Teleischia
Sport

LEGA PRO: LA 24 GIORNATA RACCONTATA DALLE CRONACHE

lega pro, seconda divisione, 24esima giornata. Ecco il punto su tutta la giornata del girone meridionale. La Casertana continua nel suo periodo positivo e vince 0-1 a Castel Rigone. La rete decisiva la mette a segno Marano al minuto 8 con un diagonale al volo dopo una sponda area di Agodirin. Il Castel Rigone avrebbe la possibilità di accorciare le distanze quando il Sig. Martinelli di Roma concede un rigore, per l’atterramento di Tranchitella da parte di Conti, ma il tiro del capocannoniere del girone sbatte sul ginocchio di Fumagalli e termina in angolo. Prima della fine del primo tempo i padroni di casa rimangono in 10 per l’espulsione di Sbaraglia per doppia ammonizione e nella ripresa non riescono a trovare il gol del pareggio. Gli umbri non riescono a conseguire il 3° risultato utile dopo la vittoria contro il Poggibonsi ed il pareggio di Cosenza. I campani trovano il 19° risultato utile consecutivo, raccogliendo anche la 5^ vittoria consecutiva.

Il Teramo batte 1-0 il Martina Franca. Il gol-partita lo mette a segno Dimas che, al 72° minuto di gioco, insacca di testa il cross di Fiore. I biancorossi ritrovano la vittoria dopo la pesante battuta d’arresto contro l’Ischia del turno precedente. I biancocelesti tornano in Puglia senza riuscire a raccogliendo la 7^ sconfitta esterna stagionale.

Il Cosenza ritrova la vittoria battendo 0-1 il Melfi. Al 94° De Angelis a decide la partita spiazzando Giordano dagli 11 metri. I lucani subiscono la 3^ sconfitta casalinga consecutiva e rimandano ancora l’appuntamento con la vittoria che manca ormai dal 22 dicembre. I calabresi, dopo aver raccolto solamente un punto nelle ultime 2 partite, ritrovano anche la vittoria in trasferta che mancava dal 5 gennaio.

Il Foggia non riesce a sfruttare il turno casalingo contro il Messina facendosi rimontare il gol di vantaggio e perdendo per 1 rete a 2. I rossoneri che passano in vantaggio al 9° minuto con Cavallaro che, partendo dalla metà campo, si invola verso la porta, elude 2 difensori messinesi con una finta ed insacca di sinistro alle spalle di Lagomarsini. Poco prima della mezzora i siciliani trovano il meritato pareggio con il mancino dalla distanza Ferreira che si insacca nell’angolino alto alla sinistra della porta difesa da Narciso. Al minuto 84, nel momento migliore dei rossoneri, il Messina trova il gol decisivo con Ferreira che, da due passi, infila in rete il cross basso dalla sinistra di Squillace. Gli uomini di Padalino incappano nella seconda sconfitta casalinga allo Zaccheria, la prima fu Foggia – Lamezia 0-2 del 15 settembre. Il Messina, per la prima volta in stagione, riesce a trovare 2 vittorie consecutive.

Il Chieti si conferma una tra le squadre più in forma del campionato vincendo 0-1 ad Aversa. La rete del successo viene siglata da Cinque durante il recupero con una grande conclusione dalla distanza che non lascia scampo a D’Agostino. I granata subiscono la 2^ sconfitta consecutiva e nelle ultime 5 partite ha raccolto solamente i 3 punti della vittoria a Sorrento. I neroverdi trovano il 6° risultato utile consecutivo.

L’Ischia si aggiudica per 1-2 il derby campano contro il Sorrento. Il vantaggio isolano arriva al 22° quando Cunzi viene steso dal portiere sorrentino in area di rigore. Sul dischetto si presenta lo stesso Cunzi che batte Polizzi. Al 72° i costieri trovano il pareggio con Danucci che batte con un sinistro dal limite Mennella dopo un errore in disimpegno della difesa ospite. Al minuto 80 è Spadafora a siglare il gol della vittoria gialloblu con un colpo di testa su cross dalla destra di Cunzi. Il Sorrento subisce la 4^ sconfitta consecutiva. L’Ischia conquista la 2^ vittoria consecutiva, ritrovando la vittoria in trasferta.

Termina 0-0 la partita tra Lamezia e Gavorrano. I lametini hanno più volte la possibilità di andare in vantaggio ma Forte non si lascia superare. Nel finale gli ospiti sfiorano il colpaccio colpendo un palo. I calabresi rimandano nuovamente l’appuntamento con la vittoria casalinga, che manca dal 2-1 contro il Poggibonsi del 8 dicembre, e concludono il 3° match consecutivo con la porta imbattuta. I toscani riescono a raccogliere un punto dopo 2 sconfitte consecutive.

L’Aprilia asfalta con un netto 3-0 il Poggibonsi. Al 51° gli ospiti rimangono in 10 per l’espulsione di Tafi dopo il secondo cartellino giallo. Forti del vantaggio numerico i laziali aprono le danze al 62° con Corsetti che controlla il cross di Mazzarani ed insacca di destro. Al 72° il Poggibonsi rimane in 9 per l’espulsione di Civilleri dopo qualche parola di troppo verso la tribuna e 4 minuti più tardi Barbuti deposita in rete di testa la lunga rimessa laterale di Cafiero. Il gol del definitivo 3-0 viene siglato da Orchi che, dopo aver rubato palla a Croce, batte Anedda con un preciso destro al minuto 89. I biancocelesti ritrovano la vittoria dopo 8 turni nei quali avevano raccolto 5 punti. I giallorossi, che non vincono in trasferta dalla vittoria per 1-4 contro l’Arzanese del 8 settembre, subiscono la 2 sconfitta esterna consecutiva e rimandano l’appuntamento con la vittoria che manca da 3 turni.

L’ultimo match da analizzare ha visto l’Arzanese pareggiare per 2-2 contro il Tuttocuoio. Al 54° Ripa porta in vantaggio i biancocelesti sfruttando l’assist di Improta. Ad un quarto d’ora dal termine si invertono i ruoli ed Improta sigla su assist di Ripa la rete del parziale 2-0 per i padroni di casa con un diagonale dai 20 metri. Nel finale però prima Colombo riapre la partita al minuto 87 con un potente calcio di punizione e poi Balde, al 90°, realizza il gol del definitivo 2-2 sfruttando la corta respinta di Sollo sul tiro di Salzano. I campani trovano il 2° pareggio consecutivo allungando a 3 la serie di partite senza sconfitte.
Il Tuttocuoio ritorna a punti dopo 2 sconfitte consecutive. 

POTREBBE INTERESSARTI

CALCIO. REAL FORIO, GIUSEPPE “BILLONE” MONTI NUOVO ALLENATORE BIANCOVERDE!

Redazione

ISOLA DI PROCIDA. LUBRANO: “SALVEZZA MERITATA SUL CAMPO, NON AVREMMO DOVUTO GIOCARE QUESTA PARTITA”

Redazione-

PLAYOUT PROMOZIONE. SCONFITTA 1-0 CONTRO LA PUTEOLANA 1909, PROCIDA IN PRIMA CATEGORIA

Redazione-

PUTEOLANA 1909. SOMMA: “GRAZIE AI MIEI RAGAZZI, DISPIACE PER IL PROCIDA”

Redazione-

REAL FORIO. GIUSEPPE CARUSO DIRETTORE GENERALE

Redazione-