Teleischia
Sport

TUTTOLEGAPRO BOCCIA IL MERCATO DELL’ISCHIA CALCIO

l calciomercato si è concluso pochi giorni fa e come ogni anno, al termine del calciomercato, si tende a dare delle votazioni, anche nella Lega Pro. C’è sempre chi ha corretto la squadra in maniera funzionale, chi è riuscito a trattenere gli uomini più importanti, o chi non è riuscito a ingaggiare i calciatori richiesti. Questo il pagellone firmato TUTTOLEGAPRO per il Girone B di Seconda Divisione.

Aprilia: i laziali non si trovano ancora ai livelli delle ultime stagioni, ma Paolucci ha chiesto rinforzi e li ha ottenuti. Intanto la squadra combatte e non molla, ha preso Tortolano, Frigerio, Pane, Lisi e Orchi, con possibilità di crescere sul piano dei risultati nel girone di ritorno. Difficile però la sostituzione di Ferrari. VOTO 6,5

Arzanese: a disposizione di Marra è arrivato l’attaccante Perna, è tornato anche Sandomenico, è stato preso anche Mora a sinistra, ed è giunto anche il nuovo centrocampista Calabrese. Molto atteso Mangiacasale, ex Catanzaro e Martina. Tolta la partita col Gavorrano, i risultati sono quelli di una squadra che vuole salvarsi senza concedere nulla. VOTO 6,5

Aversa Normanna: la squadra costruita dal diesse Molino ha buoni giocatori, compreso il portiere Russo arrivato dalla categoria superiore, e i marpioni Comini e Majella che rinforzano l’attacco, ma il problema che ancora esiste è che la squadra manca di continuità. Un altro successo su una diretta concorrente (come a Castel Rigone) potrebbe essere utile. VOTO 7,5

Casertana: la squadra era già forte prima che arrivasse gennaio, intanto ha ceduto Caturano e ha preso Chiavazzo come centrocampista. Non intervenendo in entrata, i rossoblù hanno fatto capire che si fidano ciecamente degli interpreti che hanno permesso alla società di essere tra le meglio piazzate nel campionato di Seconda Divisione. VOTO 8,5

Castel Rigone: la società crede nella Divisione Unica e ha preso Scappini, giocatore molto forte, per rinforzare l’attacco, ma troppi punti sono stati persi, soprattutto contro altre compagini che avevano fame di vittorie. Se c’era stato un appagamento, quello è stato neutralizzato dalla vittoria di domenica scorsa. VOTO 7

Chieti: dopo gli arrivi di Giorgino a centrocampo e Quacquarelli in difesa, anche l’arrivo di De Patre è stato utile a valorizzare gli altri giocatori che già erano in rosa. Si pensava servisse un’altra punta e invece Berardino e Guidone hanno sfruttato le occasioni che hanno avuto. VOTO 7,5

Cosenza: ci si aspettava qualche colpo in entrata, e quelli ci sono stati, Chinellato, Corsi e Asante. Ma i veri colpi sono stati fatti all’inizio della stagione: Meduri, Mosciaro, De Angelis, Alessandro e non solo. Se riuscirà a mettersi al più presto alle spalle la sconfitta con l’Arzanese, potrà risalire. VOTO 8+

Foggia: pochi innesti ragionati, come nella consuetudine del ds Di Bari, si tratta di Kyeremateng e di Forte, ma non è arrivato il difensore centrale che si stava cercando. Per il resto, si va avanti con il gruppo che ha permesso ai rossoneri di raggiungere quota 39 punti. Un ruolino da promozione diretta se la media punti resterà la stessa fino alla fine, anche se sarà dura. VOTO 6,5

Gavorrano: toscani decisissimi sul mercato, anche se restano staccati dalla zona salvezza, sono arrivati Malatesta, Cenerini, Giannelli e Simone Caciagli, oltre al ragazzo Tempesti, a Guitto e Cosentini che sono due mediani validi e a Zizzari che è un bell’attaccante. Chissà se il direttore sportivo Vetrini avrà avuto ragione, lo sapremo a fine campionato. VOTO 6,5

Ischia: la smobilitazione ha indotto gli ischitani a rivoluzionare un po’ la rosa, salvaguardare il bilancio e ricreare addirittura la squadra. Sono arrivati in particolare l’attaccante Scalzone e i difensori Impagliazzo e Tricoli, ma sono andati via Masini, Pedrelli, Austoni, Nigro, Mora e Schetter e l’età media si è ridotta, comunque i gialloblù ora si affidano a Tony Porta come tecnico. Ceduto Pane, tocca al rodatissimo Mennella giocare titolare tra i pali. VOTO 5

