CASAMICCIOLA. PUBBLICATO SULLA GAZZETTA UFFICIALE IL DECRETO DI SCIOGLIMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE

Redazione-

PISCINA DISABILI AD ISCHIA. DOMANI ALLE 12.00 ROSA IACONO AL COMUNE PER INCONTRARE L’AMMINISTRAZIONE

Redazione-

CONSIGLIO METROPOLITANO, OK AL REGOLAMENTO PER I CONCORSI. SORRENTINO: “IL 9 AGOSTO I BANDI PER 1.400 POSTI”

Redazione-

ISOLE MINORI, FRANCESCO DEL DEO PROPONE LO “STATUTO SPECIALE”

Redazione-