Teleischia
Senza categoria

L’ARCI CACCIA PRENDE LE DISTANZE DA CHI NON RISPETTA LE REGOLE

Il Presidente e Responsabile delle Guardie Giurate Venatorie dell’Arci Caccia Isole di Ischia, Capri e Procida, Emilio Galano, si è complimentato con gli Agenti del Corpo Forestale dello Stato, Stazione di Casamicciola Terme, e con la neodelegazione Ischitana dell’ENPA, coordinata dalla Sig.ra Paolella, per l’ottimo lavoro di monitoraggio, prevenzione e repressione al bracconaggio venatorio svolto nell’ultimo week end sull’isola d’Ischia, che ha portato alla denuncia a piede libero di un bracconiere nel Comune di Ischia e al sequestro preventivo di fucile e munizioni. “Purtroppo non mi stancherò mai di dire che il fenomeno del bracconaggio sulla nostra isola si è ridotto tantissimo rispetto agli anni scorsi ma non è ancora debellato definitivamente – lo sostiene in una nota Emilio Galano. Con le nostre Guardie Territoriali diamo e daremo sempre collaborazione e disponibilità ai Corpi di Stato per combattere questi illeciti che oltre all’aspetto giuridico, distruggono e danneggiano la fauna selvatica in migrazione proveniente dall’Africa, stressata per il lungo viaggio e che trova riposo sui nostri territori per poi proseguire la migrazione. Non è il caso di ribadire – prosegue Galano – che noi siamo per la caccia Seria e Responsabile e da sempre prendiamo le distanze da questi casi isolati di inqualificabile bracconaggio. Siamo e saremo sempre dalla parte della legalità in quanto in una società Civile si rispettano le Leggi e le Regole: un colpo di fucile fuori dalle regole e dalla legalità è un affronto alla buona caccia, quella seria e responsabile che ha a cuore la salvaguardia del patrimonio faunistico e la conservazione della biodiversità. Da parte nostra – si legge ancora nella nota – nessuna omertà e nessuna connivenza ed è per questo che, da anni, siamo impegnati a prevenire ed a reprimere qualsiasi azione di bracconaggio. Siamo consapevoli che questo non potrebbe bastare poiché il fenomeno del bracconaggio si contrasta tutti i giorni soprattutto sul piano culturale affermando valori e ruolo della caccia quale strumento importante e qualificato della tutela e della gestione del territorio. L’ARCI CACCIA – conclude Galano – continuerà a lavorare per fermare la mano dei bracconieri e per far si che nessuno si giri dall’altra parte di fronte a qualsiasi atto di illegalità. Lo faremo con determinazione sapendo di dover contrastare altresì qualsiasi strumentalità che, per miserevoli interessi propagandistici, tenta di accomunare il popolo per bene dei cacciatori a quello delinquente dei bracconieri”.