Attualità

SCOPRIRE VIVARA, PARTONO I CORSI

Un altro passo avanti, importante e significativo, verso la fruizione al pubblico della riserva naturale di Vivara, che può rappresentare davvero un punto di svolta significativo nell’implementazione dell’attività turistica ma anche nello sviluppo dell’economia sull’isola di Procida. E, ancora una volta, dà i suoi frutti il lavoro del sindaco Vincenzo Capezzuto e del consigliere delegato Gianluca Capodanno che mettono a segno un altro risultato decisamente importante. A breve, infatti (esattamente il prossimo 12 ottobre alle ore 13.00) avranno inizio – nella sala operativa della Protezione Civile del Comune – le lezioni riguardanti la difesa della flora e della fauna dell’isolotto ma anche dell’accoglienza fruitori e della comunicazione. Le lezioni prevedono tra l’altro le introduzioni al corso ed il patto didattico, i principi base della comunicazione al territorio tramite i media, come comportarsi in caso di incendi, esercitazioni pratiche nella riserva sul da farsi in caso di emergenze, primo soccorso alla popolazione, attività investigativa e contrasto di crimini ambientali, ma anche uno studio approfondito della flora nel Mediterraneo e della flora e della fauna di Vivara, che vanta peculiarità uniche e straordinarie. L’invito alla partecipazione ai suddetti corsi è stata inoltrata dal presidente del comitato di gestione permanente della Riserva Naturale, dott. Maurizio Marinella, alle associazioni presenti sul territorio ma coinvolgerà anche i giovani studenti: i quali così, dopo aver appreso le nozioni del caso, potranno non soltanto visitare Vivara ma essere contemporaneamente in grado anche di fungere da guide. “Un altro passo importante verso l’apertura di questo bene ai miei concittadini – ha dichiarato il sindaco Vincenzo Capezzuto – un risultato che premia gli sforzi profusi per rendere fruibile quello che rappresenta un vero e proprio tesoro. Lì, dentro Vivara, si nasconde un’altra chiave di volta del nostro sviluppo turistico-economico, con Procida che grazie anche all’acquisizione di Terra Murata adesso ha davvero nuovi assi nella manica per proporsi al target vacanziero. Un’occasione che, ne sono certo, tutti insieme sapremo cogliere senza esitazione alcuna”.

Have your say