Teleischia
Senza categoria

AMBITO SOCIALE: PROGETTI PERSONALIZZATI DI VITA INDIPENDENTE

PROGETTI PERSONALIZZATI DI VITA INDIPENDENTE (PRO.V.I.) in favore di persone con disabilità motorie gravi per l’autonomia personale e l’inclusione socio-lavorativa.

L’Ambito N13 dei Comuni delle isole di Ischia e Procida ha pubblicato Avviso pubblico (RIAPERTURA TERMINI) per la presentazione di manifestazione di interesse e piano delle attività (modelli predisposti) da parte di residenti nel territorio dell’Ambito N13 (Comuni isole di Ischia e Procida) con grave disabilità fisico-motoria, capaci di autodeterminazione (sono esclusi i soggetti con disabilità sensoriali e psicofisiche): – di età compresa tra i 18 e i 64 anni, alla data di presentazione della manifestazione di interesse;

– in possesso di certificato di invalidità – (100% con Indennità di Accompagnamento); – in possesso del certificato di Handicap Grave come previsto all’art. 3 comma 3 della Legge 104/

92; – persone che vivono presso il proprio domicilio e nel proprio contesto familiare.

La finalità complessiva dei Progetti di Vita Indipendente (PRO.V.I.) è quella di sostenere la “Vita Indipendente”, con la quale si intende la possibilità, per una persona adulta con disabilità grave, di autodeterminarsi e di poter vivere il più possibile in condizioni di autonomia, avendo la capacità di prendere decisioni riguardanti la propria vita e di svolgere attività di propria scelta. Per la determinazione del livello di intensità del bisogno assistenziale (alto, medio, basso) e la quantificazione del finanziamento annuale (da €. 6.000,00 a €. 12.000,00), sono fissati concorrenti indicatori.

L’interessato sceglie autonomamente i propri assistenti personali ed è tenuto a regolarizzarne il rapporto in modo formale, nel rispetto della normativa vigente. La spesa ammissibile per un progetto di Vita Indipendente deve tenere conto: del costo del progetto di Vita Indipendente (assistente, oneri previdenziali e assicurativi, spese vive anche di vitto e alloggio per l’assistente se dovute, fornitori di beni e servizi). Per l’individuazione dell’assistente personale la persona con disabilità può ricorrere a:
– personale privato, con regolare rapporto di lavoro, scelto da lei stessa;

– personale di cooperative sociali, con il quale la persona intrattiene un rapporto di lavoro diretto.

Non è previsto assumere parenti e/o affini, entro il terzo grado, nel ruolo di assistente/i personale/i.

La scadenza per la presentazione della manifestazione di interesse è fissata a trenta giorni dal 17.06.2014. I progetti saranno valutati dall’Equipe Multidisciplinare del Distretto sanitario competente per territorio.