Martina Franca: secondo i vertici societari il problema è stato l’allenatore, e c’è stato l’esonero di Bocchini con il subentro di Tommaso Napoli. La squadra sembra più attiva in campo, e ha ottenuto gli ex cosentini Arcidiacono e Guadalupi, l’ex nocerina De Martino, un terzino di spinta come Kalombo, preso l’attaccante Masini nelle ultime ore del calcio mercato. VOTO 6,5

Melfi: per mantenere la Lega Pro il diesse Novelli ha operato in entrata, prendendo in particolare Cascone e Scialpi, ma la continuità deve tornare quella di prima. È arrivata una sconfitta brutta da digerire domenica scorsa, tuttavia in precedenza erano arrivati altri risultati pesanti contro altre squadre che erano piazzate nella zona promozione.VOTO 7

Messina: arrivato Grassadonia in panchina, è stato necessario adeguare la squadra ai parametri voluti dal tecnico salernitano. Svincolato Chiaria, gli interventi in entrata sono stati massicci: tre difensori centrali, Squillace, Pepe e D’Aiello; tre punte, Caturano, Bernardo e De Vena; e due centrocampisti, Franco e Pagliaroli. Soprattutto Costa Ferreira ora gioca di più. Curiosità per il giovanissimo Zaine. VOTO 7

Poggibonsi: la società non è stata immobile e ha preso i giocatori che servivano a mister Tosi, in particolare il nordafricano Mezgour in attacco, e il rifinitore Rosseti. Pera, passato al Pontedera, è stato sostituito tutto sommato bene. VOTO 6,5

Sorrento: interventi in entrata ce ne sono stati, anche se il caso D’Orsi ha privato Simonelli di uno stopper che conosceva la difesa a tre. È arrivato D’Anna che a dispetto dell’anagrafe offre il suo contributo in attacco e in difesa, è giunto l’interno Vitale a centrocampo, ed è arrivato Licata sulla sinistra, giocatore molto interessante. Se Innocenti tornerà a segnare sarà importantissimo. VOTO 6

Tuttocuoio: i toscani stanno riprendendosi bene dopo un periodo di sbandamento, e hanno corretto la squadra sostituendo Matteini con Ferrari e prendendo il trequartista Catanese. Per il resto non sono state operate altre cessioni, ma occorre ritrovare la regolarità dei momenti migliori per una squadra che potrebbe ancora stupire. VOTO 6

Teramo: la squadra si è ripresa domenica dopo essere stata in una fase calante, ma era già in ottima posizione, quindi ci stava anche la necessità di recuperare dopo un girone di andata giocato ad alta intensità. Al posto di Ferrani in difesa è arrivato Masullo, poi sono arrivati Fiore a centrocampo e Biondo sulle fasce, ma al posto della punta Bernardo è arrivato Pontons Paz, molto più giovane di lui. Ci si affida al mago Vivarini ora. VOTO 8

Vigor Lamezia: come già detto in tempi non sospetti, il campionato della squadra è discontinuo. Fino a dicembre si trovava in posizione privilegiata, ora sta sospesa in centroclassifica. Gli innesti di Tozzi e Piacenti, e forse anche quello di Giampà, non hanno finora dato quanto auspicato dal tecnico Novelli, che resta però al suo posto. Comunque il rinforzo di qualità per l’attacco c’è stato, ed è Lucas Longoni: tocca capire se sarà sufficiente. VOTO 5

DA TUTTOLEGAPRO.COM

POTREBBE INTERESSARTI

CALCIO. ZIGARELLI: “MINUTO DI RACCOGLIMENTO SUI CAMPI CAMPANI PER ISCHIA”

Redazione-

CALCIO A 5. VIRTUS LIBERA: ARRIVA LA PRIMA VITTORIA IN SERIE B, BATTUTO IN TRASFERTA 3-0 IL FORTE COLLEFERRO

Redazione-

PALLANUOTO A2. DEBUTTA PEREZ, MA L’ISCHIA MARINE PERDE 9-7

Redazione-

ALLERTA METEO. DOMANI CHIUSI GLI IMPIANTI SPORTIVI DI BARANO, CASAMICCIOLA TERME E FORIO

Redazione-

REAL FORIO. IERVOLINO: “CONTRO IL MASSALUBRENSE SARÀ IMPORTANTE UN APPROCCIO DA SQUADRA”

Redazione-