Video

L’ISCHIA ISOLAVERDE BATTE PER 3 A 0 L’ATLETICO CASALNUOVO

ATLETICO CASALNUOVO 1° TEMPO (4-3-3): Ciccarelli; Laezza, Scafaro, Esposito V., Montariello (17’ p.t. Raspaolo); Aveta, Polverino, Celardo; Esposito R., Riccio, Murolo. All. Sorianiello.

ATLETICO CASALNUOVO 2° TEMPO (4-3-3): Mazzola; Petrella, Caccavale, Cavallino, Raspaolo; Iorio, Mautone, Di Costanzo; Gagliano, Liccardi, Stasio. All. Sorianiello.

ISCHIA ISOLAVERDE 1° TEMPO (4-2-3-1): Pane; Finizio, Cascone, Mattera, Mora; Alfano, Nigro; Pedrelli (27’ p.t. Catinali), Longo, Schetter; Austoni. All. Campilongo.

ISCHIA ISOLAVERDE 2° TEMPO (4-3-3): Mennella; Pedrelli, De Giorgi, Rainone, Tito; De Francesco, Catinali, Liccardo; Malasomma, Arcamone (18’ s.t. De Felice), Miftari. All. Campilongo.

ARBITRO: Montesarchio di Acerra.

RETI: Malasomma 2’ e 28’ s.t., Tito 16′ s.t.

NOTE: angoli 7-2 per l’Ischia.

CASALNUOVO – “Ringrazio l’Atletico Casalnuovo – dice a fine gara il direttore sportivo gialloblu Nicola Crisano – sia per l’accoglienza che ci ha riservato sia perchè, grazie all’ottima prestazione della squadra di mister Sorianiello, l’Ischia ha potuto effettuare un test molto valido in vista della partita di domenica prossima in casa dell’Aprilia”.

Nel primo tempo dell’amichevole disputata oggi pomeriggio allo stadio Iorio di Casalnuovo, infatti, un Atletico aggressivo e ben organizzato ha fronteggiato molto bene la squadra di Campilongo, che ha dovuto attendere la ripresa (con gli schieramenti completamente rivoluzionati) per passare in vantaggio e poi chiudere il match con uno 0-3 finale troppo severo per i meriti del team di Sorianello.

Ischia con attacco completamente inedito. Marcano visita l’infortunato Cunzi (non ci sarà nemmeno con l’Aprilia), Di Nardo (forte contusione alla pianta del piede, è in dubbio per domenica) e Masini tenuto prudenzialmente a riposo per un affaticamento al flessore sinistro. Assente anche Armeno, febbricitante.

Campilongo parte in avvio con un 4-2-3-1 che prevede Austoni davanti a tutti. Il Casalnuovo si difende molto bene e non corre particolari pericoli, da segnalare nei primi 25′ di gioco una conclusione di Schetter parata a terra da Ciccarelli, una punizione calciata a lato da Mattera e una bella combinazione Nigro-Schetter-Longo-Austoni vanificata da un provvidenziale intervento da Laezza.

Tornata al tradizionale 4-3-3 con l’inserimento di Catinali (al posto di Pedrelli) intorno alla mezzora, l’Ischia si avvicina al gol con un colpo di testa di Longo e una staffilata di Mattera dal limite, entrambi di poco a lato. Ci prova anche Austoni ma Ciccarelli blocca con sicurezza. Il primo tempo termina senza reti dopo una conclusione di Aveta che non finisce molto lontano dai pali della porta difesa da Pane.

Squadre completamente rivoluzionate nella ripresa, linea verde su entrambi i fronti. Arriva subito il primo vantaggio gialloblu: tiro di Arcamone, respinta di Mazzola e tap-in vincente del giovane Malasomma. In campo anche Blend Miftari, il ’95 finlandese che sta provando per l’Ischia. Bello un suo colpo di testa fuori di poco su cross di Pedrelli, ancor più belli la punizione del 2-0 pennellata da Tito e l’assist con il quale Liccardo smarca Malasomma per il bis del giovane attaccante gialloblu.

Tra la seconda e la terza rete dell’Ischia sfiora il gol il Casalnuovo in contropiede. Stasio s’invola tutto solo verso la porta di Mennella (entrato tra i pali all’inizio del secondo tempo) e lascia partire un pallonetto che finisce alto di un soffio. Nel finale il portiere gialloblu con un grande intervento nega a Gagliano la soddisfazione del gol della bandiera che la squadra di Sorianiello avrebbe meritato.

Have your say