Teleischia
Sport

PROCIDA, A POZZUOLI DECIMATO E SCONFITTO

PUTEOLANA 1909 1 – 0 ISOLA DI PROCIDA

PUTEOLANA 1909: Compagnone 6,5, Di Costanzo 6,5, Del Giudice M. 6,5, Eligibile 6,5, Luongo 7, Lenci 7, Barbaro 6,5 (55′ Russo 6), Baldares 6,5, Riccio 7,5, Del Giudice D. 7, Gracco 6,5 (80′ Caccavale sv). (In panchina De Vito, Vezzoli, Cavaliere, Scherma). All. Gargiulo

ISOLA DI PROCIDA : Bardet 6,5, Lubrano P. 5,5, Visaggio 5,5, Foti 6, Autiero 6, Siciliano 6,5, Muro 6, Gagliardi 6, Petricciuolo 5,5, Quaranta 6, Cibelli 5,5 (55′ Lubrano M. 6). (In panchina Liccardi, Ciampaglia, Scotto di Marrazzo) All. Muro

ARBITRO : Francesco Foresta di Nola (ass. Rosario Caso di Nocera Inferiore e Giuseppe Cesarano di Castellammare di Stabia)

RETE : 38’ p.t. Riccio

NOTE : calci d’angolo 3-2 per la Puteolana. Ammoniti: Luongo, Gracco, Baldares (Pu), Muro e Visaggio (Pr). Durata p.t. 46’, durata s.t. 49’. Spettatori 150 circa.

Altra sconfitta per il Procida che ottiene la quarta delusione nelle ultime cinque gare. Questa volta, però, i biancorossi hanno dimostrato un ottimo carattere giocando una gara di sofferenza e grande impegno. Purtroppo è un momento negativo per i biancorossi che stanno aspettando soltanto la fine di questa stagione, positiva nella prima parte e sfortunata in questo girone di ritorno. Oltre le preannunciate assenze degli infortunati Liccardo e Tony Costagliola e degli squalificati Borrelli e Malgieri, nelle ultime ore hanno dato forfait anche Lorenzo Costagliola (per un attacco influenzale) e Pietro Pellini (per gravi problemi personali). Tra gli isolani mancava addirittura il mister Franco Cibelli, colpito nella nottata di ieri da una fortissima febbre che non gli ha permesso di seguire la squadra ma il tecnico biancorosso è stato sostituito dal proprio presidente Luigi Muro che si è destreggiato bene nelle vesti di allenatore. Un numero infinito di assenze per il Procida, presentatosi al “Conte” con soli quindici elementi a disposizione. Dall’altro lato c’era una Puteolana affamata di punti salvezza e con grosse motivazioni in più rispetto agli isolani. Predominio territoriale dei flegrei che trovano però di fronte un’organizzata difesa messa in campo dal Procida. Equilibrio che permane fino al 38’ : Eligibile crossa dalla bandierina con Riccio che, con un imperioso stacco di testa, batte l’incolpevole Bardet per il vantaggio locale. Poco dopo Gracco lancia ancora Riccio che dal limite dell’area fa partire un gran tiro che si stampa sulla traversa a Bardet battuto. E’ l’episodio che chiude il primo tempo e nella ripresa i granata proveranno a chiudere la gara senza però finalizzare qualche buona opportunità. Nel finale di gara il Procida intensifica il forcing chiudendo la Puteolana nella propria area di rigore ed all’80’ Visaggio sfiora il gol con un bellissimo tiro dal limite che si spegne di poco a lato. Al 90’, in contropiede, la Puteolana potrebbe raddoppiare ma Baldares è egoista nel calciare da posizione defilata ignorando Riccio in area di rigore. Ciò comunque non impedisce alla Puteolana di festeggiare la vittoria con i granata che ottengono tre punti fondamentali per la lotta per conquistare il playout in casa.

MARIO LUBRANO LAVADERA

POTREBBE INTERESSARTI

ALLERTA METEO. DOMANI CHIUSI GLI IMPIANTI SPORTIVI DI BARANO, CASAMICCIOLA TERME E FORIO

Redazione-

REAL FORIO. IERVOLINO: “CONTRO IL MASSALUBRENSE SARÀ IMPORTANTE UN APPROCCIO DA SQUADRA”

Redazione-

LA BAVA OPPORTUNITY ISCHIA MARINE CLUB VA ALL’ASSALTO DELLA VELA ANCONA

Redazione-

IL GIUGLIANO CALCIO RISPONDE ALLE ACCUSE DI BUONCAMMINO

Redazione-

CALCIO. SASA’ BUONCAMMINO ACCUSA: “NO AI RACCOMANDATI!”

Redazione-