Teleischia
Adnkronos

Giustizia: Santalucia (Anm), ‘magistrati non vanno sospettati per guasti’

Milano, 16 mag. (Adnkronos) – Per raggiungere gli obiettivi indicati dal Pnrr, come l’abbattimento dell’arretrato civile e penale, si deve coinvolgere la magistratura “come soggetto protagonista di questa grande rivoluzione, non come soggetti che devono essere sospettati di essere i primi responsabili di guasti e quindi controllati disciplinarmente”. Lo afferma il presidente dell’Anm, Giuseppe Santalucia, presente oggi a Milano – nel giorno dello sciopero delle toghe – per illustrare, in un’assemblea aperta, tutti i dettagli di una riforma con cui si “rischia un rallentamento della giustizia”.

A margine dell’evento al piano terra del Palazzo di giustizia sottolinea come “questa più che una protesta, un dire ‘no’, è un tentativo di comunicare e cercare di aprire un tavolo, un dialogo con tutti quelli che sono interessati alla giustizia per dire alla politica che non siamo contrari alla riforma a patto di fare qualche importante, significativo, aggiustamento a una legge che può contribuire, se corretta in alcune scelte anacronistiche, a una giustizia più semplice”.

In particolare, critica la norma sulla separazione delle funzioni, ma anche le cosiddette ‘pagelle dei magistrati: “il sistema delle valutazioni deve rispettare l’autonomia e l’indipendenza” conclude Santalucia.

POTREBBE INTERESSARTI

Atletica: Europei, Lambrughi in semifinale nei 400 ostacoli

Redazione

Elezioni: Patuanelli, ‘parleremo a famiglie e imprese con credibilità’

Redazione

Ciclismo: Fci, Paternoster operata con successo alla clavicola a Brescia

Redazione

Morto Wolfgang Petersen, regista di ‘Troy’ e ‘La storia infinita’

Redazione

Usa, primarie Gop: sconfitta Liz Cheney, la repubblicana anti Trump

Redazione