Teleischia
Cronaca

DE SIANO: I NOE SEQUESTRANO A LACCO AMENO TRE ALBERGHI DELLA FAMIGLIA.

Continua l’azione pressante delle forze dell’ordine, su mandato della magistratura, per il rispetto delle norme ambientali sulla nostra isola, in riferimento agli scarichi di acque reflue immessi nelle fogne, e quindi nel mare isolano, da parte delle strutture alberghiere. E mentre si è passato al setaccio le strutture ricettive di forio, con l’ultimo provvedimento in ordine di tempo relativo all’hotel torre s.angelo, in quel di panza, poi dissequestrato dopo che all’hotel è stato realizzato un diverso sistema di sversamento dei reflui all’interno di una vasca a tenuta, con successivo prelievo da parte di ditta autorizzata, ora i controlli proseguono verso la costa nord dell’isola. Ed infatti stamani tre strutture alberghiere nel Comune di Lacco Ameno, il Villa Svizzera, il Reginella e il San Montano, di proprietà della famiglia del senatore domenico de siano, coordinatore regionale di forza italia, sono state sottoposte a sequestro preventivo in esecuzione di un provvedimento emesso dal gip del tribunale di Napoli, su richiesta della procura della repubblica. L’operazione è stata effettuata dai carabinieri dei NOE, in collaborazione con i militari della compagnia di ischia, diretti dal capitano Melissa Sipala, che hanno svolto le indagini.Ciascuno dei tre alberghi, oltre alla struttura ricettiva e al ristorante, hanno anche un reparto termale-sanitario, autorizzato per cure di bagni, fanghi, bagno turco, cure inalatorie, idromassaggi in piscina, piscine termali. Inoltre nei tre alberghi ci sono complessivamente 15 piscine, alcune alimentate con acqua termale, altre con acqua termale mista ad acqua dolce. I reati accertati sono quelli relativi alla violazione della normativa ambientale; in particolare, lo scarico abusivo di acque reflue industriali in pubblica fognatura e lo smaltimento illecito di rifiuti speciali, pericolosi e non pericolosi, derivanti dalle attività termali-sanitarie. All’esito delle indagini, condotte dai carabinieri del Noe di Napoli e coordinate dalla quinta sezione reati ambientali della procura della repubblica, è stato accertato che le tre strutture alberghiere, in assenza della prescritta autorizzazione, scaricavano nella fognatura pubblica anche reflui industriali e precisamente le acque di controlavaggio dei filtri delle piscine, le acque provenienti dalle docce dei centri benessere dove vengono eseguiti i trattamenti di fangoterapia ed i reflui provenienti dagli stabilimenti idropinici e idrotermali. Inoltre le autorizzazioni allo scarico delle acque reflue, originariamente rilasciate alle tre strutture alberghiere e comunque non idonee a legittimare lo scarico dei reflui industriali, sono state revocate dall’Ato 2 Napoli Volturno in sede di autotutela lo scorso 27 maggio, essendo emersa, a seguito delle indagini effettuate, una sostanziale modifica dello stato dei luoghi relativa allo scarico dei reflui, rispetto a quanto è indicato nelle autorizzazioni. Il sequestro preventivo dei tre alberghi – recita ancora il comunicato stampa, vistato dal procuratore della repubblica aggiunto, nunzio fragliasso – si è reso necessario per evitare la reiterazione dei reati, relativi alla violazione della normativa in materia ambientale, essendo stato accertato che le strutture alberghiere hanno comunque proseguito l’esecizio delle proprie attività, con il conseguente perdurare degli scarichi illeciti, anche dopo la revoca dell’autorizzazione da parte dell’Ato 2. Della stessa famiglia fa parte l’Hotel San Lorenzo, sequestro il 12 giugno, poi in parte dissequestrato perché i proprietari dell’albergo hanno provveduto a dividere gli scarichi domestici da quelli termali: gli uomini della capitaneria di porto hanno infatti verificato i lavori eseguiti. la struttura ricettiva è stata riaperta, mentre resta ancora chiuso il settore termale.

POTREBBE INTERESSARTI

POS OBBLIGATORIO. PERROTTA (FEDERCOMMERCIO CAMPANIA): “UN ENORME PIACERE ALLE BANCHE”

Redazione-

POZZUOLI. BAR RITROVO DI PREGIUDICATI CHIUSO DAI CARABINIERI

Redazione-

NAPOLI. 22ENNE GHANESE ARRESTATO PER AVER TERRORIZZATO DEI COMMERCIANTI

Redazione-

SALDI. AL VIA DA SABATO

Redazione-

CASAMICCIOLA. CALCATERRA: “AFFRONTO QUESTA NUOVA SFIDA CONOSCENDO I PROBLEMI DI CASAMICCIOLA” ( SPECIALE TV)

Redazione-