Teleischia
Sport

NICOLA CRISANO INTERVISTATO DA TUTTALEGAPRO.COM

Un presente italiano brillante e un futuro che potrebbe essere a stelle e striscie. La neonata franchigia di Miami è pronta a entrare nella Major League Soccer. Come direttore sportivo ci sono stati contatti con Nicola Crisano, artefice dei successi dell’Ischia. Il diesse campano si è raccontato in esclusiva a TuttoLegaPro.com.

Direttore, partiamo dal suo ex Ischia: promozione in Lega Pro unica nonostante gli addii eccellenti a gennaio…
“Sono contentissimo che siano riusciti a salire di categoria. Rimango legatissimo alla piazza ischitana. Inoltre hanno vinto i miei ragazzi. Mennella, Mattera, Armeno, Longo, Cunzi, Tito, De Francesco, Falagario: tutti calciatori scelti da me e che purtroppo con Campilongo avevano poco spazio…”.

Con il cambio in panchina è arrivata la svolta per l’Ischia.
“E’ stato bravissimo Porta con il suo vice Lello Di Napoli nel portare la squadra in alto. Bisogna riconoscere che hanno fatto un’impresa straordinaria. Un binomio che avevo proposto per la panchina della prima squadra prima di lasciare il club”.

Il suo legame con la piazza è rimasto intatto?
“Certamente. Ho ricevuto tante chiamate e mi sono complimentato per questo miracolo con tutti. Meritano un plauso particolare sia Carlino che Celentano per quanto hanno fatto in questi anni. Entrambi sono risorse straordinarie per il club”.

Si parla di nuovi soci (provenienti dal settore televisivo ndr) pronti a entrare nel club: che ne pensa?
“Chi entrerà nell’Ischia farà un grosso affare. Carlino è un grande sponsor e inoltre il club è ricco di giovani calciatori di prospettiva. Ci sono tutti i presupposti per fare cose importanti. Questa è una piazza perbene che merita grandi soddisfazioni. I tifosi vivono in maniera viscerale il legame con la propria squadra e sono attaccatissimi alla società”.

Quanto le dispiace non aver completato la cavalcata verso la Lega Pro unica dopo essere stato l’artefice del ritorno nei professionisti della squadra gialloblù?
“L’unico rimpianto è quello di essere andato via a metà campionato. Da un lato sono comunque contento di essermi fatto da parte per aiutare la squadra. In qualche modo le ho dato una scossa, visto che c’era una situazione pesante e le cose non potevano più andare avanti in una certa maniera…”.

C’è ancora una promozione da assegnare nel Girone B di Seconda Divisione: chi vede favorita per i Playout?
“Grandissimi meriti all’Arzanese che ha viaggiato a ritmi da primato nel girone di ritorno. Mi hanno impressionato e si sono rinforzati ottimamente a gennaio, anche con ragazzi che conosco bene perchè erano ad Ischia”.

Cosa non ha funzionato a Ischia?
“Determinate situazioni non erano più gestibili e così a dicembre mi sono fatto da parte e sono andato via. Non sono riuscito a difendere il patron in un momento critico e così ho preferito defilarmi. Una fetta della promozione è anche di Nicola Crisano. Credo che ciò non si possa negare, visti i giocatori che hanno guidato la squadra alla Lega Pro unica e considerando chi ne condotto gli acquisti…”.

A breve potrebbe ripartire: si parla di un interesse della Juve Stabia…
“Le voci sono tante e fanno piacere. Penso di aver lavorato bene in questi anni, portando avanti i miei progetti con professionalità e serietà”.

Intanto è giunta una proposta dagli Stati Uniti molto importante: come stanno le cose?
“Gli Strickers a Miami daranno vita ad una franchigia dell’MLS. Un progetto che mi affascina molto, inutile nasconderlo così come mi intriga la possibilità di ristrutturare questo club. Sono già stato lì a conoscere la proprietà. Una vacanza-studio di due mesi a Miami per conoscere la realtà calcistica statunitense. Ne sono rimasto colpito e ammaliato. Sono pronto per un’avventura importante in Italia o in America. Ho maturato la giusta esperienza per poter affrontare un percorso del genere. In America ci sarebbe la possibilità di portare grandi nomi in panchina e di acquistare grandi calciatori”.

Chi si porterebbe dell’Ischia, eventualmente, negli USA?
“Sicuramente porterei Lello Di Napoli e il preparatore atletico Nicola Albarella. Due ottimi professionisti e persone che stimo enormemente dal punto di vista umano”

(articolo integrale da Tuttolegapro.com)

 

POTREBBE INTERESSARTI

ECCELLENZA. AL DON LUIGI DI IORIO IL REAL FORIO BATTE 1-0 IL VILLA LITERNO GRAZIE AL GOL DI DELGADO.

Redazione-

REAL FORIO. SIRABELLA: “CONTENTO PER IL RAGGIUNGIMENTO DELL’OBIETTIVO PREFISSATO”

Redazione

REAL FORIO. IERVOLINO: “DEDICHIAMO LA VITTORIA ALLE PERSONE COLPITE DALL’ALLUVIONE”

Redazione

PALLANUOTO. A PESCARA PRIMA VITTORIA DELL’ISCHIA MARINE IN A2: 10-9 IL FINALE

Redazione-

ECCELLENZA. REAL FORIO – VILLA LITERNO 1-0, LA SINTESI DEL MATCH

Redazione