Teleischia
Adnkronos

Torna ‘La Via dei Librai’, tra gli ospiti Stefania Auci

Palermo, 19 apr. (Adnkronos) – Sarà Stefania Auci, autrice dei bestseller sulla famiglia Florio, l’ospite d’eccezione della settima edizione de ‘La Via dei Librai’, che torna sul Cassaro dopo la pausa dovuta alla pandemia. Saranno presenti anche lo scrittore e giornalista Virman Cusenza che presenterà il suo ultimo libro ‘Giocatori d’azzardo’, e tanti altri autori, tra cui Salvo Palazzolo con il suo ultimo libro sui fratelli Graviano. Previsto anche un omaggio alla fotoreporter Letizia Battaglia, morta pochi giorni fa a 87 anni. ‘La via dei librai non deve essere più soltanto una tessera del mosaico di Palermo ma deve avere la capacità e l’ambizione di diventare un format nazionale, di esportare questo modello in tutta Italia’. Il sindaco Leoluca Orlando alla conferenza stampa di presentazione della settima edizione della Via dei Librai non si ferma solo al programma di quest’anno e alle ‘interconnessioni e snodi’ che sono il tema di questa edizione della Via dei Librai che inizia venerdì prossimo sul Cassaro Alto di Palermo. Ma vuole lanciare la sfida perché questo modello di integrazione col territorio e di sviluppo dell’economia, grazie alla cultura, possa estendersi anche ad altre città d’Italia come è stato per le Vie dei Tesori. Il sindaco è intervenuto alla conferenza stampa che si è tenuta alle Terrazze del sole in via Vittorio Emanuele e alla quale hanno partecipato Giulio Pirrotta, per il comitato scientifico della manifestazione, Patrizia di Dio, presidente della Confcommercio di Palermo, e Giovanna Analdi presidente dell’associazione Cassaro Alto che con il comitato della Via dei Librai organizza l’iniziativa.

È stato Pirrotta a prendere la parola per primo e a sviluppare i temi che saranno affrontati negli oltre 90 appuntamenti che si terranno a cominciare da venerdì mattina, sottolineando proprio in relazione alla proposta del sindaco, come si sia intensificata la collaborazione con ALI, l’Associazione nazionale librai. Quindi Giovanna Analdi ha messo al primo l’importanza di questa fase di rinascita, del tornare sulla strada in presenza con il pubblico, in una via in cui i librai hanno tenuto duro in questi due anni di pandemia con sforzi enormi e sacrifici per mantenere aperte le loro botteghe. E Patrizia di Dio ha ripreso subito questo messaggio di rinascita ricordando come, nonostante la pandemia abbia esaltato le vendite online, proprio il commercio sia il primo snodo tra cittadini e città e che il negozio del quartiere, oltre ai fattori concreti di consiglio sull’acquisto, diventa un’interconnessione di umanità insostituibile. Sono intervenuti poi Giuseppe Scuderi a nome dell’assessorato regionale ai Beni culturali che ha ricordato l’importanza del patto per la lettura stipulato a Palermo e la capacità delle biblioteche cittadine che sono diventate una vera e propria rete per la cultura; e infine Francesco Carnevale ha illustrato il progetto FEM (food experience museum) con l’apertura del museo sensoriale che vuole mettere in rete la tradizione della cucina palermitana recuperando le antiche ricette riconosciute nella dieta mediterranea, patrimonio immateriale dell’umanità secondo l’Unesco.

POTREBBE INTERESSARTI

Giochi Mediterraneo: pallavolo, azzurri in semifinale, Turchia battuta 3-0

Redazione

Tpg investe in principale produttore farmaci generici Doc Generici

Redazione

Calcio: Fiorentina, in dirittura d’arrivo l’acquisto di Mandragora dalla Juventus

Redazione

Calcio: Figc, firmato un accordo di collaborazione con la Federcalcio messicana

Redazione

Governo: Orlando, ‘nessuno ha interesse a farlo cadere’

Redazione