Teleischia
Politica

RENZI CHIAMA, CASAMICCIOLA RISPONDE: “SBLOCCARE I LAVORI PER IL COSTONE FRANOSO

Il premier Renzi chiama, il sindaco Castagna risponde. Il provvedimento cosiddetto “sblocca-Italia” trova eco nel Comune di Casamicciola Terme.

Il capo del governo aveva chiesto ai sindaci di tutta Italia di segnalare “una caserma bloccata, un immobile abbandonato, un cantiere fermo, un procedimento amministrativo da accelerare”. L’idea è quella di usare i poteri del governo per rimettere in moto la macchina

burocratica, ove inceppata. Da Casamicciola è arrivata quella che è forse la prima segnalazione dell’isola d’Ischia: la

necessità di sbloccare l’iter procedurale per risanare il costone franoso di via Mortito, nella

frazione di Perrone, che mette a rischio la sicurezza di numerose famiglie della zona.

Alcuni cittadini hanno segnalato questa esigenza al consigliere comunale Stani Senese, che

è anche ingegnere e conosce bene la problematica in oggetto.

Senese ha quindi investito del problema il neo-eletto sindaco, Giovan Battista Castagna:

anch’egli un tecnico competente, essendo pure lui ingegnere. Da qui l’iniziativa di chiedere

al presidente del consiglio dei ministri di inserire via Mortito nel provvedimento “sblocca-

Quindi, via mail (come richiesto da Renzi), il primo cittadino di Casamicciola ha inviato

una missiva, trasmessa per conoscenza anche all’assessore ai Lavori Pubblici della

Regione Campania ed al Commissario dell’Arcadis, l’Agenzia campana per la difesa del

“Segnalo – scrive il sindaco Castagna – l’intervento denominato ‘Consolidamento costone

soprastante via Mortito in Casamicciola Terme’, da eseguirsi dalla Arcadis”. Il sindaco

sottolinea “la necessità della realizzazione degli interventi programmati per la risoluzione

della problematica/emergenza” emersa dall’evento alluvionale del 2009, nel quale perse la

vita anche una ragazza.

La condotta realizzata per incanalare le acque pluviali, unitamente al costone, versano in

condizioni di criticità, potenzialmente disastrosa in caso di nubifragi: da qui l’urgenza di

un intervento di consolidamento.

Il Comune spiega al capo del governo che “l’Arcadis ha rappresentato che in data

27.11.2013 si è conclusa la procedura di gara per l’aggiudicazione della progettazione

esecutiva e l’esecuzione dei lavori”.

Per questo, conclude la mail del sindaco Castagna, “chiedo a codesta Presidenza di voler

valutare la possibilità di un intervento teso a risolvere il grave stato di appiattimento

nell’avvio dei lavori di che trattasi, il cui inizio sembra essere sempre prossimo, ma che

puntualmente non si avvera”.

POTREBBE INTERESSARTI

GUARDA IN TV. ALLUVIONE CASAMICCIOLA: “L’INFORMATIVA DEL MINISTRO MUSUMECI AL SENATO” IN DIRETTA ALLE 11.30

Redazione-

PROCIDA. CONVOCATO IL CONSIGLIO COMUNALE PER IL 21 NOVEMBRE ALLE 14.30

Redazione-

ISCHIA. VENERDI’ 18 NOVEMBRE ALLA BIBLIOTECA ANTONIANA LA PRESENTAZIONE DE “I PROGRESSISTI AL COMUNE DI FORIO” DI NICOLA LAMONICA

Redazione-

ANCIM. DEL DEO: “ISOLE MINORI, CHIESTO UN INCONTRO CON IL MINISTRO MUSUMECI”

Redazione-

TURISMO. SANTANCHE’: “IL REDDITO DI CITTADINANZA HA IMPATTATO MOLTISSIMO SUL SETTORE”

Redazione-